Resistenze per sigarette elettroniche: come usarle, quando cambiarle e dove acquistarle.

resistenze per sigarette elettroniche

Tutto quello che devi conoscere sulle coil per sigaretta elettronica per godere della migliore esperienza di svapo.

Per poter godere della miglior esperienza di svapo è fondamentale conoscere il funzionamento delle resistenze per sigarette elettroniche. Stiamo parlando di quella parte del device che consente ai liquidi svapo di essere vaporizzati ed inalati dall’utente.

A livello teorico, esse non sono altro che una parte del circuito elettrico che si viene a formare tra la batteria dell’e-cig e l’atomizzatore. Per comprendere meglio, però, è bene andare per gradi e vedere nello specifico come sono fatte le resistenze, quali sono le differenze tra le varie tipologie e quando è il momento di sostituirle.

Resistenza sigaretta elettronica: come funziona e da cosa è composta.

Resistenza sigaretta elettronica

Le resistenze per e-cig sono anche dette coil e rappresentano il cuore della vaporizzazione dei liquidi per sigaretta elettronica. Contenute all’interno degli atomizzatori, le coil risiedono all’interno di un’apposita sede, diversa a seconda della tipologia di resistenza.

In ogni caso, esse sono formate da due elementi principali:

  • Filo resistivo o mesh (retina metallica a trama fitta)
  • Cotone da vaping

I metalli utilizzati per la sua costruzione possono essere di vari tipi:

  • Kanthal A1
  • Nichel-Cromo (NiCr) in percentuali varie
  • Acciaio Inox 316 L
  • Titanio
  • Nichel-Ferro (NiFe)

Prima di spiegarti come sono fatte, è bene distinguere le due principali categorie di resistenze:

  • Head coil: per atomizzatori a testine non rigenerabili.
  • Artigianali: per atomizzatori rigenerabili RBA (Rebuildable Tank Atomizer), in cui il vaper crea la coil a mano.

Nel primo caso ci troviamo di fronte ad un guscio metallico che racchiude al suo interno una bobina di filo resistivo o un rotolo di mesh, contornato da apposito cotone da vape. Nel secondo caso, invece, la coil viene costruita avvolgendo il filo attorno ad una punta del diametro desiderato, creando delle spire al cui interno verrà fatto passare il cotone.

In entrambe le situazioni, il funzionamento delle resistenze è il medesimo: il cotone sta a contatto con il liquido svapo, lo assorbe e lo convoglia fino alle spire metalliche. Una volta che azioni la tua sigaretta elettronica mediante il cosiddetto tasto Fire, la batteria eroga la scarica elettrica che arroventa la coil, vaporizzando il liquido a contatto.

Semplice no?

Vediamo ora perché le resistenze vanno sostituite di tanto in tanto.

Resistenza sigaretta elettronica: quando cambiarla e perché.

La coil, in quanto elemento soggetto a surriscaldamento, con l’usura tende a deteriorarsi, perdendo l’efficienza vaporizzante. In caso di head coil, è necessario sostituire la tesina con una nuova, mentre se parliamo di un sistema RBA, bisognerà procedere alla rigenerazione della resistenza.

La domanda che forse ti frulla in testa è di sicuro:

Ma la resistenza della sigaretta elettronica, quando bisogna cambiarla?

resistenza della sigaretta elettronica quando cambiarla

In realtà non esiste un momento preciso in cui la coil va sostituita, a meno che non si arrivi ad un punto tale che per il deterioramento essa si rompa del tutto.

I segni distintivi di una resistenza da cambiare sono i seguenti:

  • Un netto calo aromatico del vapore
  • Inefficienza nella vaporizzazione

Devi dunque sempre stare attento a notare i cambiamenti in questo senso e, ivi riscontrate le due situazioni suddette, procedere alla sostituzione. L’aroma blando è senza dubbio il primo sintomo che noterai, per poi arrivare ad un malfunzionamento della coil, che tende a schizzare il liquido piuttosto che vaporizzarlo.

La durata di una coil varia in base a 2 parametri:

  1. Potenza impostata nella box
  2. Tipo di liquidi svapo utilizzati

Più sarà alto il wattaggio impostato, più la coil sarà sottoposta a sforzo e meno durerà. Per quanto riguarda gli e-liquid, invece, in caso di tabacchi organici le resistenze durano pochi millilitri, mentre se utilizzi prodotti sintetici la durata sarà molto maggiore (anche 20-30ml).

Se invece la resistenza della tua sigaretta elettronica si brucia subito, significa che è stata utilizzata ad una potenza eccessiva. Il corretto range di Watt da impostare nell’e-cig per una data coil, è segnalato sul guscio metallico di ogni testina, mentre in caso di resistenza artigianale, sarai tu a doverlo calcolare in base alla bobina fatta (ostacolo facilmente aggirabile con l’impiego di apposite app per smartphone, come Vape Tool).

Leggi anche: Wismec R40 Pod Mod: scopri il kit AIO multifunzionale

Come utilizzare le coil pre-fatte sulla Ijust Mini di Eleaf.

Per farti capire a fondo il discorso fin qui fatto, abbiamo deciso di fare un esempio pratico di utilizzo sulla Ijust Mini che trovi nello shop online di Terpy.

La resistenza della sigaretta elettronica Eleaf GT-M può essere di due tipi:

  • 0.6 Ohm
  • 1.2 Ohm

La prima è fatta con una mesh di Kanthal A1 ed è pensata per lo svapo DL con tiro a polmone, particolarmente adatta per i liquidi cremosi. Il range di utilizzo corretto è tra i 10W e i 25W, sopra tale valore la coil non vaporizza adeguatamente, perché non si riscalda abbastanza, mentre sopra i 25W tenderà a bruciarsi.

La seconda è costruita in NiCr, con le classiche spire e il cotone avvolto attorno, ed è indicata per lo svapo di guancia di liquidi tabaccosi e liquidi fruttati. Il giusto wattaggio per il suo utilizzo si attesta tra i 7W e i 14W, per gli stessi motivi sopra indicati.

Perciò, bada bene a tutti questi elementi se vuoi che la resistenza della tua sigaretta elettronica non resti bruciata in breve tempo.

Leggi anche: Sigaretta elettronica iJustmini: prezzo, caratteristiche e vantaggi dello starter kit Eleaf

Considerazioni finali.

Ora dovresti avere le idee più chiare sulle resistenze per e-cig, ma qualora avessi ancora dei dubbi a riguardo non esitare a contattarci.

Nel nostro store online trovi le coil GT-M di Eleaf per l’Ijust Mini kit e le resistenze Wismec, per la pod mod R40, disponibile sempre nel catalogo.

Inoltre, hai a disposizione tantissimi aromi per sigaretta elettronica e liquidi pronti di qualsivoglia tipologia e gusto, per soddisfare anche i palati più esigenti.

Che aspetti? Entra subito nel portale!