Sigaretta elettronica: costo medio + 3 consigli per scegliere al meglio

Sigaretta elettronica: costo medio + 3 consigli per scegliere al meglio

Quando si acquista con criterio una sigaretta elettronica, costo e confronto tra i prodotti disponibili sono informazioni essenziali.

“Verificare” prima di acquistare sta diventando un Must, anche nel caso della sigaretta elettronica: costo, tipologie, esigenze personali, aziende di riferimento…c’è tanto da sapere!

L’attenzione dei consumatori è il focus principale per il marketing e l’attrazione verso una tale vastità di offerte può essere un’opportunità, ma anche rendere tutto più faticoso.

Noi del blog di Terpy abbiamo deciso di farne una sfida personale, allo scopo di dare informazioni utili e qui cerchiamo di sintetizzare tutto con chiarezza e semplicità.

Proviamo anche a capovolgere la questione: forse non c’è bisogno di tante risposte ma delle domande adeguate!

Avete bisogno di selezionare il modello più adatto? Proviamo a distinguere senza troppi giri di parole tra e-cig in miniatura (stile tascabile) e quelle di dimensioni più grosse.

sigaretta elettronica a costo medio

Perché acquistare una sigaretta elettronica? Per chi è già esperto e vorrebbe unicamente cambiare stile sa già come orientarsi e magari vorrebbe solo ottenere una nuova “tavolozza” di gusti e sensazioni: meglio provare semplicemente a cercare nuovi “liquidi sigaretta elettronica”!

Qualcuno potrebbe voler tentare di ridurre la spesa mensile rispetto a quella dei prodotti del tabacco, allora iniziare con una e-cig abbastanza economica e un liquido base con nicotina (1 litro?) sarebbe la scorta giusta per avere un’idea della dimensione del risparmio.

Il punto, in realtà, è che prima di acquistare è opportuno avere qualche idea ed essere armati di informazioni necessarie.  

Esigenze e aspettative personali sono la chiave, il resto (quasi) non conta.

Consigli di Terpy per un’ottima sigaretta elettronica: costo medio, preferenze personali e qualità da identificare

Partiamo dalle esigenze più comuni, una piccola sigaretta elettronica: costo medio intorno ai 25 – 40 euro.

Per iniziare a svapare si tratta di prezzi abbordabili e che garantiscono una certa qualità del prodotto, scendere al di sotto di questa spesa potrebbe significare correre qualche rischio in merito ai margini di “sicurezza” per la propria salute.

Primi suggerimenti, o meglio, le prime due domande utili: com’è fatta una sigaretta elettronica del genere? A cosa prestare attenzione per scegliere al meglio?

Leggi anche: Migliori sigarette elettroniche 2020: abbiamo i vincitori

I componenti principali di una e-cig da conoscere:

In genere le sigarette piccole e compatte sono ben strutturate, per poter dare il massimo del risultato nonostante le dimensioni ridotte.

Non bisognerà perdere la testa o concentrarsi sui singoli componenti ma solo cercare di affidarsi ad una solida azienda di produzione.

affrontare il costo della sigaretta elettronica

In ogni caso il consiglio è di cercare di capire un minimo il meccanismo della sigaretta elettronica, perché ciò permette di comprendere le informazioni inerenti al potenziale acquisto e a quel punto è possibile fare la scelta più giusta per le proprie esigenze.

Il vaporizzatore è un elemento di grande importanza, è la parte della sigaretta elettronica in cui si trovano il contenitore di scarico del liquido e la serpentina di riscaldamento con uno stoppino.

Grazie al vaporizzatore avviene la formazione del vapore “riempito” dal giusto aroma svapo e dai migliori liquidi per sigaretta elettronica.

Di conseguenza da questo elemento dipendono anche una buona parte del gusto e della densità del vapore prodotto.

La batteria, anche se si tratta di una sigaretta elettronica piccola, deve poter garantire una certa prestazione.

Quando la batteria è accesa, la corrente viene fornita all’atomizzatore, la temperatura della bobina sale, i liquidi svapo si riscaldano rapidi anche se delicatamente e tutto si trasforma in una nuvola di vapore “saporito”.

Scegliere al meglio grazie alla qualità dei liquidi per sigaretta elettronica

La base e-liquid neutra e le basi nicotina, a seconda di ciò che si sta cercando, sono il componente più importante della e-cig che si utilizza.

I liquidi e gli aromi svapo daranno un tipo di impronta alla svapata e la soddisfazione del momento dipenderà moltissimo dalla loro qualità e dai componenti.

Leggi anche: Tutto ciò che devi sapere sui vapori della sigaretta elettronica

Il liquido è costituito principalmente da:

  • Glicole propilenico, un liquido incolore, dal sapore dolce (che viene utilizzato anche nell’industria alimentare, farmaceutica e cosmetica)
  • Glicerina, sostanza viscosa senza colore né odore
  • Nicotina liquida, se presente (è un alcaloide)
  • Aromi fruttati, Aromi cremosi, Aromi tabaccosi (a seconda delle preferenze) che contengono sostanze di origine naturale o sintetica e determinano soprattutto l’odore e il sapore
  • acqua distillata

E’ chiaro che svapare è ormai assimilabile anche ad una moda e la scelta dello stile è fondamentale ma per chi è agli inizi l’ideale sarebbe concentrarsi non tanto sull’aspetto esteriore quanto sul fatto che svapare significa introdurre qualcosa nel proprio organismo e creare reazioni. 

Per questo motivo insistiamo sulla questione qualità. 

E’ possibile unire l’utile al dilettevole, si! Dando un’occhiata agli articoli presenti nel blog di Terpy e alla vetrina dello shop online sicuramente troverete altre informazioni che potrebbero essere utili ed anche qualche e-cig che forse potrebbe fare al caso vostro.