Sigaretta elettronica e vapore freddo: perché succede?

Sigaretta elettronica e vapore freddo

Come aumentare la temperatura del vapore nelle e-cig (e perché devi stare attento a non esagerare!)

Il vapore della tua sigaretta elettronica non ti soddisfa completamente perché ti sembra troppo freddo?

Non sei l’unico a trovarsi di fronte a questo problema: tantissimi vaper gradiscono un vapore caldo e corposo, specialmente quelli che sono ancora abituati alle sigarette tradizionali e desiderano riprodurre fedelmente il fumo delle bionde.

In questo articolo ti spiegherò quale può essere il motivo alla base della bassa temperatura del vapore della tua e-cig e come puoi intervenire per renderlo più caldo.

Ragazzo che esala vapore aspirato dalla sigaretta elettronica

Perché il vapore della tua e-cig è troppo freddo e come aumentarne la temperatura

Se il vapore emesso dalla tua sigaretta elettronica è troppo freddo, probabilmente hai impostato una potenza eccessivamente bassa.

Hai presente i famosi ‘watt’ di cui si parla tanto nel mondo dei vaper?

Questa grandezza fisica  indica, per l’appunto, la potenza e nei dispositivi per lo svapo determina la temperatura che raggiunge la resistenza quando viene scaldata e la quantità di vapore prodotto dall’atomizzatore.

Nella maggior parte delle sigarette elettroniche, i watt possono essere impostati manualmente attraverso due tasti inclusi nella box mod che permettono rispettivamente di incrementare e diminuire la quantità di energia erogata dalla batteria. Di conseguenza, per ottenere un vapore più caldo non devi fare altro che aumentare la potenza: in questo modo la resistenza raggiungerà temperature più elevate e, di conseguenza, il vapore emesso dalla tua e-cig sarà più caldo.

Facile, no?

Tuttavia, ti consiglio di fare attenzione al valore dei watt che decidi di impostare: se esageri, potresti avere delle brutte sorprese!

Leggi anche: Sigaretta elettronica e asma: tutto quello che devi sapere

Occhio a non esagerare con i watt!

Devi sapere che ogni resistenza è progettata in modo da funzionare in maniera ottimale quando viene utilizzata entro un determinato range di watt.

Hai mai provato a dare uno sguardo da vicino alle tue coil? Se l’hai fatto, avrai notato che sulla loro superficie sono incisi due numeri separati da un trattino, ad esempio 40 – 60. Questo significa che la resistenza va utilizzata impostando un minimo di 40 e un massimo di 60 watt.

Se eroghi meno potenza rispetto a quella consigliata, la tua sigaretta elettronica produrrà poco vapore e la sua temperatura sarà più fredda del normale. Viceversa, se imposti un numero di watt troppo alto, rischieresti di superare la soglia di tolleranza della coil e quest’ultima potrebbe bruciarsi e diventare inutilizzabile.

Per questo motivo, se desideri aumentare la temperatura del vapore emesso dalla tua e-cig, ti consiglio di incrementare gradualmente la potenza senza esagerare, tirando delle brevi boccate e facendo attenzione al gusto che senti: se percepisci un sapore di bruciato, significa che hai esagerato e che, se vuoi evitare di prendere una bella ‘steccata’, devi ridurre immediatamente i watt!

Ragazzo che svapa con la faccia coperta dal vapore

Perché, a volte, il vapore freddo è un vantaggio

Prima di chiudere, vorrei che ti facessi una domanda: sei certo che i liquidi per sigaretta elettronica che sei solito utilizzare siano adatti ad alti wattaggi?

Mi spiego meglio: come probabilmente saprai, gli e-liquid sono classificati in tre diversi gruppi in base al loro aroma: tabaccosi, cremosi e fruttati. In base a questa distinzione, è opportuno tenere a mente che ciascuna di queste tipologie ha un sapore migliore quando viene svapata a una determinata temperatura.

In particolare, le note aromatiche dei cremosi, di solito, vengono percepite meglio quando il vapore è caldo e corposo. Viceversa, i fruttati sono più gustosi a basse temperature, specialmente quando contengono anche menta e altri gusti simili che danno una sensazione di ‘freschezza’.

Per i tabaccosi, invece, il discorso è un po’ più complicato. Non è possibile dare delle indicazioni di massima sulla temperatura ideale alla quale svaparli. Per capire qual è la potenza ideale per i tabaccosi è necessario sperimentare fino a individuare quella giusta.

Ad ogni modo, ciò che intendo dirti è questo: in certi casi, aumentare la potenza dalla tua sigaretta elettronica non è necessariamente la decisione migliore. Certo, un vapore caldo riproduce più fedelmente il fumo della sigaretta tradizionale e può sembrarti più ‘naturale: ma se sei abituato a utilizzare liquidi per sigaretta elettronica pensati per essere svapati a basse temperature (come i fruttati), una potenza eccessiva potrebbe rovinare il loro sapore ed essere deleteria.

Tieni a mente anche questo particolare quando imposti i watt della tua e-cig.

Leggi anche: Sigaretta elettronica automatica: cos’è, come funziona e quando sceglierla

In conclusione

In questo articolo ti ho spiegato qual è il motivo per il quale potresti percepire come troppo freddo il vapore della tua e-cig, come fare in modo di renderlo più caldo e perché, in certe situazioni, può essere conveniente svapare a basse temperature, specialmente se consumi liquidi per sigaretta elettronica fruttati.

Spero che questi consigli ti siano utili per goderti al meglio i tuoi e-liquid e, se cerchi prodotti di qualità a prezzi competitivi, ti invito a dare uno sguardo a quelli disponibili sullo store di Terpy.

Ti aspettiamo!