Quali sono gli effetti della sigaretta elettronica e perché è meno nociva del tabacco

Ecco cosa succede al corpo quando si svapa la sigaretta elettronica

Ormai lo sanno anche i muri: la sigaretta elettronica è uno degli strumenti più efficaci per provare a smettere di fumare e in alcuni Paesi viene addirittura consigliata dai medici. Ciò nonostante, molti fumatori nutrono delle perplessità circa i suoi effetti, ed è un fatto curioso poiché i danni della sigaretta sono ben noti da decenni.

In questo articolo scoprirai quali sono gli effetti della sigaretta elettronica, sia quelli positivi (tanti) sia quelli negativi, e in che modo prevenire i secondi.

La sigaretta elettronica ha effetti positivi per chi vuole smettere di fumare

Quali sono i benefici della sigaretta elettronica

Visto e considerato che, da quando è stata lanciata sul mercato, la sigaretta elettronica ha aiutato milioni di persone in tutto il mondo ad abbandonare il vizio del fumo, è opportuno parlare prima di tutto dei suoi effetti positivi. E cosa può esserci di meglio di smettere di fumare? Beh, probabilmente nulla, e chi è schiavo del tabagismo lo sa bene.

Sostituire la sigaretta analogica con quella elettronica offre dei benefici fin dal primo giorno. Sai perché? Con questo dispositivo smetterai di inalare le sostanze tossiche prodotte dalla combustione del tabacco e della carta che lo avvolge. Alla base dello svapo, infatti, non c’è questo processo dannoso bensì la vaporizzazione: mediante il riscaldamento dei liquidi da svapo (composti da base eliquid, aromi da svapo e, all’occorrenza, nicotina liquida) a opera di una resistenza elettrica viene prodotto un vapore aromatizzato il cui impatto sui polmoni e sull’organismo in generale è di gran lunga minore rispetto al catrame, al monossido di carbonio e ad altre centinaia di sostanze nocive presenti nel fumo di sigaretta.

Stando al parere di molti scienziati, lo svapo espone al 95% di rischi in meno per la salute rispetto alla sigaretta analogica. Non solo: poiché con la sigaretta elettronica è possibile decidere quanta nicotina assumere, diminuendo gradualmente la sua percentuale nei liquidi è possibile eliminarla del tutto dal corpo nel giro di pochi mesi. Il tutto senza accusare i sintomi dell’astinenza che purtroppo convincono molti fumatori a desistere e riprendere in mano le bionde maledette.

Attenzione, però: il fatto che lo svapo sia una pratica utile per uno scopo così importante non deve far passare l’idea che faccia bene alla salute. Questo sarebbe un travisamento della realtà. Ok i benefici connessi all’avvicendamento della sigaretta analogica, ma è bene che tu sappia che anche la e-cig può generare effetti sgradevoli (per quanto non accostabili a quelli del fumo).

Leggi anche: I sali di nicotina fanno male? Differenze con la nicotina liquida

Che disturbi può dare la sigaretta elettronica

Chiariamoci: tra fumare e svapare non c’è proprio paragone. La prima è una pratica dannosissima che causa milioni di morti ogni anno, senza contare i danni a lungo termine che genera nei fumatori fin da quando sono giovani. La seconda consiste nell’inalazione di vapori prodotti da sostanze come la glicerina vegetale, il glicole propilenico e aromi sintetici.

Ora la domanda ti sorgerà spontanea: “Ma questi composti sono sicuri o espongono a qualche rischio per la salute?

Allora, partiamo con una premessa: il grosso dei liquidi per sigaretta elettronica è composto dalla base eliquid, ovvero un mix di glicole propilenico (PG) e glicerina vegetale (VG). Queste due sostanze sono considerate sicure. Va detto, però, che in caso di assunzione prolungata e di dosaggi eccessivi il glicole propilenico potrebbe causare secchezza al cavo orale, tosse e mal di gola.

Gli aromi tabaccosi, cremosi o fruttati, invece, potrebbero causare reazioni allergiche ad alcune persone. Pertanto, prima di scegliere un aroma è bene accertarsi di non essere allergici a uno dei suoi ingredienti. Un altro problema legato all’utilizzo della e-cig è quello del persistere della dipendenza da nicotina, ma questo – detto in tutta franchezza – dipende esclusivamente dalla forza di volontà di ogni singola persona. In ogni caso, se proprio non si riesce a rinunciare alla nicotina, è meglio assumerla con lo svapo piuttosto che con il fumo.

Effetti dello svapo

Intossicazione da sigaretta elettronica: con i liquidi di qualità non c’è alcun rischio

Poiché lo svapo rappresenta una minaccia per le multinazionali del tabacco, spesso e volentieri la sigaretta elettronica viene messa alla gogna in seguito a episodi negativi, come l’intossicazione causata dai liquidi. Al di là di alcuni falsi miti che negli anni sono stati diffusi con lo scopo di denigrare la sigaretta elettronica, situazioni come quella appena menzionata hanno effettivamente avuto luogo.

Tuttavia, si tratta di episodi sporadici che peraltro non hanno nulla a che vedere con la sicurezza dei dispositivi in sé quanto con il senso di responsabilità e l’attenzione di chi li utilizza. Casi di intossicazione da liquidi da svapo, infatti, hanno avuto luogo esclusivamente laddove i vaper hanno utilizzato sostanze tossiche per crearli artigianalmente o si sono rivolti al mercato nero.

Per evitare situazioni di questo tipo è sufficiente acquistare i liquidi tabaccosi, cremosi, fruttati e speciali presso i rivenditori autorizzati, avendo cura di verificare la presenza delle certificazioni e dell’elenco degli ingredienti.

Leggi anche: GLO o IQOS? Principali differenze (e perché la migliore alternativa alle bionde è ancora lo svapo)

In conclusione

Dopo aver letto questo articolo ti sarà chiaro come lo svapo sia una pratica relativamente sicura e i suoi effetti positivi superino nettamente quelli negativi, specialmente se sei un fumatore o una fumatrice alla ricerca di un metodo per uscire dal tunnel del tabagismo.

Su Terpy troverai tanti prodotti da svapo tra e-liquid e aromi svapo di qualità che soddisferanno i tuoi gusti e ti aiuteranno a smettere di fumare.

Ti aspettiamo su Terpy.it!