Liquido per sigaretta elettronica in bocca: perché succede e cosa possiamo fare per evitarlo

Liquido per sigaretta elettronica in bocca

Liquido per sigaretta elettronica in bocca: cause e rimedi per svapare in sicurezza

Se dopo il primo tiro hai notato una fuoriuscita di e-liquid, non ti allarmare: è successo a tutti.

Se però il problema persiste, è necessario assicurarsi che la tua sigaretta elettronica sia ‘a posto’ e che tu abbia effettuato una corretta manutenzione. E in questo, noi di Terpy vogliamo aiutarti.

Vediamo insieme cosa succede se ti ritrovi del liquido per sigaretta elettronica in bocca e come evitare che riaccada in futuro.

ragazzo che svapa

Cosa vuol dire se ti finisce del liquido per sigaretta elettronica in bocca?

In linea di massima, diciamo che non è colpa dello svapatore se dell’e-liquid finisce accidentalmente in bocca, quanto, piuttosto, del meccanismo della sigaretta elettronica.

Per fare un esempio, può succedere che il liquido elettronico sia in eccedenza, superando il livello di capienza massima dell’atomizzatore, e allaghi la resistenza.

Quando questo succede, è possibile che alla prima svapata l’e-liquid schizzi fuori finendo sulla bocca, provocando un fastidio simile a una bruciatura o, in alcuni casi, delle piccole ustioni.

A questo punto è probabile che ti stia chiedendo perché.

In parole semplici, la resistenza non riesce a trasformare in vapore una quantità di liquido superiore alla capienza massima del tank: nella maggior parte dei casi, puoi facilmente renderti conto se qualcosa non va quando senti quel tipico gorgoglio durante la svapata.

Dunque, per evitare che il liquido finisca in bocca – senza contare che è assolutamente sgradevole al gusto –, è importante che ci sia un giusto equilibrio tra:

Tuttavia, è opportuno fare una precisazione: non è possibile fornire un dosaggio unico per ogni sigaretta elettronica, perché ciascuna rappresenta ‘un mondo a sé’ con precise regole da rispettare; in altre parole, l’esperienza di vaping cambia in base a forma e tipologia della e-cig.

Leggi anche: Sigarette al mentolo: perché l’Italia (e non solo) ha deciso di vietarle e quali sono le alternative meno nocive

Che succede se si ingerisce del liquido per sigaretta elettronica? Nulla di che (a meno che non contenga nicotina liquida)

A questo punto è probabile che ti stia chiedendo: fa male ingerire dell’e-liquid?

La risposta è: “dipende”.

Tieni presente che i liquidi per sigaretta elettronica sono composti da:

  • glicole propilenico (PG);
  • glicerina vegetale (VG).

In più, alcuni svapatori decidono di aggiungere acqua e nicotina, ma questo dipende dalla loro scelta e dal loro gusto.

Dunque, le sostanze del liquido elettronico non sono di per sé nocive (considera che PG e VG sono utilizzate anche nel mercato alimentare come conservanti!).

Se dovessi ritrovarti del liquido in bocca, ti basterà seguire gli accorgimenti di manutenzione di cui ti parlo nel prossimo paragrafo, per riprendere a svapare in tranquillità.

Diversa è la questione della nicotina liquida.

Questa viene assorbita molto più velocemente dall’organismo e, se assunta in grandi quantità, potrebbe causare vomito e convulsioni.

Per evitare che accada, adesso vediamo come comportarsi quando il liquido schizza fuori dalla e-cig.

ragazzo che usa una e-cig e ha del liquido per sigaretta elettronica in bocca

Come comportarsi se si sente dell’e-liquid in bocca: gli step per una manutenzione da svapatori pro

Per ogni problema esiste una soluzione che ti permetterà di riprendere a svapare in tutta serenità.

Bastano davvero pochi accorgimenti che, con l’esperienza, entreranno a far parte della tua routine.

Per prima cosa, potresti iniziare a testare diversi tipi di tiro: più lunghi e distanziati o più corti e profondi; se invece hai solo l’impressione di avere del liquido in bocca, datti tempo: significa che devi abituarti a questa nuova sensazione e pian piano ridurre la salivazione. In alternativa, diminuisci gradualmente il livello di nicotina fino a eliminarla del tutto.

Se dunque senti del liquido in bocca, dovresti smettere immediatamente di svapare, così da non rischiare di bruciarti o provocare ulteriori danni. Il che mi porta al discorso della manutenzione della sigaretta elettronica.

Devi sapere che un’eccessiva quantità di e-liquid potrebbe compromettere il suo funzionamento.

Quindi, ecco alcuni consigli per evitare che tutto ciò accada:

  • mantieni l’atomizzatore sempre pulito;
  • se noti che c’è troppo liquido, capovolgi la e-cig, copri il drip tip con un fazzoletto e scuotila leggermente;
  • assicurati che la resistenza sia in condizioni ottimali;
  • mantieni sempre pulito il condotto del tiraggio (puoi utilizzare della carta assorbente).

Se presti attenzione a tutti questi dettagli, l’esperienza di vaping tornerà alla normalità, e non dovrai più preoccuparti del liquido in bocca.

Leggi anche: Quali tipi di batteria per sigaretta elettronica esistono e come scegliere quella adatta per il proprio dispositivo

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto cosa succede se dell’e-liquid finisce nella bocca e come comportarsi per evitare che ciò si ripeta.

Come avrai potuto notare, bastano pochi e semplici accorgimenti per poter riprendere a svapare in totale tranquillità, senza incorrere in conseguenze che potrebbero compromettere il funzionamento della e-cig, o peggio, mettere in serio pericolo la tua salute.

Se stai cercando dei prodotti di qualità per una migliore esperienza di vaping, visita il sito di Terpy e scopri tutte le novità!