Aromi sigaretta elettronica: ciò che devi conoscere sulla loro scadenza.

aromi sigaretta elettronica scadenza

Gli aromi per la sigaretta elettronica hanno una scadenza?

Se ti stai chiedendo se gli aromi per sigaretta elettronica abbiano una scadenza, probabilmente sai già che sono prodotti alimentari e che dunque dovresti consumarli entro una data ben specifica. Infatti la maggior parte degli alimenti presenta, di solito, due date sull’etichetta: una relativa al confezionamento e una relativa alla scadenza.

Tendenzialmente la data di scadenza è anticipata dalla sigla Da consumare preferibilmente entro. Ciò non significa che arrivato quel particolare giorno devi gettare nella spazzatura l’alimento, ma che oltre quella data il produttore non ti garantisce più la qualità originaria.

Quindi si può parlare davvero di data di scadenza per gli aromi e per i liquidi sigaretta elettronica?

conservazione liquidi sigaretta elettronica e aromi

Gli aromi sigaretta elettronica scadono come gli altri alimenti?

Non proprio. Se gli aromi per sigaretta elettronica vanno a male, non diventano pericolosi come alcuni cibi o medicinali. Tendenzialmente gli aromi perdono sapore ma non diventano tossici.

La data di scadenza è dunque il periodo (stimato) in cui un aroma per E-Cig dovrebbe iniziare a perdere gusto e intensità.

Comunque sia, gran parte degli aromi ha una data di scadenza fissata dopo due anni dalla data di produzione. Poiché le date di scadenza sono solo una previsione, seppur il più possibile accurata, sta a te valutare se i tuoi aromi svapo sono troppo vecchi per poter essere mischiati all’E-Liquid.

Forse sei un vaper assiduo e le tue boccette di aromi non rimarranno mai aperte per due anni, ma magari possiedi tanti aromi differenti ed è possibile che ti dimentichi di finirne uno prima della data di scadenza.

Se ciò dovesse accadere, passa al seguente paragrafo per scoprire come verificare se sia ancora utilizzabile o meno.

Leggi anche: Aromi correttori: cosa sono e perché si utilizzano

Come verificare se gli aromi per la sigaretta elettronica sono in buono o in cattivo stato.

Al fine di poter dare un giudizio il più possibile preciso sulla qualità dei tuoi aromi per E-Cig, devi valutare alcuni parametri (e farti le dovute domande):

  • Stato di conservazione degli aromi. Solitamente sulla confezione o sull’etichetta degli aromi per sigaretta elettronica trovi le modalità di conservazione; per esempio i nostri aromi svapo mantengono la loro qualità se conservati in un ambiente freddo, possibilmente in frigorifero, e all’interno del loro flaconcino originale. Se conservi gli aromi al caldo potrebbero compromettersi ben prima della data di scadenza, mentre se li conservi perfettamente potrebbero durare anche oltre la data stimata. Le stesse precauzioni valgono anche per la conservazione dei liquidi sigaretta elettronica. È assolutamente sconsigliato lasciare un liquido della sigaretta elettronica al sole.
  • Odore. Proprio come succede con il latte in frigorifero, anche annusare gli aromi per E-Cig ti permette di capire se siano in buono stato o meno. Non tutti gli aromi cambiano drasticamente odore quando sono mal conservati o scaduti, ma se presentano un effluvio e un aspetto strani è molto probabile che tu non li debba più utilizzare.
  • Sapore: se il tuo aroma ha un sapore di stantio o decisamente diverso da quello che presentava all’inizio, la sua nobile vita potrebbe esser giunta al termine.

Conservare al meglio gli aromi per sigaretta elettronica

liquido sigaretta elettronica al sole e conservazione aromi

Il modo migliore per conservare gli aromi per E-Liquid è riporli in un luogo fresco e buio, lontano dalla luce diretta del sole. Il frigorifero o una cantina potrebbero essere i luoghi più adatti a tal proposito.

La luce del sole riscalda gli aromi e ne provoca la degradazione, quindi evita come la peste di lasciare le boccette sul davanzale della finestra e soprattutto in automobile.

Questi comportamenti accelerano il deterioramento degli aromi svapo e a lungo andare li rendono inutilizzabili, magari ben prima che scadano. Se dimentichi il liquido dell’aroma al sole e noti dei cambiamenti di colore, è fatta: probabilmente è andato.

Leggi anche: E-Cig, esiste davvvero l’aroma migliore?

Come eliminare gli aromi per sigaretta elettronica scaduti?

Gli aromi per E-Cig sono aromi alimentari, dunque se sono puri puoi tranquillamente svuotare la boccetta nel contenitore dei rifiuti organici.

Ti sconsigliamo però di buttarli nel lavandino o nel WC perché, attualmente, non sono noti potenziali danni per gli organismi animali.

Comunque sia cerca di consumare i tuoi aromi prima della scadenza in modo da non doverli buttare: sarebbe davvero un peccato! Magari prima di aprire una nuova boccetta imponiti di finire l’aroma già disigillato, e vedrai che non ti capiteranno incidenti.