Quanto costa la sigaretta elettronica e perché ti fa risparmiare.

quanto costa la sigaretta elettronica, differenze e calcoli

Vuoi sapere quanto costa una sigaretta elettronica e se è davvero in grado di farti spendere meno? Qui, conti alla mano, trovi tutte le risposte.

Dal periodo della sua comparsa ad oggi la sigaretta elettronica ha acchiappato una grandissima fascia di consumatori per tanti motivi, ma principalmente: 

  • alcuni l’hanno scelta per smettere di fumare; 
  • altri per cercare di risparmiare.

Ed è proprio su questo secondo punto che vogliamo concentrare il nostro articolo. 

Quanto costa la sigaretta elettronica con tutto il suo kit, gli aromi e la base eliquid o i liquidi svapo già pronti? 

Fa davvero spendere meno rispetto all’acquisto delle classiche sigarette?

Ecco tutte le considerazioni sul caso e i nostri dati.

Sigaretta elettronica: quanto costa?

Quanto costa la sigaretta elettronica con il suo kit base?

Per capire se con la sigaretta elettronica si possa effettivamente risparmiare occorre partire dal prezzo della sigaretta in sé e dopo bisogna considerare i costi delle basi, degli aromi e naturalmente dei liquidi per sigaretta elettronica già pronti.

Partiamo, insomma, dalla spesa iniziale.

Basta fare un giro tra i più grandi e-commerce o siti specializzati nella vendita di e-cig per capire quanto costa la sigaretta elettronica con il suo kit base (batteria, atomizzatore, head coil, cavo di ricarica, etc…). La spesa da sostenere va dai 15 euro ai 50 euro circa, quindi molto meno di qualche anno fa.

Per esempio nel nostro store on-line Terpy puoi trovare 3 kit base di ottima qualità e molto convenienti:

In generale la differenza di prezzo tra un modello e l’altro può dipendere sia dalle caratteristiche della sigaretta che dalla sua qualità, oppure dalla presenza di pezzi di ricambio.

Sì, pezzi di ricambio. Durante l’utilizzo della sigaretta elettronica alcuni pezzi si usurano, perciò nel corso di un anno li dovrai sostituire più volte. 

Considera che la durata di una batteria è di circa 12 mesi e costa circa 20 euro, mentre atomizzatore (circa 15 euro), cleromizzatore (circa 8 euro) e testine vanno sostituite più spesso (di solito un kit da 5 costa attorno ai 15 euro).

Poi è il momento di passare ai liquidi.

Leggi anche: Svapo per bambini: il vapore passivo è pericoloso?

Costo dei liquidi già pronti e da comporre.

Per svapare, oltre alla sigaretta elettronica, naturalmente servono anche i liquidi.

Mediamente una boccetta di liquido da 10 ml costa intorno ai 5-6 euro, una da 30 ml circa 15 euro, e man mano che si sale con la quantità di solito il prezzo è più conveniente. 

Su Terpy puoi scegliere tra liquidi speciali e fruttati, liquidi tabaccosi e cremosi in boccette da 30 ml, 60 ml, 120ml e 250 ml (disponibili con diversi quantitativi di nicotina) a partire da 12,90 euro.

Ti stai chiedendo quanto dura mediante una boccetta da 10 ml? Circa una settimana, quindi quella da 30 ml ti potrebbe bastare quasi per un mese, ma questo varia a seconda della tipologia di e-cigarette e da quanto viene utilizzata.

Solo pensando a questo però, è evidente quanto dopo aver ammortizzato i costi iniziali dell’acquisto del kit, con le sigarette elettroniche si possa risparmiare.

E con i liquidi da comporre quanto si spende?

Scegliendo di acquistare basi con nicotina (o senza) da abbinare agli aromi tabaccosi, fruttati, speciali o cremosi i costi variano a seconda della miscela che si decide di creare, ma questa soluzione è consigliabile solo se sei un vaper già esperto.

Risparmio con la sigaretta elettronica: costo mensile, annuale e differenze con le classiche sigarette.

Quanto costa la sigaretta elettronica e quanto fa risparmiare ogni mese.

In base alle considerazioni fatte nei paragrafi precedenti, possiamo dire che per iniziare a svapare occorre fare un investimento di circa 50/60 euro.

A questa spesa iniziale, devi aggiungere quelle successive relative all’acquisto dei pezzi di ricambio – di cui ti abbiamo parlato sopra – per arrivare ad una cifra di circa 600 euro annuali.

…e i liquidi?

Una boccetta da 10 ml, come accennato prima, costa mediamente 6 euro e di solito un quantitativo del genere viene consumato nell’arco di una settimana. 

Durante un anno quindi, potresti spendere all’incirca 290 euro di liquidi, acquistando le confezioni più grandi però (come quelle di Terpy) la spesa si abbassa ulteriormente. 

In base a questi calcoli, per svapare con una sigaretta elettronica in un anno spenderesti meno di 900 euro.

…e fumando sigarette tradizionali?

Chi fuma un pacchetto di sigarette al giorno (che costa mediamente 5 euro) spende circa 1800 euro all’anno, quindi circa 150 euro al mese.

Dunque sapendo quanto costa una sigaretta elettronica e quanto costano i liquidi, si può dedurre che ci sarebbe un risparmio già dal primo mese – nonostante l’investimento iniziale – ma il risparmio più evidente, lo noterai dal terzo mese in poi, quando anziché 150 euro ne spenderai solamente 25 o 30 (circa) per l’acquisto dei liquidi o delle basi più aromi.

Leggi anche: Svapare solo Glicole propilenico? No grazie: ecco perché.

Per concludere.

Come hai potuto leggere in questo articolo, il costo di una sigaretta elettronica è davvero irrisorio.

Scegliendo una delle più care puoi paragonare il suo costo a quello di una decina di pacchetti di sigarette, scegliendo una delle più economiche a circa 3/4 pacchetti. Ma il bello viene in seguito.

Infatti dopo aver ammortizzato i costi iniziali, ogni mese nel portafoglio ti ritroverai ad avere circa 100 euro in più

Non male, vero?

Sostituendo la sigaretta elettronica alle classiche sigarette a combustione il risparmio c’è eccome!

Se questo chiarimento ti ha convinto a passare alle e-cig, visita il nostro store on-line Terpy.it e acquista uno dei nostri kit per i neofiti del vaping, dopodiché scegli tra liquidi fruttati, tabaccosi o tra quelli delle altre categorie.

In alternativa, se già te la senti, prepara i tuoi liquidi personalizzati acquistando base e-liquid, aromi e nicotina liquida.

A te la scelta!

Ti aspettiamo su Terpy.it!