La maturazione dei liquidi scomposti nelle sigarette elettroniche

la maturazione dei liquidi scomposti

È necessario far maturare i liquidi scomposti? Ecco tutti i chiarimenti su questo argomento

Se hai sentito parlare di liquidi scomposti per sigaretta elettronica e non hai ben chiaro come si utilizzino, è normale che stia cercando di fare maggior chiarezza a riguardo.

Senza le giuste informazioni, infatti, può capitare di adoperare i liquidi in maniera sbagliata, ottenendo esperienze di svapo per niente piacevoli.

In questo articolo parleremo in particolare della maturazione dei liquidi scomposti, chiarendo se sia necessaria, perché e quanto tempo dovrebbe durare.

Ecco tutto quello che dovresti sapere prima di adoperare i liquidi svapo scomposti.

liquidi svapo in uno store

Come utilizzare i liquidi scomposti?

La maturazione dei liquidi scomposti mette in crisi tanti neo-vapers che non hanno ben presente come usare questi prodotti.

Prima di andare avanti con il discorso, bisogna chiarire che questi particolari liquidi sono costituiti sostanzialmente da glicole propilenico aromatizzato.

Di solito i liquidi scomposti sono confezionati all’interno di flaconi da 60 ml, contenenti solo 20 ml di questa miscela. Il resto dello spazio, infatti, è dedicato all’aggiunta degli altri ingredienti, ossia glicerina vegetale o base e-liquid ed, eventualmente, nicotina liquida.

I liquidi scomposti non sono prodotti pronti all’uso, ma dei concentrati che prevedono una diluizione.

Come si utilizzano?

Il procedimento è molto semplice. Una volta scelto il liquido scomposto, si apre la bottiglietta contenente 20 ml di prodotto e, se si vuole ottenere un e-liquid senza nicotina, si aggiungono soltanto 40 ml di glicerina vegetale.

Chi, invece, vuole realizzare un liquido per sigaretta elettronica con nicotina dovrebbe aggiungere 30 ml di glicerina vegetale e 10 ml di base con nicotina.

In entrambi i casi, se la bottiglietta è trasparente, si vedrà che gli ingredienti rimangono separati. Per mischiarli, quindi, non resta che agitare il tutto in modo deciso ed energico per un po’ di tempo.

A questo punto è probabile che ti stia domandando se le dosi di cui abbiamo parlato sono standard, o se 20 ml di liquido scomposto possono essere diluiti con quantità di glicerina vegetale maggiori.

Diluire troppo i liquidi scomposti significa ottenere un prodotto finale in cui gli aromi svapo sono troppo leggeri e quasi impercettibili. Meglio seguire le linee guida dei produttori, considerando che esistono anche boccette di liquidi scomposti che contengono 10 ml, 15 ml, o 25 ml di prodotto.

Leggi anche: Quanti tiri di sigaretta elettronica corrispondono a una sigaretta classica?

Liquidi scomposti: quanto aspettare dopo la miscelazione?

Dopo aver agitato energicamente il liquido scomposto diluito con gli altri ingredienti, bisogna assicurarsi che la miscela ottenuta abbia un aspetto omogeneo.

Ma a questo punto il liquido si può adoperare subito, oppure bisogna farlo maturare?

Sì, in teoria è possibile usare i liquidi scomposti appena diluiti, anche se ogni marchio di e-liquid fornisce le sue indicazioni. Tuttavia, bisogna considerare che la glicerina liquida è una sostanza molto densa, per cui prima che riesca a omogeneizzarsi perfettamente con gli aromi ci vuole un po’ di tempo.

Prima di svaparli, quindi, è consigliabile attendere almeno qualche ora; oppure si può far riposare il composto fino a un massimo di due o tre giorni, avendo cura di agitarlo quotidianamente, almeno una volta e per qualche minuto.

Quindi la maturazione dei liquidi scomposti è molto breve?

Esatto, non è necessario aspettare settimane o un mese prima di adoperarli; anzi, attendere troppo è sconsigliato, perché gli aromi si potrebbero alterare diventando sgradevoli.

miscela dei liquidi scomposti

Qual è la differenza tra liquidi scomposti e aromi concentrati?

Prima di concludere, per chiarire le idee ai vapers più confusi, vogliamo evidenziare quali sono le differenze tra i liquidi scomposti e gli aromi concentrati per sigaretta elettronica.

I liquidi scomposti sono prodotti costituiti da aromi diluiti in glicole propilenico, che una volta miscelati con il resto degli ingredienti hanno bisogno di un ridotto periodo di maturazione. Di solito, sono venduti in confezioni da 60 ml contenenti solo 20 ml di prodotto da diluire.

Gli aromi per sigaretta elettronica concentrati, invece, richiedono un tempo di maturazione maggiore (può durare fino a diverse settimane). Solitamente, sono venduti all’interno di boccette da 10 ml, dalle quali, a seconda della concentrazione degli aromi, grazie alla diluizione si possono ottenere dai 50 ml ai 200 ml di e-liquid.

Leggi anche: Quante sigarette si possono fumare al giorno? Ecco la verità

Per concludere

Come abbiamo visto, i liquidi scomposti non hanno bisogno di una vera e propria maturazione, ma più che altro di un po’ di tempo affinché si possano omogeneizzare per bene.

Prepararli è semplice, basta munirsi di un misurino, degli altri ingredienti e il gioco è fatto!

Detto ciò, se sei alla ricerca di liquidi per e-cigarette già pronti, o di tutti gli ingredienti per realizzare le tue miscele svapo personalizzate, ti invitiamo a visitare il nostro shop online Terpy.it.

Scegli tra liquidi tabaccosi, fruttati, cremosi e speciali: tra i nostri eccezionali prodotti troverai certamente ciò che fa per te!

Ti aspettiamo nel nostro shop online!

A presto!