Come capire (facilmente) se la sigaretta elettronica è rotta

Come capire se la sigaretta elettronica è rotta

Hai un problema con la e-cigarette e cerchi di capire se sia guasta? Qui trovi tanti consigli per individuare e risolvere i problemi più comuni

Quando si utilizza la sigaretta elettronica può capitare che da un giorno all’altro smetta di funzionare o che funzioni in modo anomalo.

Le cause del malfunzionamento possono essere molteplici, ma come capire se la sigaretta elettronica è davvero rotta?

Di seguito ti parleremo dei problemi più comuni che si possono manifestare nei dispositivi per lo svapo e di quando è possibile risolvere facilmente.

Ecco problemi e soluzioni.

sigaretta elettronica appoggiata perché non si accende

La sigaretta elettronica non si accende: è rotta?

Prendere sottomano la sigaretta elettronica e scoprire che questa all’accensione non da segni di vita, può mettere in crisi anche i vapers più esperti. 

Fortunatamente, nella maggior parte dei casi, il problema consiste in una sciocchezza facilmente risolvibile, ma è anche vero che le e-cigarettes non sono eterne e che, a un certo punto, arriverà il momento di sostituirle.

Dopo questa premessa, passiamo a scoprire quali sono le principali cause della mancata accensione di un dispositivo per lo svapo, in modo da poter tornare a svapare i liquidi per sigaretta elettronica al più presto.

Sigaretta elettronica bloccata

Sono tantissimi i casi in cui i vapers pensano che la loro sigaretta elettronica sia giunta alla sua fine e che, invece, si accorgono che è soltanto bloccata. 

Prima di pensare al peggio, verifica nel libretto delle istruzioni del tuo kit per lo svapo se è dotato di un sistema di blocco

Se la risposta è sì, generalmente la procedura da eseguire consiste nel premere rapidamente il tasto di accensione per più di sei volte.

A questo punto la e-cigarette dovrebbe iniziare a lampeggiare e si dovrebbe sbloccare.

Carica batterie guasto

Se dopo una notte in carica la tua e-cigarette non ne vuole sapere di accendersi, è probabile che il problema sia il caricatore. Per toglierti il dubbio, utilizzane un altro compatibile

Se anche in questo caso la sigaretta elettronica non carica e il dispositivo non da segni di vita, è probabile che sia giunto il momento di sostituire la batteria.

Per assicurarti che il motivo sia questo e non un altro, prova una nuova batteria: se la e-cigarette non funziona, è evidente che il problema sia un altro.

Connessione bloccata dai residui di liquido

Un’altra fra le cause più comuni che impedisce alle e-cigarettes di accendersi correttamente è l’accumulo di liquidi solidificati. Talvolta, i liquidi svapo fuoriescono dal serbatoio e arrivano alla batteria. Quando succede e il problema non viene individuato in tempo, il circuito elettrico si ostruisce e blocca l’accensione.

Per risolvere, occorrerà procedere alla pulizia del pin della batteria, sperando che questa non si sia danneggiata irrimediabilmente.

Sigaretta elettronica danneggiata

Se la tua e-cigarette non si accende in seguito a una caduta o dopo averla inavvertitamente bagnata, ahimè, è probabile che il sistema elettrico sia compromesso.

Se si sono danneggiate le connessioni interne, l’unica soluzione è acquistare un nuovo dispositivo.

Leggi anche: Resistenza della sigaretta elettronica bruciata? Ecco come capirlo

La e-cigarette è accesa, ma il vapore non esce: è da sostituire?

A volte viene il dubbio che la sigaretta elettronica sia rotta, anche quando le spie si accendono ma il dispositivo non produce vapore. In questo caso le principali cause potrebbero essere due.

  • Atomizzatore della sigaretta elettronica guasto
    Se la tua sigaretta elettronica si accende correttamente e sembra ricevere tutti i comandi, ma il vapore non esce, probabilmente il problema sta nell’atomizzatore. Capire se è così è semplice, basta provarne uno di ricambio e nella maggior parte dei casi il problema è risolto.
  • Liquido insufficiente
    Un altro motivo per cui spesso le e-cigarette non producono vapore potrebbe essere che probabilmente nel tank non c’è abbastanza liquido e il cotone non riesce a pescarlo. Assicurati che il livello del liquido sia sufficiente e, se necessario rabboccalo, facendo attenzione a versarlo nel canale giusto.
    A questo punto attendi qualche minuto e poi riprova a svapare.
rabbocco del liquido svapo per livello insufficiente

Svapo al sapore di bruciato: la e-cigarette è compromessa?

Se quando svapi con la tua e-cigarette ti capita di avvertire uno sgradevole sapore di bruciato che copre il gusto degli aromi svapo, e non sei ancora un vaper esperto, è normale che tu ti sia allarmato e che ti stia chiedendo se il tuo dispositivo è guasto.

In realtà, nella maggior parte dei casi, la causa è da attribuire alla resistenza.

La resistenza, o coil, infatti, è una componente della e-cigarette che dev’essere sostituita frequentemente (circa ogni due settimane), perché, ad un certo punto, si brucia.

Sostituendo la vecchia coil con una nuova, quasi certamente, riuscirai a sbarazzarti di quel terribile aroma di bruciato che, alla lunga, oltre che sgradevole, potrebbe essere addirittura dannoso.

Leggi anche: Qual è il costo di una resistenza per sigaretta elettronica? Ecco la risposta

Per concludere

Grazie ai nostri consigli dovresti riuscire a capire in modo intuitivo se la tua e-cigarette è effettivamente rotta o se ha semplicemente bisogno di un po’ di manutenzione.

Per garantire una lunga durata al tuo dispositivo per lo svapo, infatti, è importante eseguire costantemente e correttamente la manutenzione e la pulizia delle varie componenti, e utilizzare solo ed esclusivamente prodotti di qualità, come quelli che puoi trovare nel nostro store online Terpy.it.

Visita oggi stesso il nostro store dedicato al mondo dello svapo e scegli tra liquidi già pronti (come quelli tabaccosi, fruttati, ecc.), oppure acquista separatamente le basi, gli aromi svapo e la nicotina liquida per creare le tue miscele personalizzate.

Grazie ai prodotti Terpy puoi vivere le tue esperienze di vaping al meglio. Ti aspettiamo!