Resistenza della sigaretta elettronica bruciata? Ecco come capirlo

resistenza sigaretta elettronica bruciata

Quali sono i criteri per capire se la coil di una e-cigarette è bruciata e quindi da sostituire? Ecco come riconoscere i principali campanelli d’allarme

Per ottenere le migliori esperienze di vaping, oltre che scegliere dei liquidi per sigaretta elettronica di qualità e dei dispositivi dotati delle giuste caratteristiche, è importante anche fare attenzione alla corretta manutenzione delle varie componenti del dispositivo. 

In questo articolo, in particolare, ti parleremo della coil.

Come capire quando la resistenza della sigaretta elettronica è bruciata?

Perché è importante monitorare costantemente questa componente della e-cigarette?

Ecco tutti i chiarimenti più utili sull’argomento.

resistenza della e-cigarette

Resistenza bruciata? Ecco i segnali

La resistenza della e-cigarette è una componente fondamentale per il dispositivo per lo svapo. È proprio tramite essa, infatti, che è possibile riscaldare i liquidi svapo per trasformarli in vapore.

Quando la resistenza si brucia, però, è molto importante provvedere a sostituirla. 

Ecco come capire quando questo momento è arrivato.

Il primo indizio è il gusto.

Quando la coil funziona correttamente e non è esausta, è possibile godere appieno degli aromi per sigaretta elettronica contenuti nei liquidi.

Se, invece, è bruciata, tiro dopo tiro, inizierà a rilasciare uno spiacevole gusto acre, che sa proprio di bruciato.

Il secondo, lo potresti trovare facendo attenzione al quantitativo di vapore prodotto.

Quando la coil è bruciata, la sua azione nei confronti dei liquidi svapo viene alterata, pertanto anche il volume di vapore prodotto sarà minore rispetto al solito.

Il terzo indizio è visivo e, dunque, inequivocabile.

Guardando all’interno dell’atomizzatore, se dovessi vedere che il cotone è si è scurito o è diventato addirittura nero e la resistenza altrettanto, non ci sono dubbi sul fatto che ti trovi davanti a una coil bruciata.

In questo caso, anche il liquido contenuto nella sigaretta elettronica si potrebbe scurire, quindi meglio eliminarlo assieme alla coil esausta.

Leggi anche: Qual è il costo di una resistenza per sigaretta elettronica? Ecco la risposta

Resistenza bruciata dopo 1 giorno: è possibile?

Se ti è capitato di captare gli indizi di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente appena dopo un giorno di utilizzo di una nuova resistenza, è probabile che tu ti stia chiedendo se sia possibile che la coil di una e-cigarette si bruci così in fretta.

Ebbene, la risposta è sì.

Nella maggior parte dei casi questo succede perché probabilmente la coil non è stata inizializzata correttamente.

Che cosa significa?

Quando si sostituisce la vecchia resistenza con una nuova, prima di accendere il dispositivo per lo svapo, è importante impregnare manualmente il cotone con qualche goccia di liquido.

Nella fase iniziale, infatti, l’assorbimento dei liquidi da parte degli stoppini è molto lento – specialmente se si utilizza una base e-liquid con un’alta concentrazione di glicerina vegetale – e se il cotone al momento dell’accensione risulta asciutto, la coil brucerà fin dall’inizio.

Tieni conto che, in media, perché il cotone riesca ad assorbire per bene i liquidi, occorre aspettare almeno una decina di minuti.

Dall’esterno è difficile capire se il cotone si sia inzuppato o meno, per questo è meglio non avere fretta, in modo tale da essere certi di riuscire a ottenere un’esperienza di svapo di qualità, senza rischiare di dover sostituire due coil in un giorno.

resistenza della sigaretta elettronica

Perché è importante sostituire la resistenza della sigaretta elettronica quando è bruciata?

Ora che conosci i principali segnali che indicano che la resistenza della tua e-cigarette è bruciata è doveroso chiarire perché, in questi casi, è importante sostituirla al più presto.

Il primo motivo è da collegare all’esperienza di svapo.

Svapare dei liquidi che sanno di bruciato non è di certo piacevole!

Oltre a questo, però, c’è da considerare la questione salute.

I residui della combustione, come è ben noto, sono nocivi per l’organismo umano. Ma non solo: anche il surriscaldamento eccessivo dei liquidi per e-cigarette (causato dall’alterato funzionamento della coil bruciata) può generare la produzione di altre sostanze dannose per l’uomo, come la formaldeide.

Detto questo, sostituendo le coil appena ci si rende conto che sono esauste non si corrono rischi; il problema nasce solo se si continua a svapare con la resistenza bruciata per tanto tempo.

Leggi anche: Come pulire le resistenze (e l’atomizzatore) della sigaretta elettronica

Per concludere

Come abbiamo visto, capire quando la resistenza di una sigaretta elettronica è bruciata è semplice. I segnali d’allarme sono ben chiari e, a quel punto, l’ideale è procedere alla sostituzione.

Per garantire il corretto funzionamento della coil e dell’atomizzatore della sigaretta elettronica, ti consigliamo anche di provvedere costantemente alla corretta pulizia della varie componenti.

Solo prendendoti cura del tuo dispositivo per lo svapo e scegliendo solo i migliori liquidi tabaccosi, fruttati o dei gusti che preferisci riuscirai a vivere delle esperienze di vaping davvero soddisfacenti e sicure.

Dopo questo approfondimento, sperando che ti sia stato utile, ti invitiamo a visitare il nostro store online Terpy.it.

Scegli tra le tante proposte di liquidi, aromi svapo, basi e nicotina liquida; oppure acquista le nuove resistenze per la tua e-cigarette o direttamente un nuovo kit.

Con i prodotti Terpy puoi vivere delle esperienze di vaping davvero appaganti e sicure. Ti aspettiamo!