Quanti tipi di coil per sigaretta elettronica esistono e come scegliere quella più adatta

tipi di coil

Sigaretta elettronica e coil: la guida alla scelta corretta della resistenza

Quanti tipi di coil esistono?

Se sei alle prime armi, probabilmente avrai notato che c’è un po’ di confusione in merito, che poco ti aiuta a scegliere la resistenza giusta per te, dico bene?

Ecco perché, con il proposito di fare chiarezza, abbiamo raccolto tutte le informazioni sulle coil che ogni persona interessata dovrebbe conoscere.

Hai già l’impressione che questo articolo faccia al caso tuo?

Iniziamo!

coil vape

Il ruolo delle coil nella sigaretta elettronica

Prima di entrare nei dettagli di tutti i vari tipi di coil, parliamo degli elementi di base di una coil da svapo.

Le variabili da considerare sono il materiale del filo, la resistenza e la forma o lo stile della bobina, e ognuno di questi componenti è combinato in una determinata coil per fornirle un profilo unico e influenzare la compatibilità con il serbatoio, la produzione di aromi e di vapore e lo stile di svapo (cioè DTL o MTL).

I materiali utilizzati per la costruzione delle coil da svapo includono kanthal, nichrome, acciaio inossidabile, nichel e titanio. Naturalmente esistono altre opzioni, ma queste sono di gran lunga le più diffuse.

Ma vediamo di entrare più nel dettaglio:

  • kanthal: è il materiale originale delle bobine, è malleabile e facile da lavorare;
  • nichrome: un’alternativa al kanthal, il nichrome è probabilmente più saporito e ha un tempo di accensione più rapido;
  • acciaio inossidabile: è l’opzione più versatile ed è noto per la sua resistenza e longevità;
  • nichel: è un metallo molto morbido, che offre il tempo di riscaldamento più rapido e un sapore eccellente. Il lato negativo è che la sua morbidezza può renderlo difficile da lavorare;
  • titanio: è l’opzione di filo più costosa, può essere altamente infiammabile e presenta alcune preoccupazioni generali per la salute e la sicurezza.

Un altro fattore fondamentale che riguarda le coil è la resistenza.

È una misura di quanto il filo riduce, o ‘resiste’, alla quantità di corrente elettrica che lo attraversa e viene espressa in ohm. Più alta è la resistenza di una bobina, minore sarà la produzione di vapore.

Inoltre, la resistenza influisce anche sullo stile di vaping per il quale una coil è adatta.

Per esempio, il vaping subohm è generalmente considerato il territorio dello svapo diretto ai polmoni (DTL), mentre le resistenze superiori a un ohm sono tipicamente utilizzate nel vaping mouth-to-lung (MTL).

Leggi anche: Sigaretta elettronica, diacetile e polmone da popcorn: facciamo chiarezza

Tipi di coil: queste le più comuni

Sia che decida di crearla da te o preferisca acquistarla già pronta, è importante conoscere i diversi tipi di coil disponibili in commercio.

Per i vaper che optano per il fai da te, abbiamo deciso di riassumere brevemente alcune delle principali tipologie di coil esprimendo un livello di difficoltà di realizzazione da uno a dieci.

Se invece dovessi decidere di acquistare delle coil già pronte, vediamo di capire quali sono i modelli più comuni.

Clapton Coil

Il nome si riferisce alla somiglianza con le corde della chitarra e ha una struttura semplice, costituita da un filo di alto calibro attorno a un filo di basso calibro.

Questa coil offre un’ampia varietà di resistenze da sub-ohm maggiori di uno e una difficoltà di realizzazione pari a 5/10.

Di questa tipologia abbiamo poi:

  1. la fused Clapton, la cui struttura è costituita da un filo ad alto calibro attorno a due fili a basso calibro;
  2. le staggered fused Clapton, costituite da due nuclei di Clapton con avvolgimenti esterni uniformemente distanziati;
  3. il alien Clapton, in cui la struttura è quella di un Clapton de-cored con più di tre fili.

Quest’ultima è la più complessa, con un livello pari a 10/10.

Bobina staple

Ha una struttura molto complessa ad alto calibro con otto o dieci anime a nastro e ha una bassa resistenza per il vaping in sub-ohm.

Difficoltà di costruzione: 8/10.

tipi di coil

Framed staple

Nella bobina si trova un filo di alto calibro attorno a una pila di nuclei di nastro, racchiuso tra due fili rotondi.

La struttura è molto spessa e richiede un deck di dimensioni extra large. Ha una bassa resistenza per il vaping in sub-ohm.

Difficoltà di costruzione: 9/10.

Tiger coil

Consiste in due fili intrecciati, una scritta rotonda e un nastro piatto. Adatta sia per il vaping DTL che per quello MTL, è leggermente più spessa, ma può adattarsi alla maggior parte dei deck di costruzione standard.

Difficoltà di costruzione: 3/10.

Hive coil

Ha una resistenza bassa, adatta soprattutto per DTL, ed è costituita da due fili attorcigliati intrecciati insieme.

Difficoltà di costruzione: 3/10.

Mesh coil e ceramic coils

Quest’ultima sezione si riferisce solo alle coil prefatte. Quando si acquistano coil già pronte, è probabile che ci si trovi di fronte a tre scelte: standard, mesh o in ceramica. In questo caso ci concentreremo sulle mesh e su quelle in ceramica.

Le mesh coil sono realizzate in acciaio inossidabile o kanthal;

Avendo una struttura costituita da una striscia di metallo con dei fori, garantisce:

  • un aumento più rapido della temperatura;
  • più vapore e sapore intenso;
  • maggiore consistenza;
  • maggiore longevità;
  • qualità del sapore probabilmente migliore.

Per quanto concerne le ceramic coil, tieni presente che ci sono due stili principali di ceramica:

  1. una coil – solitamente in kanthal – racchiusa in un blocco di ceramica porosa che funge contemporaneamente da stoppino e protezione;
  2. una coil rivestita in ceramica ma che utilizza il cotone come stoppino.

Questa tipologia ha dalla sua alcuni vantaggi: in primis, aumenta la durata della coil e la protegge dalle bruciature dovute al tiro secco. In secondo luogo garantisce un aroma probabilmente di qualità superiore.

Al momento non gode della stessa popolarità delle mesh, ragion per cui diventa più complesso trovare i pezzi compatibili.

Leggi anche: Come inizializzare una nuova resistenza evitando di bruciarla subito

Conclusione

In questo articolo abbiamo cercato di offrire una panoramica sintetica in merito alle principali tipologie di coil.

Sebbene siano probabilmente la considerazione più importante quando si svapa, ci sono un paio di cose da tenere a mente. In primo luogo, nulla è bianco o nero.

La scelta della resistenza più adatta a te sarà sempre una questione di preferenze: è per questo che ne esistono di tanti tipi diversi, tanto per cominciare! In secondo luogo, molti dei criteri e dei termini utilizzati per parlare di coil possono essere compresi solo attraverso prove ed errori. In altre parole, dovrai sperimentare per capire quali coil funzionano meglio per te.

Quindi non avere paura di provare diverse svapate e coil per capire quale sia la vostra prediletta: la sperimentazione è una delle tante gioie del vaping, soprattutto nell’attuale stato di rapido sviluppo delle sigarette elettroniche.

Se dunque sei alla ricerca di prodotti di qualità, ti aspettiamo su Terpy, l’e-commerce di punta del settore in Italia (e non solo!).

A presto!