A che età si può svapare secondo la legge italiana? Età minima e sanzioni per i trasgressori.

A che età si può svapare?

Vuoi sapere a che età si può svapare in Italia? Ecco le novità sull’argomento.

Da quando l’utilizzo della sigaretta elettronica si è diffuso tantissimo, sono tante le persone che hanno fatto confusione tra le leggi attinenti alle e-cigarettes, ai prodotti ad esse correlati e alle sigarette analogiche.

In particolare in tanti si chiedono a che età si può svapare senza problemi. 

Che cosa dice in merito la legge italiana?

Ecco le ultime novità riguardo alle leggi sullo svapo e alcune curiosità sull’argomento.

A che età si può fumare la sigaretta elettronica?

Dall’alba dei tempi le sigarette sono sempre state un’attrazione per i ragazzi. Le persone che hanno iniziato a fumare in tenera età, infatti, sono decisamente tantissime. 

A che età si può svapare? 18 anni.

Oggi la situazione non è cambiata, se non per il fatto che invece alcuni ragazzi sono attirati dalla sigaretta elettronica.

A tal proposito sono tante le persone che si chiedono a che età si può svapare secondo la legge italiana.

Qual è l’età minima per poter utilizzare una e-cigarette e per poter acquistare i liquidi svapo?

Lo svapo senza nicotina è adatto ai minori?

La legge italiana ad oggi ha imposto come limite i 18 anni

Chi non ha ancora raggiunto la maggiore età non può acquistare i prodotti liquidi da inalazione, né le sigarette elettroniche.

Questo limite vale sia per i liquidi per sigaretta elettronica con nicotina, sia per quelli che ne sono privi.

Leggi anche: Come svapare di polmone? Guida passo per passo.

E-cigarettes e lotta contro il tabagismo.

Chi si domanda quale sia l’età minima per poter svapare legalmente non sono solo i ragazzi, ma anche i genitori di chi, purtroppo, ha preso il vizio del tabacco.

È risaputo infatti che la sigaretta elettronica possa essere di grande aiuto nella lotta contro il tabagismo, ma quando a dover eliminare il vizio della sigaretta analogica sono i più piccoli, si può contare sulle e-cigarettes?

Come accennato prima, la legge parla chiaro. 

Ad oggi nemmeno i liquidi privi di nicotina vengono venduti senza un documento di identità che attesti la maggior età

Il motivo deriva dal fatto che questi possono essere integrati con la nicotina liquida e che quindi possono rappresentare un rischio, che può innescare la dipendenza da questa sostanza anche nei non fumatori.

Questa decisione inoltre, deriva dal fatto che negli ultimi anni sono aumentati tantissimo i ragazzi che hanno iniziato a svapare all’età di 14 anni, o addirittura di 12 e che, secondo alcuni studi (come quelli svolti presso l’Università del Michigan), la maggior parte di essi sono poi passati al consumo di tabacco.

L’utilizzo delle sigarette elettroniche, delle basi e-liquid e degli aromi svapo dunque, devono essere utilizzati esclusivamente dagli adulti in modo consapevole e moderato.

Per quanto riguarda la lotta al tabagismo dunque, sta ai genitori dei minori decidere come comportarsi, magari chiedendo un consulto medico.

Vediamo ora che cosa rischia chi vende i prodotti legati al mondo dello svapo ai minori.

A che età si può svapare secondo la legge?

Svapo, legislazioni e sanzioni.

Le leggi relative alla vendita dei prodotti legati al mondo dello svapo ai minori sono sempre state un po’ confusionarie

Nel 2018, ad esempio, le ordinanze del Ministero della Salute non facevano cenno alla legalità della vendita dei liquidi per sigaretta elettronica ai minori ma, in tal senso, è intervenuta l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, dichiarando che questa pratica era da considerare vietata, anche per quanto riguarda i liquidi senza nicotina.

Inoltre si sono verificate delle discrepanze su ciò che era considerato lecito per i negozi dedicati allo svapo, alle farmacie e alle farmacie, rispetto a ciò che era concesso ai tabacchini.

Detto questo, oggi, precisamente a partire dal 18 Aprile 2021, per poter acquistare i prodotti liquidi da inalazione (liquidi, aromi e basi per lo svapo) è necessario fornire una copia della carta d’identità o, dal vivo, mostrare l’originale, in modo tale che il venditore si possa accertare di avere a che fare (effettivamente) con un soggetto maggiorenne.

Le sanzioni o le pene previste per chi vende prodotti per sigaretta elettronica ai minori sono diverse:

  • i siti web possono essere sottoposti ad inibizione;
  • i negozi fisici che vendono prodotti a base di tabacco, sigarette elettroniche e prodotti ad esse correlati possono incorrere in sanzioni da 500 a 3000 euro o alla sospensione temporanea della licenza.

Leggi anche: Come svapare di guancia? Guida semplice e veloce allo svapo di guancia

Per concludere.

In base a quanto hai potuto leggere, con il passare del tempo la legge italiana, spesso poco chiara, si è inasprita.

L’età minima in cui e consentito svapare e acquistare i prodotti legati allo svapo è 18 anni, anche per quanto riguarda i prodotti privi di nicotina.

Le motivazioni di questa scelta probabilmente sono tante, ma la volontà è in particolar modo quella di scoraggiare i più giovani a qualsiasi attività che possa poi evolvere in qualcosa di nocivo, anche se in questo modo si toglie la possibilità a chi ha la necessità di smettere di fumare, di farlo con l’aiuto dei liquidi svapo.

Detto questo, se sei maggiorenne, ti invitiamo a dare un’occhiata al nostro store on-line Terpy.it.

Oltre alle sigarette sigarette elettroniche, potrai scegliere tra numerose proposte di liquidi tabaccosi, fruttati, speciali, etc… 

In alternativa, se ami mixare i prodotti in modo personalizzato, puoi acquistare la base e-liquid, gli aromi che preferisci ed eventualmente la nicotina liquida.

Passa a trovarci su Terpy!