Glossario: i 10 termini da conoscere se intendi approcciarti al mondo dello svapo

Termini comuni sigaretta elettronica

Termini comuni sigaretta elettronica: ecco quali sono quelli con cui devi assolutamente prendere confidenza.

Il mondo dello svapo è ricco di terminologie particolari che per un neo-vaper possono inizialmente essere difficili da interpretare.

terminologie specifiche vaping

Il successo dei liquidi sigaretta elettronica e dei dispositivi per la vaporizzazione ha infatti dato vita ad un vero e proprio vocabolario specifico, che oltre ai nomi delle componenti della e-cigarette include tanti altri elementi.

Da qui le numerose ricerche di “termini comuni sigaretta elettronica”, “glossario e-cigarette”, etc…

In questo articolo ti vogliamo introdurre al mondo del vaping con i 10 termini più utilizzati.

1. Liquido per sigaretta elettronica.

Chiamati anche e-liquid, liquidi svapo, e-juice o liquidi per e-cigarette, ciò di cui stiamo parlando è la componente liquida che dopo essere stata vaporizzata viene inalata per mezzo della sigaretta elettronica.

Da non confondere con gli aromi per sigaretta elettronica, che danno il gusto alla base eliquid, i liquidi svapo possono contenere nicotina liquida o esserne privi e si possono acquistare in tantissime combinazioni di gusti e profumazioni.

Esistono i liquidi tabaccosi, amatissimi dagli ex fumatori, i liquidi cremosi, dai profumi più dolci, oppure ci sono le categorie dei freschi liquidi fruttati, o quelli speciali, per i vapers che amano i mix più particolari (tutti disponibili su Terpy).

2. Base e-liquid neutra.

Il liquido base sigaretta elettronica è, come dice la parola stessa, quella componente neutra di base che permette di creare un e-liquid personalizzato con gli aromi svapo che preferisci. In commercio puoi trovare sia Base PG che Base VG.

La Base VG è composta da glicerina vegetale, mentre PG sta per Glicole Propilenico.

La glicerina vegetale è più dolce e più densa, e dà la possibilità di creare i tipici nuvoloni di vapore corposo, mentre il Glicole Propilenico consente una maggiore fluidità del liquido finale e migliora la percezione aromatica e il colpo in gola del vapore (hit).

Le basi per sigaretta elettronica (che trovi anche su Terpy.it, possono contenere diverse percentuali di nicotina liquida, ma esiste anche la versione che ne è completamente priva.

3. Flavour ghosting.

Il flavour ghosting è un fenomeno che si verifica quando un vaper passa da un liquido all’altro senza provvedere alla corretta pulizia del cleromizzatore e delle altre componenti della e-cig.

Questo fenomeno consiste nel sentire l’aroma del liquido precedente nelle prime svapate di quello nuovo appena caricato nella e-cigarette.

Per evitare che questo accada, occorre effettuare una pulizia profonda sulle parti lavabili della sigaretta elettronica oppure utilizzare coil (o atom) differenti per ogni gusto di liquido.

Leggi anche: Migliori liquidi da svapare durante l’inverno: 3 consigli per decidere al meglio!

4. All Day Vape.

Con il termine All Day Vape (ADV) si indica quella categoria di liquidi svapo ideali per un utilizzo prolungato e quotidiano.

Si tratta solitamente di liquidi dagli aromi classici e non troppo invadenti, come i liquidi tabaccosi (che ricordano le classiche sigarette) o in generale di liquidi dagli aromi non eccessivamente stucchevoli.

5. Atomizzatore.

atomizzatore per liquidi svapo

L’atomizzatore è una della componenti della e-cig che sentirai citare più spesso. Si tratta dell’elemento che permette alla sigaretta elettronica di trasformare il liquido in vapore, in modo che possa essere aspirato.

L’atomizzatore durante l’utilizzo della sigaretta elettronica dev’essere curato con una costante manutenzione e una frequente pulizia.

6. Coil.

La Coil è la resistenza della sigaretta elettronica, ossia quella parte meccanica che trasforma l’energia della batteria in calore, che poi viene trasmesso al liquido.

La coil, o resistenza, incide tantissimo sulla potenza della sigaretta elettronica e sulla sua capacità di generare più o meno vapore.

È la componente più soggetta ad usura, pertanto dev’essere periodicamente sostituita per evitare che il vapore inalato abbia uno spiacevole sapore di bruciato.

7. MTL (Mouth to Lung).

Questa sigla indica le sigarette elettronice caratterizzate dalla presenza di un atomizzatore che permette di effettuare il cosiddetto “tiro di guancia”.

È il tipo di tiro più simile a quello della sigaretta classica, che oppone una certa resistenza all’inalazione e non a caso più diffuso tra gli ex fumatori. Si sviluppa in tre tempi: prima si inala il vapore nella guancia, poi si inspira, dopodiché si espira.

Questo tipo di tiro si differenzia dal tiro di polmone (DL), che invece consiste nel tirare il vapore direttamente nei polmoni grazie ai fori aria molto grandi e al drip tip con ampio diametro interno.

Leggi anche: Come pulire (efficacemente) la sigaretta elettronica quando si cambia liquido

8. Boccata (puff).

La boccata è un modo per indicare il singolo tiro durante la svapata. Infatti un vaper può inalare il vapore con boccate più brevi o più lunghe, utilizzando un atom MTL o da DL.

9. Cloud Chasing.

Con Cloud Chasing si indicano i nuvoloni di vapore grandi, densi e corposi, che si possono ricreare solo con le e-cigarette di tipo polmonare.

Questi dispositivi infatti, a differenza delle sigarette elettroniche MTL, hanno una potenza molto maggiore e consentono la fuoriuscita di flussi d’aria molto importanti.

Parlando di Cloud Chasing, sentirai citare anche i liquidi sigaretta elettronica da cloud e gli accessori da cloud.

10. Allagamento.

Si tratta di un fenomeno a cui potresti andare incontro specialmente durante il tuo primo periodo dedicato al vaping, ma non solo. L’allagamento si verifica quando l’atomizzatore viene riempito eccessivamente o quando la ricarica viene effettuata in maniera scorretta e le tolleranze tra le sue componenti non sono serrate bene.

Per evitare questo disguido (che implica anche lo spreco di una parte di e-liquid), ricarica il liquido nella tua e-cigarette lentamente e con pazienza.

Conclusioni.

Dopo questa infarinatura generale, puoi iniziare ad utilizzare la tua e-cigarette con la conoscenza delle nozioni principali del mondo dello svapo.

Per accrescere la tua esperienza in questo settore, ti consigliamo di provare i liquidi svapo che puoi trovare nello store on-line Terpy, scegliendo tra liquidi speciali, cremosi, tabaccosi o fruttati.

Se invece vuoi iniziare a sperimentare con i liquidi personalizzati, prova la nostra base eliquid e le tantissime combinazioni di aromi concentrati sigaretta elettronica, addizionando o meno le basette nicotina.

Che aspetti allora? Visiona subito il nostro catalogo e acquista ora i migliori prodotti da vape del mercato!