Diluizione aromi per sigaretta elettronica: come capire qual è la percentuale giusta per un liquido al top

diluizione aromi sigaretta elettronica

Ecco come creare i tuoi liquidi sfruttando appieno l’aroma da svapo

Non conoscere le percentuali di basi e aromi per sigaretta elettronica è un po’ come pretendere di fare la pizza senza seguire la ricetta.

L’aspetto potrà anche essere invitante, ma dopo il primo assaggio ti ricrederai immediatamente.

Ecco, la stessa cosa vale per i tuoi e-liquid.

Se sbagli con le dosi, o ignori i tempi di maturazione degli aromi, nel migliore dei casi otterrai un completo disastro. Il liquido sarà inutilizzabile e dovrai buttarlo immediatamente – un po’ come la pizza non riuscita e cucinata ‘a sentimento’.

Per evitare che questo accada, in questo articolo ti parleremo di ciò che devi conoscere per gestire in modo corretto le percentuali dei tuoi e-liquid preferiti.

diluizione aromi sigaretta elettronica

Diluizione aromi per sigaretta elettronica: ecco di cosa hai bisogno per creare i tuoi e-liquid

Per poter creare un liquido a prova di vaper esperto, è necessario avere:

Di norma, il dosaggio varia in base alle indicazioni riportate sulle etichette. Se dunque sei agli inizi, ti consigliamo di attenerti a quelle e, successivamente, di cambiare la diluizione in base ai tuoi gusti.

Nella maggior parte dei casi, gli aromi sono composti interamente da PG, per questo motivo bisognerà miscelare correttamente le due basi per ottenere un giusto bilanciamento.

Il che, come probabilmente immaginerai, dipende dalle preferenze dello svapatore.

C’è chi predilige un rapporto 50/50, dove PG e VG sono perfettamente bilanciati, o chi crea una miscela con il 30% di VG e il 70% di PG, o viceversa, ecc.

Per coloro che preferiscono il ‘tiro di guancia‘, noi consigliamo un rapporto 50/50, mentre per il ‘tiro di polmone‘ è preferibile un rapporto 70/30 o 80/20.

Leggi anche: I tuoi e-liquid non sanno più di niente? Forse hai la lingua dello svapatore. Ecco come rimediare in modo semplice e veloce

Diluizione aromi da pro? Ecco le percentuali in base alla tipologia di aroma

Prima di rispondere, ci teniamo a fare una premessa.

Questi sono solo dei consigli che puoi prendere in considerazione, specie se sei agli inizi e non sai come creare un liquido per sigaretta elettronica. Nonostante ciò, puoi decidere di modificare ‘la ricetta’ sulla base dei tuoi gusti e delle tue preferenze.

Come abbiamo detto poco fa, per cominciare è opportuno attenersi alla percentuale riportata sull’etichetta del prodotto.

Per comodità, la maggior parte degli aromi ha una capacità di 10 ml, così da consentire una diluizione del 10% (che, non a caso, è la più comune tra i vaper).

Quindi la domanda è: come ottenere questa percentuale?

👉🏻 Prendi una boccetta vuota da 100 ml.

👉🏻 Riempila con 90 ml di base.

👉🏻 Aggiungi 10 ml dell’aroma che hai scelto.

Se poi decidi di aumentare la percentuale dell’aroma, basterà diminuire quella della base.

Vogliamo fare un esempio?

Se vuoi che l’aroma sia al 15%, dovrai miscelare 15 ml di aroma e 85 ml di base neutra (sempre nella boccetta da 100 ml). Ecco, seguendo questa procedura non potrai sbagliare.

Ma adesso vediamo quali sono le cifre consigliate in base alla tipologia di aroma.

Se opti per aromi fruttati, ti consigliamo di cominciare con una percentuale bassa – intorno al 5-6% – fino ad arrivare a un massimo di 10%. La ragione è semplice: questi aromi sono molto forti e carichi.

Gli aromi tabaccosi hanno un range di percentuale che parte dal 7% fino al 15% a seconda dei gusti del vaper, mentre per gli aromi cremosi le cifre si alzano notevolmente (per alcuni aromi americani è suggerita addirittura una percentuale del 30%!).

scelta di liquidi per diluizione aromi sigaretta elettronica

Tempi di maturazione degli aromi: ecco quali sono

Normalmente, nell’etichetta del prodotto è riportato anche il tempo di maturazione consigliato.

Il periodo varia principalmente in base alla composizione dell’aroma: tradotto, più è complesso, maggiore sarà il tempo di maturazione.

Gli aromi fruttati hanno un tempo di maturazione più breve: per godere appieno del gusto, puoi attendere anche un paio di giorni, fino a un massimo di sette.

Per gli aromi cremosi, invece, dovrai attendere per un periodo che va dalle due settimane fino a un mese intero.

Ma il record per tempi di maturazione appartiene ai liquidi tabaccosi.

Devi sapere che il periodo è piuttosto lungo, il che spiegherebbe perché a volte alcuni vaper trovano questo aroma troppo ‘leggero’. Per poterlo assaporare al meglio, dovrai aspettare almeno trenta giorni ma, in alcuni casi, il tempo di maturazione può arrivare fino a tre mesi!

Leggi anche: Dove buttare la sigaretta elettronica per smaltirla correttamente (e nel rispetto dell’ambiente)

Conclusioni

In questo articolo ti abbiamo dato alcuni consigli per una corretta diluizione degli aromi per sigaretta elettronica. Come hai visto, è abbastanza semplice creare un liquido fai da te, anche se sei alle prime armi.

Se dunque hai il desiderio di sperimentare e assaporare appieno gli aromi da svapo, visita il sito di Terpy, lo shop online in cui puoi trovare i prodotti della migliore qualità.