Sigaretta elettronica usa e getta: quanto dura?

La sigaretta usa e getta dura fino a quando non si esaurisce il liquido in essa contenuto

Ecco quanto tempo ci vuole perché una sigaretta usa e getta termini il suo ciclo di vita

La sigaretta elettronica usa e getta, così come il nome suggerisce, ha una durata limitata nel tempo. Si tratta, infatti, di un dispositivo già pronto all’uso, la cui resistenza è strettamente correlata alla quantità di liquido per lo svapo che può contenere.

Di conseguenza, questo tipo di sigaretta elettronica non ha mai bisogno di essere ricaricata o di essere nuovamente riempita, tanto che, una volta terminato il liquido al suo interno, va gettata via per acquistarne una nuova.

Ma quanto dura una e-cig usa e getta? Esistono degli accorgimenti particolari da tenere per prolungarne la vita?

Nel presente articolo spiegheremo come prendersi cura della propria sigaretta e quali attenzioni mettere in pratica.

La manutenzione è importante anche per le sigarette elettroniche usa e getta

La manutenzione della sigaretta elettronica usa e getta in relazione alla sua durata

Con l’avvento della sigaretta elettronica, è nato un nuovo modo di fumare, che ha portato addirittura alla necessità di creare un nuovo verbo per definire questa particolare abitudine. Il termine svapare, infatti, indica esattamente l’atto di emettere del vapore tramite uno strumento elettronico.

Questi dispositivi sono, solitamente, ricaricabili sia dal punto di vista dell’alimentazione sia per quanto riguarda il liquido al loro interno; in questo fanno eccezione le sigarette elettroniche usa e getta, che si differenziano dalle classiche e-cig principalmente per la durata, facendo della praticità il loro punto di forza.

In questo senso, eseguire una corretta e attenta manutenzione è un gesto molto importante, cosicché la sigaretta possa durare per più tempo e possa funzionare sempre in modo impeccabile e continuativo. Si tratta, infatti, dell’unico modo per poter fumare, anzi, svapare, con soddisfazione.

Qualsiasi sia il brand della vostra sigaretta elettronica usa e getta, la sola qualità del dispositivo non è sufficiente a garantirne un utilizzo senza intoppi e non evita problematiche legate al suo funzionamento. L’incuria, infatti, è il peggior nemico delle e-cig, dal momento che la sporcizia e le continue sollecitazioni possono danneggiarle. Tutte le operazioni volte alla loro manutenzione quotidiana sono fondamentali e devono essere svolte con una certa periodicità e costanza.

Ogni componente deve essere smontato e pulito, operando a fondo per far sì che tutte le parti funzionino nel modo giusto.

Leggi anche: Miglior shop online di sigaretta elettronica: ecco dove conviene acquistare

Le operazioni di pulizia

Dal momento che la sigaretta elettronica, sia quella classica che quella usa e getta, è uno strumento che viene utilizzato a contatto diretto con la bocca, è fondamentale che sia quanto più possibile pulito. In particolare, la manutenzione quotidiana deve sempre presupporre una certa cura e sarebbe l’ideale poterla fare almeno due volte al giorno, mattina e sera, senza dimenticarsi di eliminare anche eventuali residui di condensa dal beccuccio.

Per poter raggiungere agevolmente anche i punti più nascosti, senza rischiare di lasciare fastidiosi pelucchi, si consiglia di utilizzare dello scottex. Le operazioni più profonde, invece, si effettuano soltanto in casi specifici, cioè nel momento in cui il dispositivo inizia a manifestare segnali di cedimento o particolari anomalie nel funzionamento. In questi casi bisogna procedere eliminando tutte le tracce di sporcizia e smontando le varie parti, mettendo poi l’atomizzatore a bollire per circa un quarto d’ora.

Allo stesso modo, il filtro è una parte estremamente importante e va accuratamente pulito. Si tratta, infatti, dell’elemento di congiunzione tra lo svapatore e la sigaretta elettronica, attraverso cui passano vapore e saliva, nonché piccoli granelli di polvere. Quando il filtro non funziona correttamente, può capitare che il flusso di vapore resti bloccato all’interno, per cui è necessario togliere questa parte e soffiarci dentro, per poi assorbire tutti i residui con un pezzetto di carta pulita, eventualmente procedendo anche a un veloce risciacquo.

Come prendersi cura della sigaretta elettronica: gesti quotidiani e attenzioni particolari

Oltre a mettere in atto questi comportamenti di pulizia quotidiana, è importante seguire delle abitudini che aiutino a mantenere inalterato il corretto funzionamento del macchinario.

Per prima cosa, è opportuno prestare attenzione a dove e come riponete la vostra sigaretta elettronica: la regola vuole che essa venga posizionata sempre in verticale, in modo da non causare problemi interni. Questo perché ogni sigaretta, anche quelle usa e getta, sono dotate di due fori, sia per permettere il corretto afflusso di aria che per garantire che lo stoppino sia sempre impregnato di liquido; è chiaro, che una posizione orizzontale sarebbe deleteria, in quanto il liquido potrebbe fuoriuscire da questi fori.

Inoltre, in caso di inutilizzo, fate attenzione a riporre la e-cigarette lontana da fonti di calore o luminose dirette o indirette, così come da sorgenti d’acqua o da condizionatori.

Essendo la e-cig uno strumento di uso molto frequente, può capitare che possa cadere accidentalmente. È facile capire come questo tipo di urti possa compromettere, anche gravemente, le componenti interne del vostro dispositivo, danneggiandolo in modo irreparabile. Proprio per questa ragione, in commercio esistono apposite custodie, studiate per mettere al riparo la sigaretta elettronica da urti pericolosi o rovinose cadute; si tratta di piccole pocket-bag in grado di contenere la sigaretta, spesso dotate anche di una piccola cordicella da legare ai pantaloni o da portare intorno al collo.

Inoltre, le custodie permettono di mantenere riparate le parti più sensibili della sigaretta elettronica, evitando che entrino a contatto con la sporcizia.

La sigaretta elettronica usa e getta offre il vantaggio di essere pratica da portare con sé

Pro e contro della sigaretta elettronica usa e getta

Uno dei principali pregi della sigaretta elettronica usa e getta è sicuramente la sua praticità. Si tratta, infatti, di un dispositivo che viene acquistato per essere immediatamente utilizzato, non necessitando né di ricariche di liquido né di batteria.

Una volta scartato dalla sua confezione, non dovrete far altro che iniziare a svapare come e dove più vi piace, senza alcuna preoccupazione in merito alla sua alimentazione. Questo significa che è l’ideale per poter essere portato sempre con sé, senza alcun ingombro e senza dover pensare all’acquisto di batterie o liquidi aggiuntivi.

Per contro la sigaretta elettronica usa e getta non può durare all’infinito ma, appunto, ha una durata limitata nel tempo. Si tratta di uno strumento creato con una riserva di liquido posta già al suo interno. Una volta che il liquido termina, anche la sigaretta smetterà di funzionare.

L’effettiva durata delle sigarette elettroniche usa e getta, dipende, quindi, dalla quantità di liquido che ognuna di queste può contenere. Sul mercato ci sono diversi modelli e, ognuno di questi, ha durata e capacità differenti. Inoltre, dal momento che la durata della e-cig usa e getta dipende molto dalla grandezza del serbatoio che contiene il liquido, appare chiaro che anche il modo in cui si svapa andrà a incidere sulla sua resistenza.

È, infatti, ovvio che in base a come e a quanto si fuma, il liquido si consumerà più o meno velocemente e, allo stesso modo, anche le parti della sigaretta andranno incontro a vari gradi di usura: tutto ciò influisce notevolmente sull’effettiva durata di questo dispositivo.

Come è stato esposto nei paragrafi precedenti, esistono dei piccoli accorgimenti che è possibile mettere in pratica quotidianamente, così da allungare la vita della sigaretta elettronica usa e getta. Effettuando una manutenzione attenta e accurata degli elementi che compongono la sigaretta elettronica, è possibile assicurarsi che le sue prestazioni siano sempre di qualità.

Leggi anche: Qual è la box per sigaretta elettronica migliore del 2021?

In conclusione

L’effettiva durata di una sigaretta elettronica usa e getta dipende da molte variabili, ognuna delle quali può avere un ruolo più o meno decisivo. Mettere in atto determinati comportamenti può determinarne una durata maggiore o minore.

Qualunque sia il modello di sigaretta elettronica che stai cercando, entra su Terpy.it e dai uno sguardo ai nostri prodotti: tra e-liquid, aromi svapo e sigarette elettroniche, sicuramente troverai qualcosa adatto a te! 

Ti aspettiamo su Terpy!