Come scegliere una buona sigaretta elettronica (se hai appena iniziato a svapare)

Come scegliere una buona sigaretta elettronica

Una breve guida alla scelta della tua prima sigaretta elettronica

In genere chi si avvicina al mondo del vaping lo fa per tentare di smettere di fumare o, quantomeno, diminuire la quantità di sigarette giornaliere. Nella maggior parte dei casi dunque si tratta di aspiranti ex fumatori che non hanno alcuna dimestichezza con questi dispositivi e ne ignorano le caratteristiche tecniche.

Da quando è nata, la e-cig si è evoluta costantemente e ogni anno vengono immessi nel mercato nuovi modelli; pertanto, per un neofita dello svapo diventa difficile scegliere il dispositivo e i liquidi per sigaretta elettronica più adatti alle sue esigenze.

Nelle prossime righe scoprirai come scegliere una buona sigaretta elettronica e su quali tipologie di dispositivi faresti bene a concentrarti se non hai mai svapato prima.

Tiro polmonare

Che esperienza di svapo cerchi? La differenza tra tiro da guancia e tiro polmonare

Prima di decidere quale e-cig acquistare, dovresti preoccuparti innanzitutto del modo in cui vuoi svapare. Contrariamente alla sigaretta analogica, infatti, la sigaretta elettronica può essere utilizzata in due modi ben distinti: il tiro da guancia e il tiro polmonare. Il primo si differenzia ben poco da quello della sigaretta tradizionale: è un tiro piuttosto chiuso e prevede l’inalazione di una moderata quantità di vapore. Il secondo, invece, consiste nell’aspirazione di una quantità maggiore di vapore denso che invade direttamente i polmoni senza stazionare in bocca.

Perché è importante capire il tipo di tiro? Beh, perché in base a esso cambiano anche le caratteristiche della sigaretta elettronica e i liquidi da svapo (in particolare la percentuale di glicole propilenico, glicerina vegetale e nicotina liquida). Per chi vuole smettere di fumare e sceglie di passare alla sigaretta elettronica è consigliabile optare per il tiro da guancia, almeno ai primi tempi. Il motivo è semplice: essendo simile a quello della sigaretta analogica, il tiro da guancia consente di non subire lo shock dovuto al passaggio dal fumo allo svapo e di iniziare questa nuova esperienza in maniera graduale.

Appurata la differenza tra i metodi di aspirazione del vapore, vediamo quali sono le caratteristiche che dovresti prendere in considerazione in una e-cig.

Leggi anche: La sigaretta elettronica fa male? Confronto con la sigaretta tradizionale

Batteria e atomizzatore: i fattori di cui dovresti tenere conto

La batteria, l’atomizzatore e la resistenza sono gli elementi più importanti della sigaretta elettronica e per avere un’esperienza di svapo in linea con i tuoi desideri è importantissimo che ognuno di essi abbia le caratteristiche giuste.

La batteria fornisce alla resistenza elettrica situata nell’atomizzatore l’energia necessaria a produrre il calore che serve a far evaporare i liquidi.  A seconda del modello, cambiano sia la durata sia il wattaggio. Questi fattori vanno considerati in relazione al tipo di esperienza di svapo e alla quantità di tiri giornalieri. Tenendo fede al suggerimento dato in precedenza, un neo vaper farebbe bene a optare per un wattaggio adeguato al tiro da guancia; in merito all’autonomia, invece, dipende da quanto si era soliti fumare (maggiore è l’impiego giornaliero della e-cig, maggiore sarà il consumo di energia).

Come scegliere la tua prima sigaretta elettronica

L’atomizzatore della sigaretta elettronica è il componente in cui avviene la vaporizzazione dei liquidi tabaccosi, fruttati o cremosi scelti dal vaper. Al suo interno ha sede una resistenza elettrica (coil) che viene messa in contatto con il cotone impregnato di liquido. La scelta di questo elemento dipende ancora una volta dal tipo di tiro (gli atomizzatori da guancia sono diversi da quelli polmonari) ma anche dal livello di esperienza del vaper: infatti, gli atomizzatori in commercio possono essere rigenerabili o non rigenerabili. La differenza sta nel fatto che i primi sono predisposti per la sostituzione della resistenza, il cui assemblaggio viene eseguito artigianalmente, mentre i secondi – per dirla in maniera semplice – sono “usa e getta” in quanto una volta esaurita l’efficienza della coil non possono essere riutilizzati.

Chi è all’inizio della sua esperienza da vaper farebbe meglio a puntare sui secondi; una volta presa confidenza con lo svapo, invece, sarà possibile personalizzare la propria e-cig in base alle proprie esigenze.

Perché scegliere la sigaretta elettronica per smettere di fumare

Non è un mistero che la sigaretta elettronica rappresenti uno strumento utile al raggiungimento di un obiettivo difficile come quello di smettere di fumare. Ma come mai lo svapo viene scelto da tante persone per provare a dire addio al tabagismo?

I fumatori sanno molto bene quanto sia controproducente smettere di fumare di botto: l’assuefazione al gusto del tabacco, la dipendenza dalla nicotina e l’abitudine a un gesto consolidato da chissà quanto tempo fanno sì che una decisione così radicale stimoli oltremodo il desiderio di fumare e, nella maggior parte dei casi, chi effettua questo tentativo finisce per riprendere in mano la sigaretta (come prima, più di prima).

Leggi anche: Il glicole propilenico della sigaretta elettronica è tossico? Facciamo luce su questa credenza

Ecco, sostituire la sigaretta analogica con quella elettronica consente di non abbandonare drasticamente la tua abitudine e diminuire progressivamente il quantitativo di nicotina assunta (nei liquidi è possibile dosare questa sostanza a tuo piacimento), il tutto risparmiando al tuo organismo i danni del fumo. La e-cig, infatti, funziona per vaporizzazione e non per combustione. Questo significa che svapando risparmierai al tuo corpo i danni che rendono il tabagismo una delle principali cause di morte a livello mondiale.

Le stime aggiornate dicono che svapare sia una pratica più sicura rispetto al fumo ed esponga al 90% dei danni in meno rispetto a esso. Naturalmente, l’esperienza del vaping è influenzata sia dalle caratteristiche del dispositivo scelto sia dalla qualità dei liquidi.

Su Terpy troverai un’ampia scelta di prodotti per lo svapo, inclusi vari aromi per sigaretta elettronica e basi e-liquid. Vieni a trovarci!