Che cos’è e come fare Cloud Chasing al meglio!

che cos'è e come fare cloud chasing

Hai sentito parlare di cloud chasing e ti piacerebbe saperne di più e capire come si pratica? Ecco tutti i consigli e le curiosità

Il mondo del vaping è in continua evoluzione e la sigaretta elettronica è passata dall’essere una semplice alternativa alla sigaretta analogica al diventare uno strumento in grado di offrire divertimento e conquistare un gran numero di appassionati.

Tra le tecniche di vaping più divertenti c’è il cloud chasing – chiamato anche ‘stunt vaping’ o ‘extreme vaping’ – che consiste nel creare delle nuvole di vapore giganti e particolarmente dense.

Ti sei imbattuto in questa tendenza dello svapo e ne vorresti sapere di più?

Ti piacerebbe imparare a creare gli anelli o altre bizzarre forme con il vapore?

Se questo modo di svapare ti affascina, allora continua a leggere. Nei prossimi paragrafi potrai scoprire come fare cloud chasing con la sigaretta elettronica giusta e tante altre curiosità riguardo a questa tecnica.

chiarimenti su come fare cloud chasing

Cloud chasing: che cos’è?

Il cloud chasing (letteralmente ‘caccia alle nuvole’) è una tecnica di vaping che consiste nel creare delle enormi e dense nuvole di vapore con la sigaretta elettronica.

Per emettere le tipiche nuvole del cloud chasing, oltre che avere un po’ di esperienza nel settore del vaping, occorre possedere il dispositivo giusto e la base e-liquid con adeguate percentuali di glicerina vegetale e glicole propilenico.

In particolare, per riuscire a emettere vapore denso e corposo, è importante che le dosi di glicerina vegetale superino il 50% del composto.

Perché il cloud chasing si sta diffondendo sempre di più?

La risposta sta nel divertimento.

Avendo in mano il giusto cloud chasing kit e i liquidi per sigaretta elettronica ideali, è possibile destreggiarsi nella creazione di nuvole di vapore sempre più grandi e di forme insolite.

Questa pratica appassiona tantissimi vapers, al punto tale che, oltre alle competizioni tra amici, sono nate in tutto il mondo delle gare di cloud chasing ufficiali.

Leggi anche: Come lavare il drip tip della sigaretta elettronica?

Come si pratica il cloud chasing?

Dopo aver capito in cosa consiste questa tecnica di vaping tanto chiacchierata, ora è probabile che tu stia pensando di provare a praticare il cloud chasing con la tua sigaretta elettronica.

Beh, per riuscire a farlo dovresti avere sotto mano la e-cigarette adatta, e dovresti conoscere almeno qualche trucchetto.

Che caratteristiche dovrebbe avere la migliore sigaretta elettronica per cloud chasing?

Per essere in grado di produrre i grandi e densi nuvoloni di vapore, una e-cigarette dovrebbe avere:

  • una batteria molto potente (occorrono wattaggi molto elevati);
  • coil dotate di fili resistivi più grossi rispetto a quelli delle classiche e-cigarette (meglio se rigenerabili);
  • atomizzatori ariosi;
  • hardware e setup appositi per questa tecnica (per evitare surriscaldamenti e destabilizzazioni del funzionamento del dispositivo);
  • il dripper (o RDA) per emettere grandi quantità di vapore direttamente in prossimità della bocca.

Partire dal dispositivo giusto è quindi essenziale per riuscire a praticare cloud chasing.

Utilizzando dispositivi pod mod, sigarette elettroniche o vaporizzatori di piccole dimensioni e privi di questi requisiti, infatti, ti ritroveresti a provare e riprovare senza ottenere i risultati sperati.

Oltre a questo cosa serve sapere?

Come accennato prima, se vuoi ottenere nuvole di vapore dense e corpose, dovresti acquistare di liquidi svapo ricchi di glicerina vegetale, meglio ancora se privi di nicotina liquida.

Per quanto riguarda le tecniche, ce ne sono sempre di nuove. L’ideale è prendere spunto dai campioni del cloud chasing. 

Tra le pratiche più famose, spicca ‘The dragon’, che consiste nell’emettere il vapore sia dal naso che dai lati della bocca nello stesso momento. Guardando qualche video relativo a questa pratica capirai il perché del suo nome.

Tra le coreografie di cloud chasing più amate in assoluto c’è anche ‘Pushing the O’: la produzione di anelli di vapore che i vapers più esperti si divertono a emettere in serie, uno dentro l’altro e modificandone anche le forme.

come fare cloud chasing

Cloud chasing e flavour chasing: sono la stessa cosa?

Se hai sentito parlare anche di ‘flavour chasing’ e ti è venuto il dubbio che si tratti di un sinonimo della tecnica di cui ti abbiamo parlato finora, alt!

Si tratta di due tecniche di vaping completamente diverse.

Quando si pratica cloud chasing, l’obiettivo primario è quello di dare forma a delle spettacolari e grandiose nuvole di vapore (a discapito di profumi e sapori); quello del flavor chasing è esaltare gli aromi svapo.

Flavour chasing, infatti, significa letteralmente ‘andare a caccia del sapore‘.

Se ciò che preferisci fare è divertirti con il vapore, la tua strada è il cloud chasing; se invece la tua passione sono i liquidi tabaccosi, gli straordinari gusti dei liquidi cremosi e di quelli fruttati, allora meglio puntare sull’altra tecnica.

Leggi anche: A cosa serve il drip tip e perché è importante

Per concludere

Sostanzialmente il metodo migliore per imparare a praticare il cloud chasing è dotarsi dei prodotti giusti ma, soprattutto, fare tanta pratica.

Solo così sarà possibile dare forma, nel vero senso della parola, alle nuvole di vapore più particolari e insolite.

Sperando che questo approfondimento ti sia stato utile, ti invitiamo a visitare il nostro negozio online Terpy.it dove potrai acquistare i liquidi per sigaretta elettronica, gli aromi svapo che preferisci e tutto ciò che ti occorre per esplorare il mondo del vaping in ogni contesto e in ogni forma.

Grazie ai prodotti Terpy puoi dare libero sfogo alla tua fantasia. Ti aspettiamo!