Come cambiare la resistenza della sigaretta elettronica in pochi passaggi

Ecco come camabiare la resistenza per e-cig senza imprevisti

Devi cambiare la coil dell’atomizzatore nella sigaretta elettronica? Ecco coma farlo senza incorrere in qualche imprevisto

Uno dei fattori che più influisce sulla buona resa dei liquidi svapo, è la manutenzione del tuo atomizzatore. Per godere della miglior esperienza di vape, infatti, è necessario che tu sappia come cambiare la resistenza della sigaretta elettronica e, soprattutto, quando farlo.

La funzionalità della coil è fondamentale affinché la vaporizzazione sia vigorosa e la resa aromatica eccellente, perciò dovresti sempre tenere d’occhio questi due parametri. Non si tratta di nulla di difficile, non preoccuparti, anche perché nelle prossime righe ti daremo tutti gli strumenti per gestire al meglio la questione.

Andiamo dunque a conoscere i vari tipi di coil, a vedere come cambiare la resistenza della sigaretta elettronica e quando farlo.

Le principali tipologie di coil.

Prima di addentrarci nella procedura specifica della sostituzione della resistenza nell’e-cig, dobbiamo precisare che nel mondo del vaping esistono tre tipi di dispositivi vaporizzanti:

  • Rigenerabili
  • Non rigenerabili 
  • Pod mod

Ognuno di questi presenta una coil totalmente differente da quelle degli altri sistemi, per cui è bene avere un’infarinatura generale su tutte le tipologie.

Nel caso dei device rigenerabili, la resistenza deve essere letteralmente costruita dal vaper, che assembla un’apposita bobina metallica con del filo resistivo, avvolgendolo in spire attorno ad una punta tonda dal diametro predefinito (generalmente dai 2 ai 3 mm).

resistenza per atom rigenerabile della sigaretta elettronica

Al suo interno, poi, si inserisce del cotone organico, che funge da veicolo per gli e-liquid dal serbatoio alla coil stessa, dove avverrà la vaporizzazione.

I sistemi non rigenerabili, come ad esempio la nostra Eleaf Ijust Mini, sono invece dotati di resistenze pre-confezionate in bussolotti metallici, le cosiddette “head coil” o “testine”.

head coil ijust mini eleaf
Head coil Eleaf per sigaretta elettronica iJust Mini

Al loro interno può risiedere una bobina metallica, in ceramica o un rotolo di mesh, una sorta di rete metallica a maglie fittissime, ma per il resto svolge la medesima funzione di una coil artigianale.

In ultimo abbiamo le pod mod, dispositivi piccoli e leggeri pensati per godere della massima tascabilità, che presentano un sistema a cartuccia ricaricabile (detta, appunto, pod), al cui interno è contenuta la resistenza vera e propria. Rispetto alle testine di cui abbiamo parlato poc’anzi, la coil e il serbatoio di liquido costituiscono un pezzo unico e indivisibile, che si acquista proprio in tale forma.

Vediamo ora come cambiare la resistenza nei vari casi sopracitati.

Leggi anche: Come scegliere la sigaretta elettronica in 3 mosse

Come cambiare coil alla sigaretta elettronica

Se hai iniziato a svapare da poco, probabilmente non avrai optato per un atomizzatore rigenerabile, ma è bene che tu conosca anche questo genere di hardware qualora volessi provarne uno in futuro. Per sostituire la coil è innanzitutto necessario smontare la sigaretta elettronica, privandola del tank (serbatoio) e della campana metallica, così da poter accedere al deck, la base in cui si alloggia la resistenza.

Una volta avuto accesso a tale zona, devi usare un cacciavite molto piccolo per ancorare la coil all’apposita sede, serrando bene le viti. Fatto questo, inserisci il cotone all’interno della bobina e taglialo in corrispondenza del fondo delle vasche per il liquido, di modo che possa pescarlo agevolmente e, al contempo, fungere da tappo per non allagare il deck.

A questo punto puoi rimontare l’atomizzatore ed effettuare il refill di e-juice, e sei pronto per svapare!

Per quanto riguarda le sigarette elettroniche a testine, non hai invece bisogno di fare tutto questo tran tran, perché ti basterà procurarti una coil di ricambio già pronta per sostituire quella vecchia. Devi solo smontare l’e-cig, estrarre la testina consunta ed inserire quella nuova e il gioco è fatto!

In alcuni casi le head coil sono dotate di filettatura, da avvitare all’apposita sede, mentre in altri sono predisposte per un inserimento a pressione all’interno dell’atom, come le nostre resistenze GT per Ijust Mini

Per quanto riguarda le pod mod il discorso è ancora più semplice, perché basta staccare la cartuccia dal corpo dell’e-cig e sostituirla con una nuova. Esistono poi dei modelli ibridi, come la nostra Wismec R-40, dotati di un serbatoio usa e getta in stile pod ma che supportano una head coil estraibile, che garantisce una resa aromatica notevolmente migliore.

Bene, abbiamo visto come cambiare la coil a seconda del device che utilizzi, ma qual è il momento giusto per sostituirla? Te lo diciamo nel prossimo paragrafo!

Leggi anche: Quanto costa una sigaretta elettronica? Ecco la risposta

Quando cambiare resistenza alla sigaretta elettronica.

Come hai avuto modo di vedere, la sostituzione della coil può essere più lunga ed impegnativa nel caso degli atom rigenerabili ma rapida e indolore per quanto riguarda sistemi a testine e pod mod. 

Ora, però, ci concentriamo su quei “sintomi” che ti fanno capire qual è il momento esatto in cui dovrai effettuare tale manutenzione.

Ecco quali sono i campanelli d’allarme a cui devi prestare attenzione:

  • Calo aromatico: il vapore non ha più la stessa resa di prima.
  • Sapore di bruciato: una coil portata oltre il suo limite può generare aromi sgradevoli, tra cui quello di bruciato.
  • Vapore blando: la vaporizzazione risulta poco vigorosa.
  • Gorgoglii: non sempre questo accade quando la coil è giunta a fine corsa, ma se la stai usando già da molto tempo, è possibile che sia una conseguenza della sua ormai bassa efficienza.
  • Schizzi di liquido in bocca: una resistenza usurata non funziona più bene e potrebbe non riuscire a raggiungere la temperatura di evaporazione, nonostante la potenza impostata nell’e-cig non sia stata variata.

Insomma, come puoi notare non hai bisogno di un qualche strumento specifico o di un esame visivo per capire quando cambiare resistenza alla sigaretta elettronica, ma lo noterai piuttosto facilmente dal calo generale delle sue prestazioni.

Considerazioni finali

Ora dovresti avere tutte le nozioni necessarie per cambiare la coil alla tua e-cig senza grossi problemi, ma qualora avessi ancora dei dubbi a riguardo non esitare a contattarci.

Nel catalogo Terpy hai a disposizione tantissimi aromi per sigaretta elettronica per tutti i gusti, tra cui:

Inoltre, puoi acquistare le resistenze compatibili per Ijust Mini e Wismec R-40 a prezzi davvero imbattibili!

Che aspetti? Entra subito nel portale!