Ciò che devi sapere se stai pensando di smettere di fumare di colpo

smettere di fumare di colpo

Smettere di fumare improvvisamente: buona o cattiva idea? Scopri gli effetti collaterali e le soluzioni per raggiungere il tuo obiettivo

I danni che può provocare il fumo di sigaretta non sono più un mistero: malattie cardiovascolari, problemi al sistema respiratorio, tumori e tanto altro. 

Ciò nonostante, per i fumatori smettere di fumare non è mai stato molto semplice

In gioco ci sono la dipendenza da nicotina, l’abitudine alla gestualità e anche la passione per il gusto del tabacco.

I dibattiti a riguardo sono all’ordine del giorno: è meglio smettere di fumare di colpo, oppure è preferibile diminuire il numero delle sigarette gradualmente, fino a eliminarle del tutto?

In questo articolo puoi scoprire che cosa dicono i dati delle ricerche, cosa comporta smettere di fumare improvvisamente e perché la sigaretta elettronica e i liquidi tabaccosi rappresentano degli ottimi alleati per disintossicarsi dai danni del fumo.

ragazza indecisa se smettere di fumare di colpo

Smettere di fumare di colpo: è la soluzione migliore o è meglio procedere gradualmente?

Se stai per smettere di fumare è probabile che anche tu ti sia chiesto se sia meglio farlo improvvisamente o se sia preferibile ridurre il numero di sigarette a poco a poco. 

A tal proposito, la maggior parte delle linee guida internazionali consigliano di interrompere il consumo di sigarette da un giorno all’altro, perché le probabilità di successo sono maggiori.

A dimostrarlo ci sono diversi studi, tra i quali uno pubblicato sugli “Annals of Internal Medicine” nel 2016. 

Secondo questo test – che ha coinvolto circa 700 fumatori, divisi in modo casuale in due gruppi – tra coloro che avevano smesso di fumare gradualmente ha raggiunto il successo solo il 39%, mentre tra quelli che avevano smesso all’improvviso, ben il 49%.

Tuttavia, smettere di fumare di colpo può mettere in seria crisi i fumatori più incalliti per via degli effetti dell’astinenza, che possono essere molto difficili da affrontare: sono infatti proprio questi che di solito spingono a riaccendere la prima di una lunga serie di sigarette.

È proprio per limitare gli spiacevoli effetti delle crisi di astinenza che entrano in gioco la sigaretta elettronica e i liquidi svapo.

Scopriamo come.

Leggi anche: Migliore atomizzatore per Cloud Chasing? Ecco come sceglierlo

Smettere di fumare: effetti collaterali e strumenti utili per evitarli

Smettere di fumare, sia improvvisamente che gradualmente, richiede tanta disciplina e forza di volontà, che spesso vengono messe a dura prova dagli effetti dell’astinenza da nicotina. 

Questa sostanza, infatti, provoca una vera e propria dipendenza, ed eliminarla del tutto dall’organismo può essere molto difficile.

In particolare a distanza di due o tre giorni dopo aver smesso di fumare si verificano gli effetti più spiacevoli, tra i quali: 

  • ansia; 
  • nervosismo; 
  • nausea; 
  • mal di testa.

Tantissime persone in questa fase vivono una vera e propria crisi.

sintomi di astinenza dopo aver smesso di fumare di colpo

Detto questo, è importante precisare che smettere di fumare non è pericoloso, anzi, permette di limitare molti danni all’organismo, che a lungo andare diventano sempre più pericolosi.

Dunque l’unica soluzione è cercare di sopportare i tanti sintomi dell’astinenza, che possono verificarsi anche per più di un mese?

Fortunatamente c’è una soluzione!

Stiamo parlando della sigaretta elettronica. 

Ti chiedi perché?

Innanzitutto, passando dal fumo allo svapo è possibile continuare ad assumere nicotina diminuendo la sua dose progressivamente, in modo da innescare un processo di disintossicazione graduale.

Allo stesso tempo, l’organismo può iniziare fin dal primo giorno a ripulirsi dalle scorie prodotte dalla combustione della sigaretta analogica, che produce centinaia di sostanze molto dannose.

Tutto questo avviene senza dover interrompere bruscamente anche l’abitudine della gestualità (che quando si cerca di smettere di fumare dopo 40 anni può essere molto difficile da eliminare) e gustando gli aromi tabaccosi dei liquidi per sigaretta elettronica.

Smettere di fumare con i rimedi della nonna rischia solamente di mettere sotto stress l’organismo, spingendo i fumatori più incalliti a riprendere a fumare anche più di prima. 

Sfruttare uno strumento come la sigaretta elettronica, invece, permette di liberarsi dal vizio del fumo eliminandolo da subito, ma rendendo tutto il periodo di disintossicazione meno traumatico.

Leggi anche: Che cos’è e come fare Cloud Chasing al meglio!

Per concludere

Come abbiamo visto sopra, secondo quanto emerso dagli studi e dai test svolti in varie località del mondo, la scelta di smettere di fumare all’improvviso si è rivelata la più efficace per liberarsi dal vizio del tabagismo.

Allo stesso tempo, c’è una grande fetta di fumatori che provando questa tecnica non riesce ad andare fino in fondo, per via degli effetti collaterali che si sviluppano qualche giorno dopo aver spento l’ultima sigaretta.

Se anche tu stai per smettere di fumare ma hai dei dubbi riguardo alla strada da seguire, ti consigliamo di prendere seriamente in considerazione la e-cigarette: passando dal fumo al vaping potrai dire addio fin da subito ai danni della combustione della sigaretta analogica, ma potrai anche evitare di entrare in crisi dopo qualche giorno, aumentando tantissimo le probabilità di riuscire a smettere di fumare una volta per tutte!

Oggi esistono dispositivi per il vaping in grado di simulare alla perfezione il calore e l’intensità del fumo della sigaretta analogica, e che permettono di continuare a gustare l’aroma del tabacco: il tutto riuscendo finalmente a disintossicare l’organismo da tante sostanze nocive.

Visita il nostro store Terpy per dare un’occhiata ai nostri dispositivi e alle basi e-liquid da arricchire con gli aromi svapo che preferisci e la nicotina liquida: potrai iniziare un percorso che ti permetterà finalmente di liberarti dai danni del fumo con successo!

Ti aspettiamo su Terpy.it. A presto!