Come disinfettare la sigaretta elettronica in maniera sicura

Come disinfettare la sigaretta elettronica

Il metodo migliore per pulire e disinfettare la sigaretta elettronica in tutte le sue parti

La corretta e regolare pulizia della sigaretta elettronica è un’operazione fondamentale per allungare la vita del tuo dispositivo e per auto-garantirti un’ottima esperienza di svapo. Un’e-cigarette igienizzata è inoltre sicura per la tua salute; non pensare che i batteri non proliferino sul tuo amato device!

Ma come disinfettare la sigaretta elettronica in ogni sua parte, senza rischiare di danneggiarla? Va bene avere un dispositivo pulito, ma non fuori uso…

Oggi ti spiegheremo il metodo corretto per la disinfezione della tua e-cig, in modo che tu sappia come fare dal primo all’ultimo passaggio!

Iniziamo subito.

Pulizia quotidiana della sigaretta elettronica

Prima di pensare al lavaggio profondo con disinfezione, è necessario pensare alla pulizia quotidiana del dispositivo. Per massimizzare le prestazioni della sigaretta elettronica dovresti quindi procedere con la manutenzione giornaliera dell’atomizzatore, del drip tip e del serbatoio dei liquidi.

Come pulire un atomizzatore e le altre parti?

Ecco la procedura in pochi, semplici passaggi:

  • Smonta l’atom dalla sua sede.
  • Rimuovi la resistenza.
  • Rimuovi il drip-tip e lavalo sotto l’acqua corrente con acqua e sapone, asciugandolo prima all’interno (con un foglio di carta assorbente arrotolata) e poi all’esterno.
  • Prendi un Cotton fioc e utilizzalo per pulire a dovere la canna fumaria dell’atomizzatore, ovvero la parte in corrispondenza del foro centrale.
  • Inserisci gli angoli di un foglio di carta assorbente nei fori dell’aria, rimuovendo ogni residuo di liquidi svapo.
  • Pulisci bene anche il tank, ovvero il serbatoio, e poi rimonta tutto.
rimozione della resistenza prima della pulizia dell'atomizzatore e-cig

Ogni 3 o 4 giorni, e ogni volta che cambi liquido, puoi inoltre procedere con un lavaggio veloce dell’atom: sciacqualo bene con acqua e sapone dopo aver rimosso la resistenza al suo interno e poi asciugalo con un foglio di scottex.

Per quanto riguarda la disinfezione completa, questa può avvenire 2-3 volte al mese o più, in base alla frequenza di utilizzo dell’e-cig.

Leggi anche: Come pulire l’atomizzatore della sigaretta elettronica (e quando farlo)

Ecco come disinfettare la sigaretta elettronica al meglio

Per quanto riguarda la disinfezione della tua e-cig hai 3 possibilità; la prima più blanda mentre la seconda e la terza garantiscono sia l’eliminazione dei residui di liquido sia l’annientamento dei batteri.

Ecco, di seguito, di quali metodi parliamo:

  • Lavaggio profondo. Metti a bagno l’atomizzatore, il drip tip e il tank, senza la resistenza, in acqua molto calda e bicarbonato, sapone o aceto. Lascia agire per almeno 30 minuti e poi risciacqua e asciuga accuratamente con un tovagliolo.
  • Disinfezione in forno a microonde o sui fornelli. Immergi completamente l’atom, il drip tip e il tank, anche in questo caso dopo aver rimosso la resistenza, in un contenitore adatto al microonde o in un pentolino per la bollitura. Imposta il microonde alla massima potenza per 5 minuti o fai bollire l’atomizzatore sui fornelli per 15 minuti. Fai raffreddare l’acqua e asciuga bene il dispositivo in ogni sua parte.
  • Igienizzazione con lavatrice a ultrasuoni. Acquista una piccola lavatrice a ultrasuoni e utilizzala per igienizzare la sigaretta elettronica. Le onde generate dagli ultrasuoni rimuovono ogni singolo residuo di sporco dall’atom, batteri compresi. Anche in questo caso, ciò che puoi disinfettare sono i seguenti elementi: drip tip, serbatoio, atomizzatore senza resistenza.

Ti stai chiedendo come mai ci siamo concentrati così tanto sull’atomizzatore, il bocchino e il serbatoio e non abbiamo parlato della disinfezione del box e del tubo?

persona che smonta la sigaretta elettronica prima di disinfettarla

Il motivo è semplice: la box battery e il tubo presentano, al proprio interno, componenti elettroniche che potrebbero danneggiarsi se sottoposte al lavaggio. Per eliminare batteri e altri residui dal corpo dell’e-cigarette?

Inumidisci un tovagliolo con qualche goccia di alcool e passalo all’esterno del tubo o della box battery. In questo modo avrai una sigaretta elettronica completamente pulita e ben funzionante!

Quando disinfettare la sigaretta elettronica?

Se ti stai chiedendo quando pulire la sigaretta elettronica, devi sapere che tutto dipende dall’utilizzo che ne fai. La disinfezione profonda andrebbe fatta circa 2 volte al mese, il lavaggio con sapone e sotto acqua corrente circa una volta alla settimana e la pulizia veloce con un tovagliolo una volta al giorno o una ogni due giorni.

La corretta manutenzione di ogni parte dell’e-cigarette, con forte attenzione all’atomizzatore, ti consente di vivere un’esperienza di svapo sempre ottimale ed allungare la vita del tuo device.

Ricorda, inoltre, di cambiare la resistenza (magari, se hai tempo, approfittandone per pulire l’e-cig) ogni qualvolta il sapore dei liquidi ti sembra cattivo, quando il vapore stenta ad uscire e, in generale, quando il tuo dispositivo sembra non funzionare a dovere.

Anche in questo caso, le tempistiche sono molto varie e dipendono sia dalla frequenza di utilizzo sia dagli aromi per sigaretta elettronica che utilizzi. Tendenzialmente, gli aromi organici sporcano la resistenza più in fretta e lasciano molti residui, mentre gli aromi sintetici lasciano pochi residui, garantendo una vita più lunga alla head coil o alla resistenza fatta in casa.

In conclusione

Se hai dedicato qualche minuto del tuo tempo alla lettura di questo articolo, ora sai come disinfettare la sigaretta elettronica e anche come svolgere la pulizia quotidiana del device.

Vuoi acquistare la tua prima e-cigarette, le resistenze o i migliori liquidi sigaretta elettronica e aromi svapo?

Allora visita subito Terpy, il nostro negozio online di sigarette elettroniche e prodotti dedicati!