Cosa fare se la batteria automatica della sigaretta elettronica non si carica

batteria automatica sigaretta elettronica: cosa fare se non carica

Breve guida su come comportarti se la batteria automatica della sigaretta elettronica non carica o non funziona.

Negli articoli precedenti abbiamo parlato in varie occasioni dell’importanza della batteria nella totalità del sistema della sigaretta elettronica.

Dalla batteria dipende l’attivazione dell’atomizzatore e delle resistenze, la potenza e il calore del tiro e in generale tutto il meccanismo dello svapo.

Senza l’energia della batteria svapare è impossibile.

A proposito di questo, vogliamo chiarire un dubbio in particolare che si pongono tanti vapers: che cosa fare se la batteria automatica della sigaretta elettronica non carica e non funziona?

Quali possono essere le cause?

Ecco tutte le risposte che cercavi.

Sigaretta elettronica automatica: come funziona e perché la batteria è importante.

Se possiedi una pod mod automatica, ossia una sigaretta elettronica a tiro automatico, è molto importante che la batteria funzioni al meglio.

batteria automatica sigaretta elettronica

Nelle e-cigarette di questo tipo non è previsto l’utilizzo di un pulsante per attivare l’erogazione dei liquidi per sigaretta elettronica vaporizzati, ma basta semplicemente aspirare con il drip tip.

Il sistema della batteria automatica della sigaretta elettronica avverte questo impulso e generando energia attiva l’atomizzatore che riscalda i liquidi svapo e li trasforma in vapore.

Questo sistema molto pratico e intuitivo permette di svapare in modo molto simile alla sigaretta analogica (per questo è molto apprezzato dagli ex fumatori) e consente di utilizzare la e-cigarette in modo semplice anche mentre si stanno svolgendo altre faccende.

Dunque l’elemento che rende una e-cigarette automatica è proprio la batteria.

Ma cosa fare se non si carica e non funziona?

Leggi anche: Sigaretta elettronica questi i tipi più venduti e perché

Pod mod automatica: se non si carica come bisogna agire?

Se ti sei reso conto che la tua sigaretta elettronica automatica non genera vapore, starai cercando la causa.

Prima di tutto verifica di non aver attivato il blocco per l’accensione accidentale: se hai il dubbio schiaccia il pulsante di accensione per 5 volte di fila o segui le indicazioni del produttore.

In secondo luogo verifica che il sensore sia perfettamente pulito: se ci sono residui di polvere o liquido puliscili e verifica se il dispositivo ha ripreso a funzionare. 

Per ultimo controlla che la sigaretta sia effettivamente carica. 

Se nonostante diverse ore alla corrente la batteria automatica della sigaretta elettronica non si carica, allora c’è qualche problema. 

Ecco cosa fare in questo caso.

trasformatore guasto che non carica la batteria automatica della sigaretta elettronica
  • Attendi almeno 15 minuti.
    Quando la batteria di una cigarette si scarica completamente, prima che riesca ad assorbire nuovamente altra energia ci vuole un po’ di tempo. Se la batteria attaccata al caricatore non dà segnali, prima di pensare al peggio aspetta almeno 15 minuti. Se inizia a caricare dopo questo arco di tempo significa che non ci sono problemi.
  • Controlla il cavetto USB.
    Il cavetto di ricarica viene sollecitato molto spesso, quindi può capitare che si usuri in fretta e che sia la causa del malfunzionamento della batteria automatica della e-cigarette. Prova a sostituirlo con uno compatibile: se la batteria inizia a caricarsi, hai risolto.
  • Controlla l’alimentatore.
    Se invece non hai risolto nemmeno in questo modo, prova a cambiare l’alimentatore.
  • Dai un’occhiata ai contatti.
    Un’altra causa di mancata ricarica potrebbe essere anche un mal funzionamento del contatto. I contatti potrebbero essersi dissaldati o si potrebbero essere intasati. Se hai questo dubbio puliscili con un cotton-fioc imbevuto di alcol e dopo qualche minuto riprova.

Se in tutti questi casi non sei riucito a far ricaricare la batteria automatica della tua sigaretta elettronica e tutt’ora non funziona, la causa potrebbe essere un guasto causato dalla fuoriuscita della base e-liquid.

Se il liquido entra in contatto con i contatti della batteria, infatti, può scatenare un corto circuito che può finire per bruciare anche la scheda elettronica.

In questo caso puoi provare prima a sostituire la batteria, ma se nonostante questa si ricarichi la tua pod mod ancora non funziona, significa che probabilmente è andata e dovrai cambiare dispositivo.

Leggi anche: Le caratteristiche da conoscere se cerchi la migliore batteria per la tua sigaretta elettronica

Per concludere.

Come hai potuto leggere se la sigaretta elettronica a tiro automatico non funziona il più delle volte è per via del fatto che la batteria non carica

I motivi di questo disguido potrebbero essere tanti e prima di pensare ad una sostituzione puoi seguire tutti i consigli che ti abbiamo elencato nel paragrafo precedente.

Se invece non ti senti molto pratico puoi chiedere l’aiuto ad un professionista del settore che ti saprà certamente aiutare.

Detto questo, per prevenire i danni alla batteria (o mod) della tua e-cigarette, cerca di ricaricarla sempre come consigliato nelle istruzioni del tuo dispositivo, evita di utilizzare alimentatori troppo forti, e assicurati di seguire costantemente la manutenzione e la pulizia di tutte le componenti.

In alcuni casi, infatti, i guasti e i malfunzionamento della batteria dipendono da accumuli di liquido e di polvere.

Con i giusti accorgimenti allungherai la vita al tuo dispositivo per lo svapo e alla sua batteria automatica.

Dopo questa breve guida ti invitiamo a visitare il nostro store Terpy.it, dove puoi trovare i migliori liquidi, aromi svapo (scegli tra aromi tabaccosi, speciali fruttati o cremosi) basi e nicotina liquida.

Ma non solo, puoi scegliere anche tra diversi modelli di sigarette elettroniche e pezzi di ricambio di ottima qualità.

Ti aspettiamo su Terpy!