Assorbi odore per il fumo e altri rimedi: 3 soluzioni per lo studio

assorbi odore per il fumo in ufficio

Ti capita di fumare sigarette in ufficio e ti vorresti sbarazzare del loro odore persistente? Ecco i tre rimedi più efficaci

Se sei un fumatore e, a causa del troppo lavoro, ti capita di ritrovarti a fumare tante sigarette anche all’interno del tuo studio, è probabile che ora tu stia cercando una soluzione per rimuovere il cattivo odore che si è formato.

La puzza di fumo, infatti, può diventare molto sgradevole, specialmente in uno spazio piccolo e chiuso come uno studio.

Esiste un rimedio per eliminare l’odore di fumo e ripristinare il profumo di pulito?

Gli assorbi odore per il fumo che si trovano in commercio sono davvero efficaci?

Continuando a leggere potrai conoscere le soluzioni più efficaci per risolvere questo problema, tra le quali quella definitiva: l’utilizzo della sigaretta elettronica.

Ecco come ti puoi liberare dell’odore di fumo di sigaretta.

donna che sta per fumare nel suo studio

Dispositivi assorbi odore: efficaci, ma…

Dopo vari tentativi inutili, probabilmente ti sarai reso conto che eliminare l’odore di fumo da una stanza non è tanto semplice.

Il fumo di sigaretta, infatti, per via delle numerose sostanze dalle quali è composto, al contrario del vapore dei liquidi svapo, non solo persiste nell’aria ma si impregna anche sui mobili, sulle pareti, sulle tende e sui tappeti.

Spruzzare deodoranti, utilizzare bicarbonato e carbone attivo, e arieggiare per bene le stanze può aiutare a limitare la puzza di fumo temporaneamente ma, quando si fuma in una stanza per tanto tempo, per risolvere definitivamente il problema ci vuole ben altro!

Iniziamo con il parlare dei mangia fumo, ossia dei dispositivi realizzati appositamente per assorbire il fumo negli ambienti chiusi.

Dando un’occhiata sui principali store di elettronica, ti renderai conto che esistono tanti modelli di apparecchi elimina odori, alcuni dei quali realizzati con un design accattivante, che si sposa benissimo con gli ambienti formali di uno studio.

Come funzionano questi dispositivi?

Sono davvero in grado di eliminare l’odore di fumo di sigaretta?

Solitamente, i più comuni assorbi odore in commercio sono dotati di un filtro HEPA o di un filtro ai carboni attivi, due tecnologie che, effettivamente, sono in grado di intrappolare le particelle di fumo e di limitare la percezione del suo odore.

Nonostante questi strumenti siano utili, c’è da dire che, però, non sono in grado di risolvere del tutto il problema del cattivo odore. Per assorbire completamente il fumo, infatti, dovrebbero essere dotati di un sistema di aspirazione molto potente, che difficilmente è adattabile a un apparecchio di piccole dimensioni.

Oltre a questo, è bene chiarire che, utilizzando un dispositivo assorbifumo, per sbarazzarsi il più possibile della puzza, è essenziale provvedere alla sua costante pulizia e manutenzione. Se i residui di fumo rimangono intrappolati nel filtro a lungo e questo non viene pulito, infatti, il mangia fumo diventerà soltanto un nuovo deposito di cattivo odore.

Leggi anche: Come capire (facilmente) se la sigaretta elettronica è rotta

Grandi pulizie: risolvono il problema solo se non si ripresenta

Se hai fumato all’interno del tuo studio per tanto tempo e pensi che l’utilizzo di un dispositivo assorbi odore non possa bastare, ma vuoi davvero risolvere questo problema per poter accogliere clienti e collaboratori in uno studio profumato e gradevole, puoi passare alle maniere forti.

Un altro rimedio per sbarazzarsi dell’odore di fumo, infatti, è quello di provvedere alla pulizia completa di tutto ciò che c’è nello studio, pareti comprese.

Come anticipato prima, il fumo crea una sorta di pellicola sulle superfici con le quali entra a contatto, quindi per eliminare il suo cattivo odore è importante eliminare questa patina.

Oltre che provvedere alle pulizie quotidiane, ciò che dovresti fare è:

  • lavare tappeti e tende;
  • lavare (e non solo spolverare) tutti i mobili;
  • pulire accuratamente i filtri dei condizionatori;
  • lavare le pareti del tuo studio, trattarle con un additivo antiodore e ritinteggiarle.

Si tratta di un’operazione certamente impegnativa, ma che ti permetterà di rinfrescare per bene il profumo del tuo studio che, finalmente, saprà di nuovo di pulito.

Naturalmente, questo risultato durerà nel tempo solo se eviterai di fumare di nuovo all’interno del tuo studio e, per aiutarti in questo, c’è un’altra soluzione.

uomo che fuma in studio

Dal fumo allo svapo: ecco perché la sigaretta elettronica è la soluzione definitiva

In base alla tua esperienza, ti sarai già reso conto che fumare in casa (o in studio) senza lasciare odore è praticamente impossibile.

Se con l’utilizzo dei dispositivi assorbi fumo non hai ottenuto i risultati sperati e ti sei deciso a ritinteggiare e pulire da cima a fondo il tuo studio, l’unico modo per non trovarti di nuovo punto e a capo è dire addio alla sigaretta.

Se solo l’idea di questa ipotesi ti fa sudare freddo e pensi che sbarazzarti del vizio del fumo sia troppo difficile, dovresti prendere in considerazione il passaggio alla sigaretta elettronica.

In questo modo, potrai mantenere le tue abitudini e compiere la tua solita gestualità. Inoltre potrai continuare ad assumere nicotina (anche se, gradualmente, ti consigliamo di diminuirla), scongiurando il manifestarsi delle crisi di astinenza.

E tutto questo, naturalmente, eviterà che il tuo studio si impregni nuovamente del cattivo odore del fumo.

I liquidi per sigaretta elettronica vaporizzati, infatti, non essendo sottoposti al processo di combustione, non emanano tutte le tipiche sostanze del fumo, che tendono a fissarsi dappertutto.

Inoltre, tieni conto che, oltre che i liquidi tabaccosi, potrai provare a svapare anche tanti altri liquidi impreziositi con aromi svapo più freschi, come quelli fruttati e mentolati, oppure con aromi cremosi, di solito ben graditi da tutti.

Leggi anche: Resistenza della sigaretta elettronica bruciata? Ecco come capirlo

Per concludere

Seguendo i nostri tre consigli, potrai finalmente tornare a lavorare in uno studio profumato, privo dell’odore acre e stantio del fumo.

Se ti capita di fumare nello studio solo poche volte l’anno, è probabile che possa già essere sufficiente l’utilizzo di un dispositivo assorbi odore (di cui abbiamo parlato nel primo paragrafo), se invece l’odore di fumo si è già impregnato dappertutto, dovrai seguire il nostro secondo consiglio.

Se, però, oltre che al tuo studio vuoi fare del bene anche alla tua salute, dovresti seriamente prendere in considerazione l’idea di passare dalla sigaretta analogica alla e-cigarette.

Dando un’occhiata al nostro store Terpy, puoi iniziare a esplorare alcuni dei migliori kit per lo svapo che potrebbero fare al caso tuo. 

E non solo, esplora anche i nostri liquidi svapo già pronti, i liquidi per sigaretta elettronica con nicotina o senza e, naturalmente, gli aromi.

Ti aspettiamo su Terpy.it!