Liquidi scomposti e aromi: ecco le principali differenze.

differenza tra liquidi scomposti e aromi

La differenza tra liquidi scomposti e aromi classici per sigaretta elettronica.

A meno che tu non sia un neofita della sigaretta elettronica, probabilmente preferisci realizzare il tuo E-Liquid personalizzato piuttosto che usare i liquidi sigaretta elettronica già pronti all’uso. Componi quindi un mix di basetta con nicotina o senza e aromi svapo in percentuali a tuo piacimento et voilà, ecco il tuo liquido personalizzato.

Informandoti sugli aromi da usare per comporre i liquidi per E-Cig, è probabile che ti sia imbattuto nelle diciture “liquidi scomposti”, chiamati anche “aromi scomposti” e “aromi shot series“.

Oggi vogliamo spiegarti cosa siano questi prodotti e qual è la differenza tra liquidi scomposti e aromi concentrati tradizionali.

differenza tra aroma e liquido scomposto

Cosa sono i liquidi scomposti svapo?

I liquidi scomposti sono fondamentalmente i classici aromi già uniti al glicole propilenico (PG) ma appositamente creati per una diluizione prestabilita. Il prodotto che ne deriva prende il nome di aroma scomposto o aroma shot serie.

Come funzionano?

Questi liquidi scomposti sono presenti sul mercato generalmente in formati da 10 o da 20 ml, ma il loro contenitore (il cosiddetto chubby) è di gran lunga più grande.

Di solito 20 ml di liquido scomposto si trovano in un chubby da 60 ml, in modo da consentire la successiva aggiunta di base neutra e di eventuale nicotina liquida.

Il vantaggio di utilizzo degli aromi scomposti è dato principalmente dall’eliminazione dei calcoli adatti alla diluizione. Per preparare i liquidi non è necessario pensare a quante gocce di aroma aggiungere alla base o quanti millilitri di aroma utilizzare per ottenere 60 ml di liquido per E-Cig.

Bisogna semplicemente prendere il chubby con 20 ml di liquido scomposto, aggiungere 40 ml di base e agitare.

Questo metodo, però, non è esente da svantaggi.

Leggi anche: Liquidi per sigarette elettroniche, in Italia scatta l’obbligo del codice UFI

Gli svantaggi dei liquidi scomposti per sigaretta elettronica.

Il prezzo dei liquidi svapo scomposti, nonostante non costino al produttore molto più degli aromi concentrati, è in genere alto.

Non solo: in quanto si tratta di aromi già dosati per ottenere una certa diluizione, non è possibile realizzare un formato diverso da quello del chubby. Se con gli aromi concentrati è possibile realizzare una boccetta di liquido dalle dimensioni desiderate, per esempio 100 ml o 1 litro, con gli aromi scomposti si possono ottenere solo 60 ml.

Inoltre non è possibile sperimentare dei mix con diverse concentrazioni di sostanze, in quanto per ottenere un buon risultato è necessario attenersi alle istruzioni di preparazione indicate dal produttore.

Per non parlare del fatto che chi è allergico al glicole propilenico non può utilizzarli.

Ma quindi, fondamentalmente, qual è la differenza tra aroma e liquido scomposto?

liquidi scomposti preparazione e differenza con aromi

Differenza tra aroma concentrato e scomposto.

Un aroma concentrato è un’essenza macerata o estratta di sostanze naturali o sintetiche. Tale essenza si presenta sotto forma liquida e può essere pura oppure diluita in piccole quantità di glicole propilenico.

Gli aromi concentrati non diluiti in glicole presentano generalmente un gusto e un profumo più intensi: sono dunque necessarie piccole quantità per ottenere un liquido per sigaretta elettronica davvero gradevole.

Il vantaggio degli aromi concentrati è la possibilità di mixarli a proprio piacimento con la base eliquid ed eventualmente con la nicotina liquida. Questi aromi consentono la completa personalizzazione dei liquidi sigaretta elettronica. Per esempio si può preparare una base neutra da 1 litro con la quale riempire delle boccette più piccole volta per volta, aggiungendo in ogni boccetta l’aroma che si preferisce.

Gli aromi concentrati sono venduti di solito in diversi formati, a partire da quantità molto piccole. Una volta che saranno tra le tue mani dovrai semplicemente diluirli, goccia a goccia, nella base neutra utilizzando le quantità consigliate sulla confezione.

I liquidi scomposti, o aromi scomposti, sono invece già mixati in glicole propilenico e disponibili in formati da 10 o da 20 ml. Le boccette che li contengono, però, sono molto più grandi (di solito da 60 ml): per preparare un liquido con questi aromi devi unire la base neutra nei millilitri che mancano per riempire la boccetta.

Per esempio se hai 20 ml di aroma + glicole propilenico in una boccetta da 60 ml, dovrai aggiungere 40 ml di base neutra.

Leggi anche: Aromi per sigaretta elettronica senza nicotina: come e quando usarli per smettere di fumare

Aromi concentrati VS Aromi scomposti: quali scegliere?

Naturalmente tutto dipende dalle tue esigenze, ma devi sapere che i clienti che si rivolgono a noi lo fanno sia per l’eccellente gusto e profumo dei liquidi svapo pronti sia per la possibilità di personalizzare al 100% il liquido per E-Cig.

Gli aromi scomposti non offrono questa possibilità, ed è proprio per questo che abbiamo scelto di offrirti esclusivamente concentrati (oltretutto non diluiti in glicole propilenico).

L’esperienza di utilizzo dei nostri liquidi supera di gran lunga quello degli aromi shot series, e il nostro obiettivo è che tu possa realizzare un E-Liquid di qualità utilizzando pochissimo prodotto.

Prova subito i nostri prodotti per sigaretta elettronica in vendita su Terpy: rimarrai piacevolmente sorpreso e probabilmente non li abbandonerai più!