Liquido per sigaretta elettronica gusto erba: come scegliere (responsabilmente) quale acquistare.

Liquido per sigaretta elettronica gusto erba: come scegliere (responsabilmente) quale acquistare.

A causa dei pregiudizi ancora presenti sul liquido sigaretta elettronica gusto erba, ben diverso dal liquido a base di canapa sativa, non è facile né trovarne un fornitore né comprare un liquido di qualità garantita.

Sempre più di frequente si sente parlare di sigarette elettroniche con liquidi svapo derivati da canapa sativa e molte volte si fa l’errore di accomunarli agli e-liquid aromatizzati all’erba. Niente di più sbagliato! Esistono infatti aromi svapo all’erba che simulano il sapore della marijuana ma non contengono THC e CBD.

Il mercato online del vaping è oggi vasto e differenziato ed è evidente la crescita di un commercio che fino a pochi anni fa non si credeva nemmeno possibile. La sigaretta elettronica è infatti entrata nell’uso quotidiano di molti, diventando spesso l’alternativa alla tradizionale sigaretta. 

Esiste anche quella parte di utenza che non ha mai fumato sigarette tradizionali e simili ma che, per curiosità, si è avvicinata al personal vapouriser e ha poi proseguito ad acquistare e utilizzare diversi prodotti senza base con nicotina

Invero, questo mondo è tanto grande quanto dispersivo, soprattutto per gli utenti inesperti. Ti consigliamo dunque di fare attenzione alla scelta dei fluidi che deciderai di acquistare, cercando di adoperare solo quelli certificati che provengono da filiere e rivenditori attendibili.

Noi di Terpy, ad esempio, perseguiamo un’etica di qualità, testando ogni nostro prodotto e garantendone la bontà.

Per ciò che riguarda gli e-liquid al gusto di erba, è ancora più importante saper identificare il prodotto giusto, riconoscendo le differenze tra un fluido solo aromatizzato e un fluido derivato dalla cannabis.

aromi sigaretta elettronica

Liquidi alla marijuana light Vs liquidi al gusto di erba

Per farti capire le principali differenze tra gli aromi per sigaretta elettronica al gusto di erba e gli e-liquid derivati dalla canapa sativa, iniziamo col descrivere quali ingredienti caratterizzano i fluidi derivati dalla lavorazione della cannabis:

  • Il Cannabidiolo, abbreviato nella sigla CBD, è uno dei composti chimici estratti dalla pianta di canapa sativa, di cui è ricca. È una sostanza che non presenta proprietà psicotrope ma alle quale sono attribuite facoltà rilassanti e antinfiammatorie;
  • Il delta-9-tetraidrocannabinolo, abbreviato nella sigla THC, è la famosa sostanza psicoattiva prodotta dai fiori di cannabis ed è in grado di interagire con lo stato psico-fisico di un soggetto. Questa, se assunta in una certa quantità e periodicamente può causare dipendenza e assuefazione.

Nei fluidi per sigaretta elettronica derivati dalla lavorazione della canapa sativa, queste sostanze sono presenti in percentuali variabili.

Leggi anche: Come effettuare una corretta pulizia dell’atomizzatore della sigaretta elettronica.

Prima di provare ad acquistare dei prodotti con CBD o THC, è importante fare una ricerca sulle leggi vigenti nel proprio Paese: i prodotti per lo svapo di questa tipologia, in Italia, devono infatti necessariamente contenere una concentrazione irrisoria di THC e un’alta percentuale di CBD per essere venduti.

Tutto ciò non ha nulla a che vedere con i liquidi che possiedono un aroma per sigaretta elettronica al gusto di erba. Questi prodotti infatti sono completamente privi di cannabidiolo o delta-9-tetraidrocannabinolo e possono essere tranquillamente acquistati e consumati dagli svapatori, senza dover tenere conto di particolari normative statali. 

I normali prodotti da svapo sono infatti composti da una certa percentuale di aroma nel liquido base ed esistono sono molte varietà di gusti che si possono acquistare, da quelli alla vaniglia a quelli che sanno di ananas, fino ad arrivare alle creazioni più particolari come i fluidi che riproducono l’aroma della pianta di marijuana.

liquidi sigaretta elettronica

Come scegliere il tuo liquido da svapo responsabilmente

Adesso che hai le principali indicazioni per poter distinguere un liquido alla marijuana light da uno aromatizzato all’erba, per scegliere in maniera responsabile un fluido può esserti utile sapere i suoi principali ingredienti base

Una base eliquid è dunque composta da:

  • glicole propilenico, necessario per veicolare degli aromi; 
  • glicerina vegetale o glicerolo, per dare corposità al liquido;
  • Acqua demineralizzata, che aiuta a contenere i livelli di temperatura durante l’atomizzazione;
  • Aroma, per conferire gusto e profumo al fluido da svapo;
  • Nicotina, la quale può essere aggiunta o meno.

Leggi anche: Liquidi sigaretta elettronica certificati: facciamo chiarezza.

Nei liquidi per sigaretta elettronica a cui viene aggiunta la nicotina, la concentrazione di questo ingrediente può variare. Sullo shop di Terpy.it è infatti possibile visualizzare la basetta di nicotina in due formati che sono 10ml o 20ml.

Alla boccetta scelta potranno poi essere addizionati glicerina vegetale e glicole propilenico. 

Il concentrato alla nicotina può essere direttamente immesso nell’atomizzatore solo nel caso di liquidi già pronti, mentre deve necessariamente essere diluito in una base neutra se si tratta di un liquido sigaretta elettronica fatto in casa.

Ricorda sempre di comperare prodotti che riportano sulle confezioni la certificazione di qualità e garanzia, soprattutto se si tratta di acquisti di cui non conosci la storia aziendale o la effettiva provenienza. Diffida di diciture poco chiare e ricorda che un liquido al gusto erba non è un liquido alla marijuana light.