Cosa indicano gli ohm nella sigaretta elettronica? Guida alla scelta della resistenza

cosa indicano gli Ohm nella sigaretta elettronica

Cosa sono gli ohm e come sono correlati al vaping?

Se sei un vaper alle prime armi, è probabile che ti sia chiesto che cosa sono gli ohm.

Conoscere questa unità di misura, infatti, è essenziale per scegliere la giusta resistenza della tua sigaretta elettronica.

Ecco perché in questo articolo offriremo una panoramica generale sul ruolo degli ohm nel vaping.

Hai già la sensazione che questo articolo faccia al caso tuo?

Buona lettura!

sigaretta elettronica e valore degli Ohm

Ohm: cosa indicano nella sigaretta elettronica

Per spiegarlo occorre spolverare le nozioni di fisica risalenti alle superiori: in parole povere, si tratta dell’unità di misura della resistenza.

Maggiore è la resistenza (o il numero sulla bobina), minore è la carica che può passare, e l’equazione utilizzata per spiegarlo è:

I = V / R

Dove ‘I’ rappresenta la corrente, ‘V’ la tensione e ‘R’ la resistenza, è possibile affermare che quando la tensione è maggiore e la resistenza (ohm) è minore, la corrente sarà più forte. Allo stesso modo, quando la tensione è divisa per un numero più alto (cioè una bobina standard piuttosto che sub ohm) la corrente sarà più bassa.

Per fare un esempio reale,  prova a immaginare delle auto su una strada.

Se ci sono cinquanta auto che viaggiano su un’unica corsia, dovranno passare in fila una dopo l’altra. Questo è un po’ come il funzionamento di una bobina di 1 ohm o superiore.

Se però le stesse cinquanta auto percorrono un’autostrada a quattro corsie, saranno in grado di muoversi molto più rapidamente, come accade quando si ha una bobina sub ohm (una resistenza inferiore a un ohm).

Probabilmente adesso ti chiederai: “Ma quindi cosa significa bobina sub ohm?”.

Vediamo di rispondere.

Leggi anche: Cosa sono i puff della sigaretta elettronica?

Che cosa significa il valore in ohm e che differenza fa per l’esperienza di vaping

Per farla semplice, gli ohm più bassi producono più calore e questo influisce sulla produzione e sulla temperatura del vapore, sul colpo in gola e sull’aroma.

Al livello di esperienza, gli ohm più bassi (vaping sub ohm):

👉🏻producono un vapore più caldo e in quantità più elevate;
👉🏻scaricano la batteria più velocemente;
👉🏻fanno consumare l’e-liquid un po’ più velocemente, aumentando la probabilità di un colpo secco.

Dall’altra parte, gli ohm più alti:

👉🏻producono un vapore più freddo;
👉🏻creano meno vapore;
👉🏻produrranno una svapata più fluida con un minore colpo in gola;
👉🏻permettono alla batteria di durare più a lungo tra una carica e l’altra;
👉🏻utilizzeranno meno liquido elettronico.

ragazzo che svapa in alto

Il ruolo degli ohm per l’esperienza di vaping

Il vaping sub ohm è più adatto rispetto al vaping DTL (direct to lung, direttamente ai polmoni), in cui si evita di avere il vapore in bocca durante l’inspirazione e si ottiene invece l’aroma durante l’espirazione.

Se da un lato questo significa che la batteria ha bisogno di più energia, dall’altro comporta molti vantaggi.

💡Grande produzione di vapore.

💡Flusso d’aria regolabile: sui dispositivi che montano bobine sub ohm si trovano delle prese d’aria. Una ventilazione più ampia significa più vapore e – a volte – un sapore leggermente inferiore.

💡Un impatto maggiore: con questo intendiamo dire che si potrebbe sentire maggiormente l’effetto della nicotina, ragion per cui se si opta per una svapata a sub ohm si dovrà scegliere un’intensità di nicotina più bassa.

💡Dispositivi più grandi: è possibile acquistare kit di svapo a penna sub ohm, ma i modelli migliori sono i box mod. Sono un po’ più pesanti, ma offrono anche molte più opzioni.

Inoltre, i dispositivi sub ohm sono spesso dotati di controllo del wattaggio e della temperatura; infatti, per scegliere il numero migliore da utilizzare per il proprio dispositivo e la propria coil, di solito la sigaretta elettronica è munita di una guida.

Le bobine standard, invece, sono più adatte al vaping MTL (mouth to lung, dalla bocca ai polmoni): hanno una potenza inferiore e sono più consigliate per chi desidera ancora provare la sensazione del fumo. Questo metodo consiste nell’aspirare il vapore dalla sigaretta elettronica e lasciarlo riposare momentaneamente in bocca prima di inalarlo nei polmoni.

Il vapore sarà minore (a causa di una bobina a resistenza più alta), ma anche questo metodo offre grandi vantaggi:

  • vapore più fresco, perché c’è meno potenza e quindi meno calore che attraversa il dispositivo;
  • più sapore;
  • maggiore discrezione;
  • più efficienza: grazie alla loro maggiore resistenza, consumano anche meno e-liquid e batteria, il che significa che il serbatoio rimane pieno più a lungo e non è necessario ricaricarlo spesso.

Leggi anche: Quanto spende un fumatore all’anno e quanto potresti risparmiare passando alla sigaretta elettronica

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto che cosa indicano gli ohm nella sigaretta elettronica.

Unità di misura della resistenza, si tratta di un indicatore fondamentale per la scelta della giusta resistenza.

Se sei dunque alla ricerca di prodotti da svapo di qualità, visita il sito di Terpy, l’e-commerce di punta del settore divenuto punto di riferimento per molti.

Ti aspettiamo su Terpy!