Sigaretta elettronica in aereo: ecco ciò che devi sapere

Sigaretta elettronica in aereo

Regole, dogmi e dubbi svelati sul trasporto della tua e-cig in aereo.

Sono sempre di più le persone che utilizzano la sigaretta elettronica e i liquidi svapo quotidianamente e che quindi hanno la necessità di portarla sempre con sé.

Per questo quando si avvicina il periodo delle vacanze, spesso sorge una domanda: “Posso portare la sigaretta elettronica in aereo?”.

In questo articolo ti vogliamo dare tutti i chiarimenti sul trasporto del vaporizzatore personale e dei liquidi sigaretta elettronica in aereo, parlando di modalità corrette e delle mete che consentono il suo utilizzo almeno dopo l’atterraggio.

Regole delle principali compagnie di volo: ecco come trasportare la sigaretta elettronica in aereo.

liquidi sigaretta elettronica in aereo

Chiedersi se è possibile trasportare in aereo la sigaretta elettronica è una domanda lecita, visto e considerato che si tratta di un dispositivo dotato di batteria e contenente liquidi svapo, due punti dolenti nelle partenze aeree.

Sappiamo bene che le regolamentazioni per quanto riguarda il trasporto di liquidi sono rigide in tutte le compagnie di volo, e sono state ideate per preservare la sicurezza di tutti i passeggeri a bordo dell’aereo.

Fortunatamente anche le regole che riguardano la e-cigarette sono state studiate in maniera molto simile, dunque potrai portare con con te la tua amata sigaretta elettronica in aereo, seguendo solo qualche semplice accorgimento.

Partiamo dalla valigia:

● generalmente la sigaretta elettronica potrà essere trasportata solo tramite il bagaglio a mano e non quello in stiva;

● quasi tutte le compagnie aeree chiedono di smontare le batteria dalla e-cigarette, per evitare che possa attivarsi accidentalmente;

● di solito è possibile portare solo un’altra batteria di ricambio;

tutte le batterie dovranno essere imbustate singolarmente (preferibilmente nelle confezioni originali), e dovrebbero contenere tutte le informazioni riguardanti marca, modello e milliampere.

Questi accorgimenti, se rispettati, consentono il trasporto della sigaretta elettronica in aereo senza che nessuno dei suoi componenti possa essere trattenuto in aeroporto.

Tieni presente invece che in aereo è assolutamente vietato utilizzare la e-cigarette, come è vietato anche dedicarsi alla sua manutenzione o ricarica.

Alcuni vaper, pensano di poter utilizzare la loro sigaretta elettronica in volo recandosi in bagno ma ricorda che anche tutti i servizi igienici sono dotati di rilevatori di fumo e di vapore, perciò basta un attimo per essere beccati.

Tra l’altro l’inosservanza di queste disposizioni in aereo, espone il vaper a rigide sanzioni pecuniarie e penali.

Dunque rispettando delle semplici indicazioni, è possibile portare con sé la sigaretta elettronica anche quando si viaggia in aereo. Andiamo ora a vedere quali sono le norme che riguardano i liquidi svapo.

Leggi anche: Liquido sigaretta elettronica THC: è legale in Italia?

Liquidi sigaretta elettronica: li posso mettere in valigia?

e cig e liquidi svapo in aereo

Come avviene per tutti gli altri liquidi che ognuno di noi ha la necessità di portare con sé in viaggio, anche i liquidi per sigaretta elettronica sono soggetti ai medesimi limiti e restrizioni, studiati per garantire un controllo ottimale di tutto ciò che viene trasportato in aereo.

Le regole che occorre rispettare per poter trasportare i liquidi svapo, sono principalmente queste:

● è consentito portare in aereo solo flaconi di liquidi o aromi svapo inferiori o pari ai 100 ml;

riporre i liquidi per e-cigarette all’interno di un sacchetto trasparente, con una dimensione che stia entro le misure 20 x 20 cm;

● inserire il sacchetto dei liquidi all’interno del bagaglio a mano, in una posizione comoda per essere tirato fuori dalla valigia durante i controlli aeroportuali.

Ricorda inoltre, che se porti in aereo la sigaretta elettronica carica di liquido, il cambio di pressione durante il volo potrebbe causarne la fuoriuscita.

Per questo motivo è consigliabile svuotare la e-cigarette, o seguire le indicazioni che fornisce la ditta di produzione.

Se ti sei dimenticato di questo particolare, prima di salire in aereo provvedi almeno a sistemare la sigaretta elettronica a testa in giù: in questo modo sarà più difficile che il liquido possa fuoriuscire dall’atomizzatore.

Dunque portare con sé i liquidi svapo è possibile ma ti consigliamo di non eccedere con il quantitativo, di chiuderli bene e di seguire tutte le norme aeroportuali.

Volo all’estero con la sigaretta elettronica? Attenzione a dove sei diretto.

Oltre ad informarti in modo preciso sulle norme di trasporto dei liquidi e della sigaretta elettronica in aereo, è molto importante che sia perfettamente a conoscenza della legislazione che riguarda l’utilizzo delle e-cigarette nel paese in cui ti stai recando.

Infatti ogni paese ha delle politiche proprie per quanto riguarda lo svapo e informandoti prima non rischierai di arrivare alla tua meta e scoprire di non poter utilizzare la tua e-cigarette.

Tieni presente inoltre, che le leggi che riguardano lo svapo sono in continua evoluzione, pertanto ti consigliamo di non fidarti del “sentito dire” ma di verificare le norme ufficiali poco prima di partire.

Ma ecco qualche esempio:

Thailandia: lascia la tua e-cigarette a casa!
La Thailandia vieta tassativamente l’utilizzo della sigaretta elettronica e chiunque venga trovato in un possesso di uno o più dispositivi per lo svapo potrà essere multato o, nei casi più gravi, addirittura recluso fino a 5 anni.

● Norvegia: è consentito solo con la ricetta del medico.
Ti consigliamo di partire in Norvegia con una scorta di liquidi o altri pezzi di ricambio. Infatti qui l’acquisto dei prodotti svapo è consentito solo se sei in possesso di un documento in cui un medico attesta che stai utilizzando la e-cigarette per smettere di fumare.

● Giappone: liquidi legali, ma solo senza nicotina liquida.
In Giappone è possibile utilizzare tranquillamente la sigaretta elettronica e acquistare liquidi e componenti di ricambio. Se però solitamente utilizzi liquidi sigaretta elettronica con nicotina, ti consigliamo di portarlo da casa, perché in questa nazione è ammessa solo la vendita di liquidi svapo e non di booster nicotina.

Questi sono solo alcuni esempi ma, come vedi, da nazione a nazione le leggi sullo svapo possono mutare tantissimo.

Dunque se vuoi affrontare una vacanza spensierata in compagnia della tua e-cigarette, senza l’ansia di poter essere sanzionato, informati sulle leggi relative allo svapo in vigore nel paese che andrai a visitare, ma solo da fonti attendibili.

Leggi anche: Porta sigaretta elettronica: 5 idee per soddisfare tutti i gusti

Considerazioni finali sul trasporto della sigaretta elettronica in aereo.

Ora che sai tutto sul trasporto della sigaretta elettronica in aereo, non ti resta che preparare la valigia e partire per una nuova avventura con la tua fedele e-cigarette ed i tuoi liquidi preferiti.

Su Terpy.it puoi acquistare i liquidi svapo che preferisci nei piccoli formati, ideali per essere trasportati in aereo: 10 ml, 30 ml, oppure 60 ml.

Sfoglia oggi stesso il catalogo on-line su Terpy e acquista il liquido giusto per aromatizzare la tua prossima vacanza!