Sigaretta elettronica: conviene o è tutta una montatura?

la sigaretta elettronica conviene

Vuoi sapere se passare alla e-cigarette sia conveniente o meno? Ecco le risposte considerando sia il fattore salute sia il fattore economico

I dubbi in merito alla sicurezza e alla convenienza della sigaretta elettronica sono all’ordine del giorno.

C’è chi teme che passando dalla sigaretta analogica allo svapo finirebbe per aumentare i danni alla propria salute e chi, pensando all’investimento iniziale per il dispositivo, teme che finirà per spendere molto di più.

Qual è la verità?

Svapare con la sigaretta elettronica conviene o è solo quello che qualcuno sta cercando di farci credere?

Di seguito, facendoti degli esempi pratici e basati su dati reali, ti spiegheremo perché svapare è vantaggioso.

Ecco tutti i chiarimenti sulla faccenda.

tosse causata dal fumo

Sigaretta elettronica e danni per la salute: esistono o lo svapo è vantaggioso?

La maggior parte delle persone che scelgono di utilizzare la sigaretta elettronica lo fanno perché stanno cercando di abbandonare il vizio della sigaretta analogica e i danni a essa correlati.

Ma, nel concreto, passare alla sigaretta elettronica conviene oppure anche questo strumento provoca danni alla salute?

La risposta è sì, passare al vaping è molto vantaggioso.

Innanzitutto si eliminano tutti i danni legati alla combustione

Quando si accende una sigaretta, infatti, vengono sprigionate una miriade di sostanze tossiche e irritanti come il monossido di carbonio e l’acido cianidrico, il catrame, la metilammina, il toulene, l’acroleina, ecc. Le sostanze dannose che entrano in circolo nell’organismo dopo aver fumato una sigaretta sono davvero tante: circa un centinaio!

Il funzionamento della e-cigarette, invece, non prevede nulla di tutto ciò, infatti il riscaldamento per la vaporizzazione dei liquidi per sigaretta elettronica avviene a temperature molto più basse.

Oltre a questo, probabilmente ti sarà capitato di sentir dire che la sigaretta elettronica pulisce i polmoni: è vero?

In un certo senso sì. 

Quando si passa dalla sigaretta analogica alla e-cigarette, l’organismo inizia un processo di pulizia, che si manifesta prevalentemente con l’espulsione di muco. 

Perché?

Il fumo delle classiche sigarette è ricco di sostanze irritanti che alterano il funzionamento (e/ o provocano la morte) delle cellule cigliate presenti nell’epitelio del tratto respiratorio.

Per difendersi dalle sostanze nocive del fumo, allo stesso tempo, l’epitelio respiratorio produce muco che dovrebbe essere portato verso la faringe proprio dalle ciglia.

Se queste ultime non riescono a funzionare, però, si crea un ristagno di muco, che favorisce l’insorgere di patologie respiratorie di vario genere e la tosse cronica.

Quando si inizia a svapare, a poco a poco le ciglia riescono a riprendere la loro attività, consentendo all’organismo di eliminare il muco e, di conseguenza a funzionare meglio! 

Vogliamo concludere questo paragrafo dedicato alla salute sottolineando anche che passare al vaping significa potersi liberare dalla dipendenza della nicotina senza dover subire gli effetti delle crisi di astinenza: come? 

Diminuendo la dose di questa sostanza nei liquidi svapo in modo graduale, fino ad arrivare a utilizzare la sigaretta elettronica senza nicotina!

Ora facciamo due conti.

Leggi anche: Liquidi e aromi per sigaretta elettronica: quanti gusti ci sono?

Con la sigaretta elettronica si risparmia?

Oltre alla questione salute, sono tante le persone che si chiedono se passare alla sigaretta elettronica convenga anche dal punto di vista economico, e la risposta è decisamente sì!

Tieni conto che i fumatori che consumano un pacchetto di sigarette al giorno (che in media costa 5 euro), in un anno arrivano a spendere approssimativamente 1800 euro (al mese circa 150 euro)!

Quando si passa allo svapo, invece, occorre prima di tutto comprare un dispositivo, poi bisogna tenere in considerazione che con il tempo bisognerà sostituire qualche pezzo e, naturalmente, c’è anche la spesa relativa ai liquidi per e-cigarette, agli aromi svapo, ecc.

risparmio che deriva dalla sigaretta elettronica

Per acquistare una e-cigarette e qualche pezzo di ricambio, inizialmente si spende una cifra attorno ai 60 euro (di solito anche meno), e nel giro di un anno, considerando eventuali spese, si arriva a circa 600 euro.

Per quanto riguarda i liquidi, invece, un fumatore medio spenderà una cifra che si aggira attorno ai 280/290 euro all’anno.

Il risultato?

Per svapare in un anno si spendono all’incirca 900 euro, contro i 1800 che si spendono per fumare le classiche sigarette: un risparmio non indifferente!

Leggi anche: La batteria della sigaretta elettronica non funziona? Ecco le 6 possibili cause

Per concludere

Passare dalla sigaretta analogica alla sigaretta elettronica è molto conveniente sotto vari punti di vista.

Qui abbiamo voluto sintetizzare i punti salienti della faccenda, ma i vantaggi di fare questo passo non finiscono qui e tanti studi a riguardo stanno confermando, sempre più spesso, quanto chi inizia a utilizzare la e-cigarette riesca a liberarsi molto più facilmente del vizio nocivo del tabagismo.

Se anche tu vuoi dire addio al vizio del fumo e ti piacerebbe risparmiare tanti soldi ogni mese, migliorando allo stesso tempo la tua salute, non ti resta che scegliere la e-cigarette che preferisci, i liquidi per sigaretta elettronica con nicotina o senza e intraprendere questo nuovo percorso. 

Visitando il nostro store Terpy potrai scegliere tra tantissime proposte di prodotti di prima qualità, che ti permetteranno di vivere delle esperienze di vaping eccezionali.

Ti aspettiamo su Terpy.it. A presto!