Le gomme alla nicotina fanno male? Ecco le controindicazioni

Le gomme alla nicotina vengono utilizzate per smettere di fumare

Smettere di fumare con le gomme alla nicotina? C’è una soluzione migliore

Migliaia di fumatori seguono un sogno: porre fine alla dipendenza dalla nicotina.

Il tabagismo è diventato ormai una piaga sociale e sanitaria, e da tempo la medicina sta introducendo degli strumenti in grado di aiutare i fumatori a vincere la loro battaglia con le sigarette, tra i quali spiccano le gomme alla nicotina.

Sono realmente efficaci? È davvero possibile sconfiggere la dipendenza dalle ‘bionde’ grazie a un semplice chewing-gum? Queste gomme possono avere degli effetti collaterali?

Questi interrogativi sono molto diffusi e meritano una risposta chiara, che cercheremo di dare nelle prossime righe.

Masticare gomme alla nicotina aiuta a liberarsi dalla dipendenza da questa sostanza

Consigli per l’utilizzo delle gomme alla nicotina

Se hai intenzione di provare a utilizzare le gomme alla nicotina per smettere di fumare, ricordati di leggere attentamente tutte le indicazioni riportate sulla confezione del prodotto e sul foglietto illustrativo. Chiedi consiglio a un farmacista o a un medico per capire qual è il dosaggio ideale per iniziare la terapia.

Non appena smetti di fumare, il tuo più grande nemico sarà la dipendenza dalla nicotina. Quando avverti il bisogno di una sigaretta, inizia a masticare una gomma molto lentamente. Potresti avvertire un leggero formicolio durante il consumo. Quando ti accorgi di questo sintomo, interrompi la masticazione e riprendila solo dopo che il formicolio è svanito. Di norma la nicotina contenuta in una gomma viene totalmente assorbita dopo 30 minuti.

È probabile che nelle prime sei settimane i sintomi della dipendenza siano molto forti. In questo periodo iniziale potresti aver bisogno perfino di una decina di gomme ogni giorno. Ricorda, però, di attendere almeno un’ora prima di consumare quella successiva: se ne mastichi una dopo l’altra potresti aumentare il rischio di subire effetti collaterali come la nausea e il bruciore di stomaco.

Dopo i primi 40 giorni puoi provare a diminuire gradualmente la dose di nicotina, continuando a seguire il trattamento per almeno altre sei settimane. Se al termine di questo periodo senti ancora un forte bisogno di fumare, rivolgiti a un medico e valuta se ricorrere ad altri metodi per sconfiggere la dipendenza.

Leggi anche: Cerotti alla nicotina: funzionano? Facciamo chiarezza

Gomme alla nicotina: ecco le controindicazioni

Il consumo di gomme alla nicotina può determinare la comparsa dei seguenti effetti collaterali:

  • fastidio alla bocca e dolore durante il movimento della mandibola;
  • mal di testa;
  • bruciore di stomaco;
  • ipersudorazione;
  • dolore addominale e diarrea;
  • cambiamenti repentini dell’umore;
  • intorpidimento e formicolio degli arti superiori e inferiori.

Questi effetti collaterali sono più frequenti in chi continua a fumare anche durante la terapia di sostituzione nicotinica.

Poiché la dose di nicotina assunta con le gomme è proporzionale alla rapidità con la quale vengono masticate: consumarle troppo velocemente può causare capogiro, nausea, vomito, disturbi del sonno, tachicardia e agitazione. Le reazioni allergiche verso le gomme alla nicotina sono piuttosto rare ma non vanno sottovalutate perché possono determinare la comparsa di disturbi molto pericolosi come il gonfiore dei tessuti del cavo orale e della gola, rendendo difficoltosa la respirazione.

In presenza di uno qualsiasi dei sintomi summenzionati, è opportuno interrompere immediatamente il consumo di gomme alla nicotina e chiedere il parere di un medico di fiducia, che deciderà se la terapia possa essere ripresa in futuro o se sia necessario trovare una soluzione alternativa.

La ricerca medica suggerisce che la sigaretta elettronica sia più efficace per smettere di fumare rispetto alle gomme alla nicotina

La migliore soluzione per smettere di fumare? Questa la risposta della scienza

Chi sta cercando in tutti i modi di smettere di fumare senza successo è interessato soprattutto alla risposta alla seguente domanda: le gomme alla nicotina sono la soluzione migliore per liberarsi dalla dipendenza dalle sigarette?

Per trovare la risposta è opportuno rivolgersi ai professionisti della scienza.

Una recente ricerca condotta nel Regno Unito ha studiato l’efficacia di vari strumenti di ausilio nella lotta contro il fumo. L’indagine ha riguardato 886 fumatori ai quali sono stati forniti prodotti per la terapia di sostituzione nicotinica (gomme, cerotti e spray) e sigarette elettroniche. I pazienti sono stati seguiti per quattro settimane, fornendo loro anche l’aiuto di psicologi esperti nel supporto contro la dipendenza dalla nicotina.

Al termine di questo periodo i partecipanti sono stati lasciati liberi di decidere se continuare a utilizzare questi prodotti, provare a tenersi lontani dalle sigarette senza alcun supporto o riprendere a fumare. Un anno dopo i ricercatori hanno scoperto che solo il 10% di coloro che avevano praticato la terapia di sostituzione nicotinica non aveva ripreso a fumare. Tra quelli che avevano utilizzato la sigaretta elettronica, invece, la percentuale di successo è stata del 18%, vale a dire quasi il doppio rispetto all’altro gruppo!

Inoltre, alcuni studi condotti da ricercatori del King’s College di Londra per conto della Public Health England, l’ex agenzia governativa del Regno Unito responsabile della vigilanza sanitaria sull’intera nazione e sostituita recentemente dalla UK Health Security Agency, hanno evidenziato che:

  • in Inghilterra le sigarette elettroniche sono state lo strumento più utilizzato da chi ha cercato di smettere di fumare nel corso del 2020;
  • nel 2017, più di 50.000 fumatori inglesi hanno smesso di fumare con il supporto delle sigarette elettroniche;
  • tra il 2019 e il 2020 l’uso di un dispositivo per lo svapo come parte di una terapia per la lotta alla dipendenza dalla nicotina ha avuto alti tassi di successo, tra il 59% e il 74%.

Leggi anche: Gli effetti della nicotina vaporizzata nella sigaretta elettronica

In conclusione

Abbiamo spiegato come utilizzare le gomme alla nicotina, quali sono gli effetti collaterali legati al loro consumo e cosa dice la scienza medica riguardo l’efficacia di questi prodotti.

Diversi studi condotti nel Regno Unito hanno dimostrato che la sigaretta elettronica è uno strumento molto più efficace per smettere di fumare rispetto a quelli utilizzati per la terapia di sostituzione nicotinica.

Se stai cercando di smettere di fumare, ricordati che i dispositivi per lo svapo possono essere un prezioso alleato! Entra subito sullo shop di Terpy e scegli la sigaretta elettronica ideale per te. In poco tempo le sigarette potrebbero diventare solo un brutto ricordo!