Le 5 caratteristiche chiave della pod mod migliore in circolazione.

pod mod migliore 2020 caratteristiche

Pod Mod migliore? Ecco come riconoscerla.

Se utilizzi la sigaretta elettronica, è possibile che i dispositivi di vaporizzazione che hai provato siano troppo ingombranti per le tue esigenze oppure che tu abbia bisogno di un dispositivo “da battaglia” da utilizzare in viaggio, in spiaggia o in altre situazioni. Il tuo desiderio è semplicemente goderti i tuoi liquidi sigaretta elettronica in totale relax e comodità anche quando sei fuori casa? Probabilmente tutto questo ti sembra un’utopia, ma sappi che una pod mod potrebbe fare proprio al caso tuo.

Oggi scoprirai, nello specifico, che cos’è questo dispositivo, e soprattutto quali sono le caratteristiche del modello di pod mod migliore che potresti acquistare.

Sei curioso? Allora passa subito al seguente paragrafo!

pod mod automatica e liquidi svapo

Pod mod: come sono fatte e cosa le distingue dalle classiche sigarette elettroniche.

La pod mod è una sigaretta elettronica tascabile, molto comoda per chi cerca un oggetto di piccole dimensioni e dalla vaporizzazione discreta. Ma qual è la differenza tra una pod mod e una classica sigaretta elettronica?

Tutto sta nella conformazione del dispositivo e nelle sue dimensioni: nell’e-cig classica l’atomizzatore è un elemento a sé stante che si può alloggiare su una qualunque box, composto da drip tip, tank, coil, base e pin. La sua manutenzione consiste nella sostituzione periodica della resistenza, soggetta a deterioramento, e nella sua igienizzazione.

Nelle pod mod il tank e la coil sono un tutt’uno, quindi queste e-cig sono composte esclusivamente da due parti: la cartuccia (serbatoio con resistenza) e il corpo principale, che contiene la batteria. Ogni volta che la resistenza si deteriora, devi sostituire l’intera cartuccia.

Esistono pod mod di diversa fascia di prezzo e qualità. Oggi ti parleremo delle 5 caratteristiche che accomunano i migliori modelli di pod, in modo che tu possa avere gli strumenti di valutazione adeguati per un acquisto soddisfacente.

Leggi anche: Aromi e liquidi per pod mod: quali sono le differenze rispetto alle altre e-cig?

1) Pod mod migliore: è ricaricabile.

Molti modelli di pod usciti sul mercato, tendono a vincolarti all’acquisto di cartucce pre-caricate con liquidi prodotti dalla casa madre della e-cig. Questo vincolo però può essere controproducente, poiché a tanti vaper piace poter variare l’esperienza di svapo.

Perciò il primo elemento che caratterizza le migliori pod mod è la possibilità di poterle utilizzare con qualsivoglia liquido, dai liquidi tabaccosi ai liquidi fruttati, dai liquidi cremosi ai liquidi speciali. Tendenzialmente i modelli più acclamati di questo dispositivo sono appunto quelli in cui il vaper può introdurre i suoi liquidi preferiti senza restrizioni.

2) Meno pesa, meno la senti!

Uno degli aspetti positivi delle pod è la loro leggerezza, in totale contrasto con le e-cig classiche, solitamente non inferiori ai 100 g. Questo pregio deriva principalmente dal fatto che le pod hanno batterie di minor potenza e durata a vantaggio di una massima comodità nella tasca.

Con una pod non hai bisogno di portarti dietro un astuccio per sigaretta elettronica per paura che questa perda liquido, poiché per compattezza di sistema è quasi impossibile che perda. Il loro peso così lieve permette alle pod di essere addirittura appese come pendenti al collo senza difficoltà alcuna, comode in certe situazioni.

Per farti un esempio, una delle più minute e leggere in commercio è la Minifit di Justfog, marchio noto per i dispositivi smart ed entry level, che pesa appena 21 g. Come lei, tante altre pesano poco più di un grissino, motivo per il quale i “podder” (vaper di pod) si armano di più dispositivi senza difficoltà logistiche di sorta.

3) Pod mod rigenerabile: per gli irriducibili delle coil fai da te.

pod mod rigenerabile e liquidi sigaretta elettronica

L’anello che unisce il mondo delle e-cig classiche e quello delle pod mod, è quello delle pod rigenerabili, ovvero nelle quali puoi creare artigianalmente la resistenza con filo resisitivo e cotone organico. Non sono modelli ancora molto diffusi, in quanto tendenzialmente può esser visto come un controsenso rendere rigenerabile una pod.

Il concetto stesso di pod mod, infatti, prevede un utilizzo molto smart del dispositivo e, se anche tu hai avuto modo di utilizzare atomizzatori rigenerabili, saprai che impegno comportano. Tuttavia, la resa aromatica di una coil artigianale può essere migliore di una pre-confezionata, in quanto personalizzabile.

Per i vaper più esigenti che vogliono riprodurre la loro resistenza preferita su pod mod per enfatizzare al massimo l’aroma dei liquidi svapo, le pod rigenerabili sono il top. Una volta speso il tempo a rigenerarle infatti, da lì in poi avranno tutto i vantaggi di leggerezza, compattezza e comodità delle pod mod.

4) Pod mod automatica: svapare senza cliccare tasti.

Un’altra caratteristica tipica di alcune pod mod è quella di essere automatiche, ovvero avere la capacità di funzionare senza il tasto fire. Questi dispositivi sono dotati di un sensore che rileva l’inalazione e permette l’attivazione della resistenza che fa partire la vaporizzazione.

Si tratta di un sistema molto apprezzato ma ancora in via di perfezionamento: tanti modelli infatti non si attivano immediatamente e danno vita ad un tiro poco pieno e non soddisfacente. Lo scopo di rendere automatiche le pod è quello di arrivare, un giorno, a poterle tenere tra le labbra e svaparle senza utilizzare la mano.

Un modello interessante è la Zumix di Univapo, una pod che da la doppia chance: poter scegliere tra svapata automatica o col tasto fire. In questo modo il vaper ha la possibilità, a seconda della situazione, di poter utilizzare la modalità che più gli è congeniale.

Leggi anche: Calcolatore e-liquid: come calcolare perfettamente la giusta quantità di ogni componente per il tuo liquido scomposto.

5) Batteria piccola ma con 350 mAh non svolti la giornata.

Per svapare in massimo comfort i nostri liquidi sigaretta elettronica puoi tranquillamente utilizzare una pod mod di qualsiasi tipo ma dovresti badare alla capacità della batteria di quella che vuoi acquistare. Infatti, la ridotta dimensione delle batterie nelle pod, ha come risvolto negativo la breve durata.

Tuttavia, esistono ormai modelli che toccano anche i 900 mAh di batteria, un valore di tutto rispetto che non ti costringerà a portartene dietro 3 per svoltare una giornata di svapo. Oltretutto, avere appresso cavetti USB e power bank annullerebbe il vantaggio di utilizzare le pod per comodità, compattezza e leggerezza!

Considerazioni finali.

Come hai potuto vedere ci sono tanti aspetti a cui dovresti badare per scegliere i migliori modelli di pod mod sul mercato: per farlo puoi anche aiutarti leggendo le varie recensioni sui gruppi Facebook.

Puoi svapare i nostri liquidi sigaretta elettronica anche sulle pod, in modo da rendere la tua esperienza di svapo più comoda possibile.

Che aspetti allora? Clicca qui adesso per acquistare i migliori prodotti per svapo del mercato!