Cosa contiene una sigaretta elettronica (e cosa fa la differenza in termini di qualità)

Cosa contiene una sigaretta elettronica (e cosa fa la differenza in termini di qualità)

Svapare con gusto, sapendo cosa contiene una sigaretta elettronica.

Come funziona e cosa contiene una sigaretta elettronica?

La sigaretta elettronica viene chiamata anche “svapo” e questo è un buon indizio per capire come funziona.

Quella grossa nuvola bianca che si crea quando viene utilizzata non è fumo, ma un aerosol fatto di vapore e minuscole goccioline di liquido.

Tutti i componenti elettronici, i liquidi svapo e gli aromi svapo contenuti all’interno di una e-cig sono lì per creare questo aerosol da svapare.

Come per qualsiasi oggetto, più gli elementi che ne fanno parte sono di qualità, più la sigaretta elettronica potrà fornire un’esperienza sicura, meno rischi si corrono per la propria salute.

A volte si sceglie di svapare per tentare, nel tempo, di eliminare la dipendenza da nicotina. A maggior ragione bisognerà prestare attenzione nell’acquistare liquidi sigaretta elettronica con nicotina che provengono da aziende che selezionano con cura i propri prodotti.

sigaretta elettronica

Ma, anche nel caso in cui si utilizzi un liquido sigaretta elettronica fatto in casa il principio di base rimane lo stesso: la qualità dei prodotti deve essere una priorità, per restituire un’esperienza positiva sia a livello economico che per la salute della persona. 

E non è “risparmiando soldi” che si ottiene tutto ciò…

Sapere cosa contiene una sigaretta elettronica significa scegliere consapevolmente

Ogni svapo ha tre componenti principali: la batteria, il serbatoio e il nebulizzatore. Ecco cosa contiene una sigaretta elettronica a livello di elementi che permettono il suo funzionamento.

Se sono componenti di qualità allora la e-cig funzionerà perfettamente e svapare sarà un’esperienza piacevole e spensierata.

Tutti questi componenti sono disponibili in un’enorme varietà di tipi e dimensioni, e molto spesso si possono trovare due di questi elementi o addirittura tutti e tre combinati, in un’unica soluzione.

In ogni caso il dispositivo che viene assemblato, avrà sicuramente tutti e tre questi componenti, altrimenti non funzionerebbe.

Poi, è la scelta dei liquidi per sigaretta elettronica a definire il tipo di sapore che accompagnerà la svapata.

Leggi anche: 5 consigli per scegliere il liquido da sigaretta elettronica migliore per te

Scegliere tra una base e-liquid neutra per poi creare miscele homemade, è certamente diverso da scegliere liquidi preconfezionati ma, apparte la questione del sapore, quello che fa la differenza è chi e con quali prodotti crea questa miscela.

Solo i migliori liquidi per sigaretta elettronica potranno dare garanzia di qualità e quelli che lo shop di Terpy seleziona per i propri clienti, modestamente, sono prodotti di prima scelta. 

fumo sigaretta elettronica

La sigaretta elettronica ed i componenti che fanno la differenza

La batteria di una sigaretta elettronica fornisce l’elettricità che permette il funzionamento e la svapata.

Quasi tutte le e-cig usano batterie agli ioni di litio o ai polimeri di litio, perché queste possono immagazzinare molta energia in un piccolo spazio; gli svapatori necessitano di molta più corrente della maggior parte dei dispositivi elettronici portatili, quindi hanno bisogno di batterie con un buon livello di prestazione.

Tutte le e-cig più piccole, quelle che assomigliano alle sigarette tradizionali, o i modelli più popolari in stile “penna”, hanno una batteria incorporata.

Questo significa che quando la batteria si consuma (di solito dopo circa 300 cicli di carica) si deve sostituire il dispositivo. Scegliendo dispositivi di cui si conosce la provenienza, affidandosi ad aziende solide si può stare certi del fatto che la propria sigaretta elettronica non andrà incontro a problemi “prematuri”.

Comunque, nel momento in cui la batteria ha attraversato abbastanza cicli da non mantenere più una carica decente, potrebbe essere che qualcos’altro sia arrivato a consumarsi, per esempio uno dei pulsanti. A quel punto conviene cambiare dispositivo.

Anche alcuni dispositivi più grandi nelle dimensioni sono costituiti da batterie incorporate. Queste batterie tendono ad essere più grandi e ad immagazzinare molta più energia, quindi potrebbero addirittura sopravvivere al resto del dispositivo.

Infine, si può scegliere di utilizzare le sigarette elettroniche più grosse, che non sono molto comode, ma usano batterie rimovibili. Queste sono disponibili in diverse misure e presentano diversi vantaggi.

Il più ovvio è che se le batterie si scaricano, si può semplicemente cambiarle. Questo consente di ricaricare quelle scariche in un caricabatterie autonomo.

Leggi anche: Smettere di fumare con sigaretta elettronica fa (davvero) ingrassare? Ecco alcune testimonianze

Cosa contiene una sigaretta elettronica? Si può decidere scegliendo la qualità

Una volta scelta la e-cig giusta per le proprie esigenze, bisogna tenere presente che il liquido per sigaretta elettronica fa male se non è un prodotto miscelato secondo determinati principi e utilizzando i prodotti adeguati.

E’ un lavoro per professionisti!

Anche le basi nicotina e gli aromi per sigaretta elettronica vanno scelti in base al criterio di qualità e il rapporto con il prezzo può essere un buon indicatore per stabilire cosa si sta acquistando.

Per il resto è una questione di gusti.

Aromi tabaccosi, Aromi fruttati e Aromi cremosi daranno il gusto alla svapata che si predilige, ma torniamo a sottolineare che concedersi una svapata serena vuol dire conoscere il produttore e potersi fidare.