Come inizializzare una nuova resistenza evitando di bruciarla subito

inizializzare nuova resistenza

Inizializzare una nuova resistenza: tutto quello che c’è da sapere

Come inizializzare una coil senza bruciarla?

Se sei un vaper alle prime armi è normale che non abbia le idee molto chiare: si tratta di una procedura delicata che deve essere eseguita correttamente per evitare di svapare con uno sgradevole sapore di bruciato.

Quindi come fare?

In questo articolo abbiamo raccolto tutte le informazioni essenziali su una corretta inizializzazione della resistenza della tua sigaretta elettronica.

resistenza

Partiamo dal principio: qual è lo scopo di inizializzare una nuova resistenza?

Con l’uso del vaporizzatore, si inizierà lentamente a notare una minore produzione di vapore e un sapore meno intenso. Dopo una o due settimane, si inizierà ad avvertire un sapore di bruciato, il che indica che è giunto il momento di cambiare la bobina dell’atomizzatore. Sebbene molti si limitino a riempire il serbatoio, avvitare la nuova bobina e iniziare a svapare, alcuni consigliano di inizializzarla prima del suo utilizzo.

In questo modo, l’aroma del liquido elettronico sarà notevolmente migliorato e l’esperienza di svapo sarà ottimizzata.

Ma come avviene?

In breve, inizializzare una bobina di atomizzatore significa semplicemente pre-saturare il wick (lo stoppino che si inserisce nella resistenza) con l’e-liquid quando la si utilizza per la prima volta. Questa umidità impedisce allo stoppino di surriscaldarsi e bruciare e gli consente di assorbire in modo più fluido e uniforme l’e-liquid dal serbatoio e di distribuirlo alla coil.

Ma adesso passiamo alla pratica: vediamo come inizializzare una nuova resistenza.

Leggi anche: Aromi sintetici vs organici: quali sono le differenze e quali scegliere per la propria e-cig

Inizializzazione resistenza: la guida step by step

Fase uno: collegare la nuova bobina dell’atomizzatore

Una volta eliminata la vecchia bobina, avvitare quella nuova al suo posto. In questo modo si avrà qualcosa di più grande a cui aggrapparsi mentre si aggiunge il liquido elettronico alla bobina.

Fase due: saturare il wick

Il passo successivo per inizializzare la coil è individuare i fori per il liquido elettronico all’interno della testina dell’atomizzatore, dove lo stoppino entra in contatto con l’e-liquid. Alcune bobine sono progettate con il cotone che fuoriesce dai fori, mentre altre hanno lo stoppino dietro.

In entrambi i casi, il materiale utilizzato sarà esposto e facilmente visibile: dunque, non ti resterà che aggiungere una singola goccia di e-liquid in ciascuno dei fori per saturare uniformemente lo stoppino.

Successivamente, saturare il cotone con il liquido elettronico. A seconda della specifica bobina dell’atomizzatore che si sta utilizzando, la quantità di e-liquid necessaria per saturare adeguatamente gli stoppini varierà. Capirai di aver aggiunto abbastanza liquido quando il cotone smetterà di assorbirlo. Tuttavia, assicurati di non esagerare con le dosi o causeresti un ‘allagamento’ e permetteresti al liquido di entrare in bocca.

Tieni presente che l’obiettivo non è inzuppare la coil, ma solo saturare il cotone.

Fase tre: fare qualche tiro a secco

Una volta riempito e riassemblato il serbatoio, collegalo alla batteria. Il passo successivo per adescare la coil consiste nel fare quattro o cinque tiri a secco.

Se non sai cosa significa, il tiro a secco consiste semplicemente nel fare un tiro senza attivare il pulsante di accensione della batteria. Basterà stringere la valvola del flusso d’aria (se il serbatoio ne è dotato), coprire i fori di aspirazione dell’aria con la mano e aspirare come faresti normalmente.

💡Extra tip: assicurati di non fare tiri troppo profondi o forti, né di farne più di cinque, perché potrebbero causare l’allagamento della coil di cui parlavamo poco fa.

Fase quattro: rodaggio della coil

Sebbene il fattore più importante nell’inizializzazione della coil sia la saturazione del wick, è importante anche rodare correttamente il nuovo filo.

Poiché il filo si espande quando viene riscaldato e si contrae quando si raffredda, è buona norma rodarlo gradualmente.

Ma come?

Per prima cosa, dovrai iniziare a usare la nuova bobina a un wattaggio inferiore a quello abituale. Dopo qualche tiro, si può aumentare gradualmente fino a raggiungere la potenza normale. È utile anche fare tiri più brevi per le prime dieci svapate, in modo che il filo non si riscaldi eccessivamente all’inizio.

Questo aumento costante del wattaggio e della durata dei tiri garantirà che la coil sia adeguatamente innescata insieme al cotone.

inizializzare nuova resistenza

I vantaggi dell’inizializzazione della coil

Elimina le bruciature

Il principale vantaggio di una coil correttamente innescata è quello di evitare i tiri secchi o che hanno sapore di bruciato. Quando la coil di un atomizzatore è inutilizzata, il cotone è completamente asciutto e, dato che entra in contatto con la bobina, una volta riscaldato si brucerà, provocando un sapore sgradevole e un’esperienza di vaping tutt’altro che piacevole.

Pre-saturando la coil, si eviterà che questo accada, poiché il liquido verrà vaporizzato anziché bruciare il cotone.

Aumenta l’intensità del sapore

Il vantaggio principale dell’inizializzazione della coil è che contribuisce ad aggiungere intensità e robustezza al sapore del liquido elettronico. Pre-saturando il cotone e la coil stessa, si potrà provare un’esplosione di sapore ricco fin dal primo tiro.

noltre, poiché si è evitato di bruciare il cotone, il sapore non sarà compromesso dal gusto carbonizzato, come si sarebbe verificato altrimenti.

Aumenta la longevità della bobina

Le bobine degli atomizzatori inizializzate tendono a durare molto più a lungo, e questo è dovuto principalmente al fatto che i materiali all’interno della coil sono stati adeguatamente rodati.

Come abbiamo detto, uno stoppino bruciato o carbonizzato riduce drasticamente la durata di una coil per atomizzatore.

Leggi anche: Le batterie al litio della sigaretta elettronica hanno memoria?

Conclusione

In questo articolo abbiamo visto come inizializzare la resistenza di una sigaretta elettronica senza bruciarla.

Come avrai visto questa procedura è abbastanza semplice e può essere eseguita rapidamente. Secondo molti svapatori, i vantaggi che si possono trarre valgono sicuramente il minuto o i due che occorrono per realizzarlo.

L’esperienza di svapo sarà molto più piacevole, senza contare che ci sarà un notevole aumento della durata della coil.

Se dunque sei alla ricerca di prodotti di svapo di qualità, visita Terpy, l’e-commerce di punta del settore.

Ti aspettiamo su Terpy, a presto!