È meglio svapare o fumare? Ecco la risposta definitiva

Modificato il: 09/01/2024

Il confronto tra un passato per il quale la salute pubblica porta ancora pesanti cicatrici e una soluzione del presente per dire basta alle sigarette tradizionali

Negli ultimi anni, la sigaretta elettronica ha creato un’ondata di discussione e dibattito. Con la crescente preoccupazione per i danni del fumo tradizionale, molte persone stanno cercando alternative più sicure e meno nocive.

Ma può lo svapo davvero essere considerato come una soluzione migliore rispetto alle classiche sigarette? Oppure è solo un’ennesima moda passeggera, destinata a creare ulteriori problemi nel lungo termine?

L’emergere delle e-cig sembra offrire una speranza a tanti fumatori che stanno cercando di smettere una volta per tutte. Ma come ogni nuova soluzione, porta con sé domande, preoccupazioni e sfide.

In questo articolo metteremo a confronto lo svapo con il fumo tradizionale, considerando i dati e le ricerche eseguite in merito per fornire una panoramica equilibrata e informata. Che tu sia un fumatore alla ricerca di alternative o semplicemente una persona curiosa di comprendere meglio il fenomeno dello svapo, ti invitiamo a leggere e a formare una tua opinione informata.

Sigaretta tradizionale accesa | Terpy

Le origini del fumo e dello svapo

Da secoli, il rituale del fumo è intrinseco nelle culture di tutto il mondo.

Il fumo tradizionale, con le sue radici antiche, ha sempre rappresentato più di una semplice azione: un rito sociale, un momento di pausa, una forma di meditazione per alcuni. Ma con l’evoluzione della scienza e una maggiore comprensione dei rischi per la salute legati al tabacco, la percezione del fumo è cambiata drasticamente.

A partire dagli anni ’30 sono iniziate le prime ricerche sulla correlazione tra il fumo e l’incidenza dei tumori al polmone e con il passare dei decenni la comunità scientifica ha iniziato a rendersi conto dei danni causati dal consumo di sigarette. Nonostante nei primi tempi queste informazioni hanno faticato a diffondersi tra il grande pubblico, anche a causa delle resistenze da parte delle Big Tobacco, a partire dagli anni ’70 e ’80 la correlazione tra fumo e tumori al polmone è stata finalmente pubblicizzata. E, in maniera graduale, i tabagisti si sono resi conto di quali rischi corressero a causa del loro vizio.

Ad oggi, finalmente, siamo tutti coscienti dei danni causati dalle sigarette e il numero di fumatori continua a calare anno dopo anno.

L’era dello svapo, invece, è iniziata come una risposta moderna ai problemi del fumo tradizionale nei primi anni 2000. Invece di bruciare tabacco, le e-cig riscaldano una soluzione, spesso contenente nicotina liquida, che poi viene inalata sotto forma di vapore. Questo meccanismo elimina molte delle sostanze tossiche presenti nel fumo tradizionale.

Inventate da un farmacista di Hong Kong, si sono rapidamente diffuse in tutto il mondo, diventando in poco tempo uno dei prodotti più apprezzati dai fumatori che desiderano dire addio alle bionde.

Ma come si confronta realmente lo svapo con le sigarette?

Leggi anche: La sigaretta elettronica senza nicotina fa male?

I vantaggi dello svapo rispetto al fumo di sigaretta

Il desiderio di una vita più sana ha spinto molte persone a cercare alternative al fumo tradizionale, e qui entra in gioco la sigaretta elettronica.

Ma quali sono i reali vantaggi dello svapo rispetto al fumo tradizionale?

Innanzitutto, è essenziale evidenziare che ‘migliore’ non significa necessariamente ‘senza rischi’, ma in un confronto diretto, sono molte le ragioni per cui lo svapo appare come una scelta più sicura.

La differenza principale è evidente: l’assenza di combustione. Mentre il tabacco brucia producendo fumo denso e pieno di sostanze chimiche, molte delle quali cancerogene o, comunque, tossiche per l’organismo, le e-cigarette producono un vapore che, sebbene non sia comparabile (ovviamente) con l’aria pura, non contiene tutti questi veleni.

Il fumo di tabacco può danneggiare i polmoni in vari modi, dalla bronchite cronica al cancro. Il vapore prodotto dalle e-cigarette, al contrario, è generalmente considerato meno irritante per i polmoni.

Guardando più da vicino alla stessa ragion d’essere delle e-cig (infatti sono state inventate proprio come alternativa alle bionde per smettere gradualmente di fumare), molti tabagisti hanno trovato in loro uno strumento utile per ridurre o eliminare il loro consumo di tabacco. Lo svapo, infatti, offre un’esperienza simile al fumo, facilitando la transizione anche grazie alla possibilità di scegliere la concentrazione di nicotina, riducendola gradualmente fino a abbandonare definitivamente questo vizio.

In aggiunta non possono essere dimenticati i benefici ambientali. Senza cenere, mozziconi di sigaretta o fumo di seconda mano, lo svapo riduce la sua impronta ambientale rispetto al fumo tradizionale. Questo ha anche il vantaggio di ridurre l’esposizione al fumo passivo per chi ci sta attorno.

Quello che devi sapere sui rischi legati allo svapo

Se da un lato lo svapo si è presentato come una valida alternativa al fumo tradizionale, è fondamentale riconoscere che non è esente da rischi.

La rapida popolarità delle e-cig ha generato numerose ricerche e dibattiti sulla sicurezza a lungo termine di questa pratica. Vediamo di seguito alcuni dei rischi e delle preoccupazioni più frequentemente associati allo svapo:

  • anche se lo svapo elimina molte delle sostanze tossiche presenti nel fumo di tabacco, il vapore prodotto dalle e-cigarette, quando queste vengono usate in maniera impropria, può comunque contenere alcuni composti chimici nocivi, come formaldeide e acetaldeide;
  • se utilizzate da chi non ha mai fumato, le sigarette elettroniche possono aumentare il rischio di sviluppare dipendenza dalla nicotina. Questo è particolarmente preoccupante per i giovani, che potrebbero essere attratti dallo svapo e poi passare al fumo tradizionale;
  • alcuni studi suggeriscono che lo svapo può irritare le vie aeree, causando sintomi come tosse, respiro corto e dolore toracico. Anche se queste reazioni sono generalmente meno gravi rispetto a quelle causate dal fumo, meritano ulteriori ricerche;
  • ci sono stati casi documentati di e-cig che esplodono o causano incendi a causa di batterie difettose, rappresentando un rischio di infortunio. Naturalmente, questo rischio può essere completamente eliminato assicurandosi di acquistare prodotti certificati presso rivenditori seri e professionali;
  • le sigarette elettroniche non sono state ancora sul mercato abbastanza a lungo per avere una chiara comprensione degli effetti a lungo termine sul corpo umano. Ciò che può sembrare sicuro oggi potrebbe rivelarsi problematico in futuro con ulteriori ricerche.

Vaper che svapa | Terpy

Oltre la salute dell’uomo e dell’ambiente: gli altri punti forti delle sigarette elettroniche

Nel percorso di transizione dal fumo tradizionale allo svapo, o nella semplice valutazione di quale delle due opzioni possa fare al caso proprio, è essenziale tener conto di alcune considerazioni pratiche.

Da un punto di vista strettamente economico, l’investimento iniziale in una sigaretta elettronica può sembrare più elevato rispetto all’acquisto di un pacchetto di sigarette. Tuttavia, a lungo termine, lo svapo si rivela decisamente più conveniente dato che i liquidi per sigaretta elettronica e gli accessori di ricambio hanno un costo inferiore rispetto all’acquisto continuo di pacchetti di sigarette.

Per intenderci, passare dalle bionde alla sigaretta elettronica offre la possibilità di risparmiare fino al 60% delle proprie spese mensili.

Una delle caratteristiche più interessanti dello svapo, inoltre, risiede nella possibilità di personalizzare l’esperienza. Che si tratti di scegliere tra diversi sapori di liquidi per sigaretta elettronica, regolare la quantità di nicotina, o semplicemente cambiare l’aspetto estetico del dispositivo, le e-cig offrono una varietà di opzioni che il fumo tradizionale non può eguagliare.

Infine, mentre il fumo è diventato sempre meno accettato socialmente in molti luoghi, lo svapo si è affermato come una pratica decisamente meno ostracizzata e ci sono numerose occasioni nelle quali il consumo di sigarette è vietato dalla legge mentre l’utilizzo di un’elettronica è perfettamente lecito.

Naturalmente, anche quando non esiste nessuna norma che impedisca di svapare, è sempre fondamentale rispettare le persone che abbiamo attorno e assicurarci che la nostra e-cig non sia un problema per loro. In caso contrario, non ci costa nulla agire educatamente ed evitare di svapare finché non ci troviamo all’aperto.

Leggi anche: Come scegliere la resistenza della sigaretta elettronica

In conclusione

Il dibattito tra svapo e fumo tradizionale ha illuminato molte sfaccettature di queste pratiche, mettendo in luce tanto i benefici quanto i potenziali rischi.

È evidente che sia meglio svapare che fumare e che le sigarette elettroniche rappresentano un’alternativa meno dannosa rispetto alle bionde. Tuttavia, è altrettanto evidente che anche questo dispositivo non sia esente da eventuali rischi che devono essere studiati con attenzione e considerati dalle persone che vogliono iniziare a utilizzarle.

Invitiamo tutti i lettori a tenere a mente quanto detto nel corso di questo articolo: la sigaretta elettronica è nata come alternativa a quelle tradizionali e deve essere utilizzata solo allo scopo di smettere di fumare. Per cui, se sei dipendente dalla nicotina e vorresti ridurre i danni causati dal tabacco, allora lo svapo può essere la soluzione ideale per te. E a tal riguardo, ti suggeriamo di dare un’occhiata al nostro shop Terpy nel quale ti offriamo tutto ciò che ti serve per iniziare, dalle sigarette elettroniche agli e-liquid, disponibili in vari gusti per ogni palato.

Se, invece, non hai mai fumato, allora la scelta migliore che puoi fare per la tua salute è quella di continuare ad avvicinarti al mondo delle e-cig solo per soddisfare la tua curiosità, senza andare oltre. Non iniziare a svapare se non ne hai davvero bisogno come supporto contro il fumo.

Take Aways

  • Sicurezza Comparata: Lo svapo rappresenta un’alternativa meno nociva rispetto al fumo tradizionale. Le e-cig producono un vapore che contiene meno sostanze tossiche presenti nel fumo delle sigarette tradizionali, riducendo così i danni per la salute.
  • Assenza di Combustione: Una differenza chiave tra svapo e fumo è l’assenza di combustione. Mentre il fumo tradizionale brucia tabacco e rilascia sostanze chimiche dannose, le e-cig riscaldano una soluzione liquida, eliminando la produzione di fumo e riducendo i rischi associati.
  • Strumento di Cessazione Graduale: Lo svapo può essere uno strumento utile per coloro che cercano di smettere di fumare. Le e-cig offrono un’esperienza simile al fumo tradizionale, consentendo ai tabagisti di ridurre gradualmente la quantità di nicotina fino a smettere completamente.
  • Rischi da Considerare: Anche se lo svapo è meno dannoso rispetto al fumo, presenta ancora alcuni rischi. Il vapore delle e-cig può contenere composti chimici nocivi quando utilizzate in modo improprio. Inoltre, le e-cig possono aumentare il rischio di dipendenza dalla nicotina, specialmente per i giovani.
  • Considerazioni Economiche e Personalizzazione: Lo svapo può essere conveniente a lungo termine rispetto al fumo tradizionale grazie a costi inferiori di liquidi e accessori. Le e-cig offrono anche la possibilità di personalizzare l’esperienza con diverse opzioni di sapori e livelli di nicotina.

Domande e Risposte

Qual è la differenza tra lo svapo e il fumo tradizionale?

La differenza principale tra lo svapo e il fumo tradizionale è che lo svapo elimina la combustione, producendo un vapore che contiene meno sostanze chimiche nocive rispetto al fumo di tabacco. Mentre il fumo tradizionale brucia il tabacco e produce fumo denso e tossico, le e-cig riscaldano una soluzione liquida che viene inalata sotto forma di vapore. Questo riduce i danni ai polmoni e offre un’alternativa meno dannosa.

Quali sono i rischi associati allo svapo?

Anche se lo svapo è considerato meno dannoso rispetto al fumo tradizionale, presenta alcuni rischi. Il vapore prodotto dalle e-cig può contenere composti chimici nocivi quando utilizzate impropriamente. Le e-cig possono aumentare il rischio di dipendenza dalla nicotina, specialmente tra i giovani. Alcuni studi suggeriscono che lo svapo può irritare le vie aeree e causare sintomi come tosse e respiro corto. Inoltre, gli effetti a lungo termine dello svapo sul corpo umano non sono ancora completamente compresi.

Quali sono i vantaggi pratici dello svapo rispetto alle sigarette tradizionali?

Lo svapo offre vantaggi pratici come la possibilità di risparmiare a lungo termine, poiché i liquidi e gli accessori di ricambio costano meno rispetto all’acquisto continuo di pacchetti di sigarette. Inoltre, lo svapo permette la personalizzazione dell’esperienza, consentendo di scegliere tra diversi sapori e regolare la quantità di nicotina. Dal punto di vista sociale, lo svapo è meno ostracizzato rispetto al fumo tradizionale in molti luoghi, e ci sono meno restrizioni legali all’uso delle e-cig rispetto alle sigarette.